Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 21 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:785 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1448 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:973 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1675 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2430 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1943 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1930 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1884 Crotone

A Ragusa Ibla la Settina cantata per Maria Santissima Addolorata

Don Gino Scrofani precede il simulacro dell'Addolorata

La Settina cantata è una delle tradizioni religiose più suggestive che il quartiere barocco di Ibla propone durante la settimana di festeggiamenti in onore di Maria Santissima Addolorata. E’ un modo per la comunità parrocchiale, che alle sante messe pomeridiane che si tengono nella splendida chiesa di Santa Maria dell’Itria partecipa con la corale, di rendere vivo questo speciale momento in cui la celebrazione della festa diventa occasione di speranza per tutti, a maggior ragione in un momento difficile come quello attuale. E’ accaduto anche ieri con la celebrazione eucaristica presieduta dal sacerdote Renato Dall’Acqua, carmelitano e priore del convento del Carmine di Ragusa, nel corso della quale è stato posto in rilievo il significato della solennità liturgica di Maria Santissima Addolorata che cadeva, da calendario, proprio il 15 settembre. Oggi, invece, sarà il parroco della chiesa delle Anime Sante del Purgatorio, don Gino Scrofani, che ha pertinenza anche sulla chiesa di Santa Maria dell’Itria, ad animare la celebrazione eucaristica delle 18 con la comunità parrocchiale. La santa messa ricade all’interno del solenne settenario che ha preso il via lunedì scorso. Domani, giovedì 17 settembre, invece, la funzione religiosa sarà presieduta da don Giuseppe Russelli e animata dalla comunità parrocchiale di San Pier Giuliano Eymard. Quindi, si arriva a venerdì 18, sempre con la recita comunitaria del Santo Rosario, a partire dalle 18, la Settina cantata e la celebrazione eucaristica che, in questo caso, sarà presieduta da don Gino Ravalli e animata dalla comunità parrocchiale di San Pietro apostolo. Sabato 19 settembre, infine, prima della processione esterna di domenica, la santa messa sarà animata di nuovo dalla comunità parrocchiale. Da aggiungere, inoltre, che venerdì 18 settembre, alle 20, in piazza della Repubblica, tra le manifestazioni ricreative, prenderà il via la 17esima edizione del giro podistico in notturna “Vivibla” promosso dall’associazione “No al doping e alla droga”. Si tratta di un evento sportivo che, nel corso degli anni, ha fatto registrare un numero sempre crescente di partecipanti. Il circuito da piazza della Repubblica, attraverso il quartiere Archi sino al basolato di largo San Paolo, sarà ripetuto più volte in base alla categoria.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI