Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 28 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:1013 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1559 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1079 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1782 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2543 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2043 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2036 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1985 Crotone

Manfredonia - Festa del 4 novembre

Il 4 novembre di novantasei anni fa si completava, con la fine della Prima Guerra Mondiale, il ciclo delle campagne nazionali per l’Unità d’Italia. Un giorno importante per la storia d’Italia: si celebra in questa data l’armistizio che nel 1918 pose fine alle ostilità tra l’Italia e l’Austria – Ungheria, concluse sul campo con la vittoriosa offensiva di Vittorio Veneto.

Un percorso difficile, intrapreso da uno dei Regni preunitari e portato a termine con il concorso convinto della popolazione di tutte le regioni d’Italia, mosse dal desiderio di unire sotto un’unica bandiera le sorti della penisola. Una vittoria frutto della dedizione, del sacrificio e dell’unità del popolo italiano. Una vittoria che costò la vita a 689.000 italiani mentre 1.050.000 furono i mutilati e i feriti: cifre che devono far riflettere, numeri da ricordare.

Superare le divisioni e ritrovarsi a riconoscere, non solo a parole ma con comportamenti coerenti, i valori che stanno alla base della Repubblica; riconoscere i problemi e le esigenze reali dei cittadini, collaborando per trovare e concretizzare le soluzioni più adeguate. Lavorare, insomma, per il bene comune: questo, a mio avviso, è il significato vero dell’Unità nazionale”, considera Angelo Riccardi.

“Il 4 novembre è, altresì, un giorno nel quale, oltre a ricordare tutti i caduti, esprimiamo la nostra riconoscenza a quanti, anche oggi, militando nelle forze armate e di polizia, affrontano quotidianamente il pericolo - aggiunge il primo cittadino di Manfredonia - per difendere la legalità, garantire la sicurezza dei cittadini, tutelare la giustizia”.

Questo il programma delle manifestazioni civili e religiose previste nell’occasione:

ore 11.15: Incontro dei partecipanti davanti alla Sede Municipale. Deposizione della corona al Milite Ignoto.

ore 11.30: Celebrazione della Santa Messa in Cattedrale da parte di S.E. Monsignor Michele Castoro in suffragio dei caduti di tutte le guerre.

ore 12.00: Deposizione della corona al Monumento dei Caduti e lettura del messaggio del Sindaco.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI