Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 24 Febbraio 2024

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:226 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:203 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:423 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:555 Crotone

Il patrimonio della …

Gen 24, 2024 Hits:968 Crotone

Book Baby Boom: inizia un…

Gen 19, 2024 Hits:1059 Crotone

Alla Frassati inaugurata …

Nov 07, 2023 Hits:2400 Crotone

Book Baby Boom: una nuova…

Ott 25, 2023 Hits:2652 Crotone

Orizzonte Catania, netto successo sul Bologna

Foto Orizzonte Catania alla Villa Bellini di Catania

 

Ancora un netto successo per l’Orizzonte Catania, che vince 21-8 in casa della RN Bologna nella terza giornata del campionato di Serie A1 di pallanuoto femminile conquistando un match mai in discussione.

Le catanesi infatti hanno guidato la partita sin dall’inizio, vincendo 7-1 il primo tempo. Match già chiuso quindi dopo soli otto minuti e archiviato del tutto a metà gara, grazie al 4-1 conquistato nel secondo parziale. Nettamente favorevoli anche gli ultimi due tempi, vinti ancora dalle rossazzurre con il risultato di 6-3 e 4-3.

Sempre molto prolifica Rita Kezsthelyi, a segno sei volte, bene anche Garibotti con quattro goal. Tre reti per Capitan Tania Di Mario, due ciascuno per Blanca Gil, Claudia Marletta e Valeria Palmieri. Un goal anche per Rosaria Aiello e Floriana Dursi.

A fine partita, il coach delle rossazzurre ha commentato così il successo ottenuto contro le emiliane: “Abbiamo giocato una discreta partita – dice Martina Miceli –, e non ho grandi annotazioni da fare. Forse all’inizio abbiamo avuto un po’ di frenesia di troppo in attacco e avremmo potuto addirittura fare molti più goal di quanti ne abbiamo realizzati. Però va bene così, perché creiamo tanto e queste sono partite che servono soprattutto per consentire a tutti di crescere dal punto di vista individuale. Sono contento che abbiano giocato tutte e che lo abbiano fatto praticamente per lo stesso minutaggio. Forse abbiamo subìto più espulsioni di quante ne meritassimo e questo secondo me continua a dipendere ancora dalla difficoltà di interpretazione dei parametri arbitrali. A tal proposito mi dispiace per Federica Radicchi, che ha preso subito le espulsioni che l’hanno costretta ad uscire dal campo, alcune delle quali un po’ discutibili, ed ha potuto giocare davvero poco. In ogni caso, abbiamo certamente fatto qualche passo avanti e questo ci consente di guardare con ottimismo agli impegni più proibitivi”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI