Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 29 Febbraio 2024

Presentato il Premio Nazi…

Feb 21, 2024 Hits:360 Crotone

Prosegue la formazione BL…

Feb 20, 2024 Hits:331 Crotone

Si firmerà a Crotone il M…

Feb 14, 2024 Hits:548 Crotone

Le opere del maestro Affi…

Feb 07, 2024 Hits:673 Crotone

Il patrimonio della …

Gen 24, 2024 Hits:1056 Crotone

Book Baby Boom: inizia un…

Gen 19, 2024 Hits:1146 Crotone

Alla Frassati inaugurata …

Nov 07, 2023 Hits:2479 Crotone

Book Baby Boom: una nuova…

Ott 25, 2023 Hits:2730 Crotone

Chiaramonte Gulfi - dopo la "Salita" della Madonna di Gulfi, il messaggio alla comunità dei sacerdoti: "E ora riflettiamo sul nostro essere cristiani"

Salita 2014 l'arrivo in piazza dei sacerdoti

 

“Educhiamoci alla corresponsabilità, prodighiamoci per una società migliore”. Il giorno dopo la tradizionale “Salita” della Madonna di Gulfi dal Santuario alla chiesa Madre, i sacerdoti di Chiaramonte, in particolare il rettore don Giuseppe Burrafato e il parroco della Matrice, don Giovanni Nobile, lanciano il proprio messaggio alla comunità dei fedeli e dei devoti del centro montano. “La celebrazione della festa in onore di Maria Santissima di Gulfi – dicono – costituisce ogni anno un momento di forte devozione e di particolare attenzione dei figli verso la Madre, di riflessione sul valore della vita, quale dono di Dio, sul nostro essere cristiani credenti e credibili, interrogandoci sulle risposte da dare alle sfide che la società di oggi ci pone. Quest’anno in cui ricorre il sessantesimo anniversario dell’incoronazione della Madonna di Gulfi (6 maggio 1954-6 maggio 2014), tutti i chiaramontani, in sede e fuori sede, ci sentiamo particolarmente coinvolti nel ricorrere alla Madonna ed esternarle il nostro amore e presentarle i nostri bisogni spirituali e materiali. Certi di essere esauditi, le diciamo: grazie, mamma”. Ieri pomeriggio, intanto, il tradizionale “cuncursu”, per le vie del centro storico di Chiaramonte, è risultato molto partecipato. Come sempre, fedeli e devoti non hanno voluto mancare all’appuntamento in particolare quando, a metà pomeriggio, il simulacro del Patrono, San Vito, è stato portato in chiesa Madre. La giornata è stata conclusa dalla celebrazione eucaristica presieduta dal predicatore. I festeggiamenti proseguono anche domani, martedì 29 aprile, con la giornata dei “mugnai e panificatori”. Alle 9,30 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta da don Marco Diara mentre alle 11 la santa messa sarà presieduta da don Graziano Martorana. La funzione religiosa sarà animata dall’Azione cattolica adulti e dalla società San Vincenzo dei Paoli. I canti saranno eseguiti dalla corale della chiesa di San Giovanni Battista. Alle 19 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta dal predicatore mentre alle 20,30 è in programma la degustazione del pane offerta dai mugnai e panificatori. Mercoledì 30 aprile ci sarà la giornata della “donna”. Alle 9,30, la celebrazione eucaristica sarà presieduta da don Gino Ravalli. Alle 11, la santa messa sarà presieduta da don Giovanni Nobile con la messa animata dal gruppo del Rinnovamento dello spirito, dalle cellule e dai gruppi di evangelizzazione. Alle 19, nel corso della celebrazione eucaristica presieduta dal predicatore, saranno benedetti tutti i bambini nati nell’anno. Alle 20,30, la degustazione di dolci offerti dalle donne. Alle 21, quindi, l’iniziativa “Musica e poesia” dedicata alle donne e offerta da Vito Calabrese e Sergio Calabrese. Presenterà Vito Cultrera.

Salita 2014 la Madonna in piazza Duomo

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI