Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 25 Aprile 2019

Conferenza operativa sulle "strategie di contrasto alle organizzazioni criminali"

Il 16 aprile 2019 si terrà ad Europol la prima Conferenza Operativa sulle “strategie di contrasto alle organizzazioni criminali di tipo mafioso” con lo scopo di condividere le criticità emergenti nel contrasto alla criminalità organizzata mafiosa e l’individuazione di strategie comuni.


L’incontro, aperto alla stampa, si propone di affrontare le seguenti tematiche:
-   l’esigenza di una legislazione comune per il contrasto delle organizzazioni criminali di tipo mafioso, in quanto tali, a prescindere dal tipo di attività illecita condotta;
-   il contrasto delle suddette organizzazioni criminali quale nuova priorità per la sicurezza dell’U.E.;
-   il sequestro dei beni quale strumento di contrasto al fenomeno – normative in ambito UE e best practices.

Al fine di ottenere interessanti spunti di riflessione giuridica e suggerimenti da applicare nella pratica info-investigativa, parteciperanno rappresentanti del Parlamento Europeo, della Commissione Europea, della Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo italiana e di Eurojust.

Alla Conferenza saranno presenti, inoltre, i rappresentanti dei Dipartimenti di Polizia criminale delle principali polizie europee e dei Paesi aderenti a Europol, preposti al contrasto delle suddette organizzazioni: Albania, Australia, Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Lettonia, Lituania, Paesi Bassi, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna, Svizzera, Ungheria e Stati Uniti d’America.

Per l’Italia interverranno il Direttore della DIA, Gen. D. Governale, il Direttore dello SCIP Gen. B. Spina, unitamente ai rappresentanti dei servizi investigativi centrali delle 3 Forze di Polizia (SCO, ROS e SCICO).

L’evento, si inserisce nell’ambito delle attività della Rete Operativa Antimafia “@ON - Operational Network”, istituita il 4 dicembre 2014, con Risoluzione del Consiglio GAI dell’Unione Europea, su iniziativa italiana a cura della Direzione Investigativa Antimafia.

La Rete Operativa Antimafia, si propone di potenziare la cooperazione transnazionale delle Forze di Polizia degli Stati Membri della UE contro i gruppi della criminalità organizzata.

Attualmente fanno parte della Rete @ON, unitamente alla DIA quale Project Leader per l’Italia, la Francia, la Germania, la Spagna, il Belgio, i Paesi Bassi, l’Ungheria, l’Austria e la Romania in collaborazione con Europol.

Al fine di raggiungere questo ambizioso obiettivo e finanziare le attività, con particolare riguardo alle missioni operative a supporto di indagini contro la criminalità organizzata transnazionale di matrice mafiosa, la DIA ha ottenuto un finanziamento diretto dalla Commissione UE (ONNET – 817618) per la durata di 24 mesi a decorrere dallo scorso 1 novembre 2018.

L’attività della Rete @ON ha recentemente consentito di ottenere brillanti risultati con l’operazione Per-Peco, grazie alla cooperazione tra le polizie di Belgio, Olanda, Italia, Francia e Regno Unito, che ha portato all’arresto in Belgio, Olanda e Francia di 61 persone ritenute responsabili di traffico internazionale di sostanze stupefacenti e tratta di esseri umani, tra cui un latitante colpito da mandato di arresto europeo dall’AG di Bologna.

Il Progetto, in più, tende a promuovere l’istituzione di una nuova priorità operativa nell’ambito dell’UE finalizzata al contrasto della criminalità organizzata di tipo mafioso.

In tale quadro, si invitano codeste testate giornalistiche a presenziare all’evento, al termine della quale si terrà una “press conference”, comunicando i dati dei partecipanti per i necessari accrediti presso Europol 

I risultati ottenuti nel corso dei lavori, consentiranno di stimolare anche le Istituzioni UE a promuovere normative ed indirizzi univoci in modo da supportare le attuali esigenze investigative, anche in prospettiva di una successiva Conferenza Operativa, prevista per il 2020.

 

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI