Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 24 Luglio 2019

Cerrelli (Lega): 1,46 milioni di euro a 26 comuni della provincia di Crotone

Il Segretario della Lega Salvini Premier di Crotone, Avv. Giancarlo Cerrelli dichiara che “è finita la pacchia per quei Comuni aderenti allo SPRAR, che fino allo scorso anno hanno ottenuto l’erogazione di somme non vincolate (500 euro a migrante), cosiddetto “Bonus gratitudine”, a motivo dell’accoglienza di migranti sul suolo comunale e ciò grazie al Fondo che aveva appositamente istituito il precedente governo con l’art. 12 comma 2 del D.L. 193/2016, destinato a foraggiare i Comuni compiacenti ad un’accoglienza indiscriminata di immigrati.

Il Ministero dell’Interno, a conduzione leghista, con a capo il Ministro Matteo Salvini ha, invece, con il Decreto del 10 gennaio 2019, sbloccato 19,8 milioni di euro che saranno stanziati a 392 Comuni italiani con meno di 20 mila abitanti.

Nella provincia di Crotone – afferma Cerrelli - sarà erogato 1 milione e 46000 euro a 26 Comuni sotto i 20.000 abitanti; i comuni beneficiari  potranno utilizzare la somma ad essi assegnata per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale in genere.

I contributi sono stati assegnati:

ai comuni con popolazione inferiore ai 2.000 abitanti nella misura di 40.000 euro ciascuno;

ai comuni con popolazione tra 2.000 e 5.000 abitanti nella misura di 50.000 euro ciascuno;

ai comuni con popolazione tra 5.001 e 10.000 abitanti nella misura di 70.000 euro ciascuno;

ai comuni con popolazione tra 10.001 e 20.000 abitanti nella misura di 100.000 euro ciascuno.

 

È da tenere presente che gli enti beneficiari sono tenuti ad iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 15 maggio 2019.

Ecco di seguito le somme di cui i comuni del crotonese beneficeranno:

Cirò Marina, Cutro, Isola Di Capo Rizzuto, Euro: 100.000;

Cotronei, Mesoraca, Petilia Policastro, Rocca Di Neto, Strongoli, Euro 70.000;

Belvedere di Spinello, Casabona, Cirò, Crucoli, Melissa, Roccabernarda, San Mauro Marchesato, Santa Severina, Scandale, Euro 50.000;

Caccuri, Carfizzi, Castelsilano, Cerenzia, Pallagorio, San Nicola dell'Alto, Savelli, Umbriatico, Verzino, Euro 40.000.

 

Cerrelli evidenzia in tale provvedimento un cambio di rotta da parte del governo, che tiene in considerazione i comuni più piccoli con l’obiettivo di aiutarli a promuovere investimenti per dare una mano concreta alle comunità locali, con un impulso alle economie del territorio, dopo anni di tagli e sacrifici.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI