Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 05 Dicembre 2021

Presentato il premio "Ragusani nel mondo"

conferenza stampa ragusani nel mondo

 

Tante storie che si intrecciano per scoprire o riscoprire le proprie origini. E’ ancora una volta questo il senso del premio “Ragusani nel mondo” che è giunto alla sua 19esima edizione e che si svolgerà sabato prossimo 3 agosto alle ore 21 in piazza Libertà a Ragusa (ingresso libero e gratuito già alle ore 20). Organizzato dall’omonima associazione “Ragusani nel mondo”, il premio è stato presentato stamani in conferenza stampa presso la Camera di Commercio di Ragusa, l’unico ente pubblico che ha avuto modo di offrire un proprio sostegno economico. Il premio si regge infatti sul grande apporto di sponsor privati che hanno creduto già in passato e continuano a farlo sull’attesa manifestazione. Cinque i premiati per questa edizione a cui si aggiungono anche i premi speciali e due premi alla carriera. I cinque premiati sono l’attrice Valeria Solarino, di origini modicane, la ritrattista Anna Minardo, di origini ragusane, arriva dall’Australia, Gaspare Di Caro, luminografo di origini comisane, arriva dal Brasile, Giovanna Biondi, acconciatrice di origini vittoriesi, arriva dal Lussemburgo, Giovanni Occhipinti, geofisico di origini ragusane, arriva dalla Francia.

Tre i premi speciali che andranno alla fiction “Il commissario Montalbano”, con la presenza del regista Alberto Sironi, al film documentario Terramatta, con l’intervento della produttrice Chiara Ottaviano, e ad Aylen Maranges, Miss Italia nel Mondo 2012, che vive ad Ispica alla ricerca delle sue origini. Infine i due premi alla carriera che andranno agli attori Marcello Perracchio e Roberto Nobile.

Stamani, dopo il saluto del “padrone di casa”, il commissario straordinario della Camera di Commercio, l’on. Sebastiano Gurrieri, che non ha mancato di sottolineare l’importanza del premio anche nel contesto territoriale e di nuovo sviluppo, dall’aeroporto di Comiso alla recente attivazione delle vie del cioccolato, è stato il presidente dell’associazione “Ragusani nel mondo”, l’on. Franco Antoci, a ricordare che la manifestazione è ormai divenuta “punto di riferimento dell’estate ragusana, essendo vetrina di tante storie importanti ma anche segnale di speranza per il futuro della collettività e per la ripresa economica”. E sulla stessa lunghezza d’onda si è mostrato il sindaco di Ragusa, Federico Piccitto che ha rilevato “la partecipazione popolare da parte dei ragusani in un contesto che intende unire piuttosto che dividere”. Lo stesso Piccitto nei giorni scorsi si era confrontato con gli organizzatori del premio per indicare anche nuove modalità di segnalazioni dei premiati attraverso internet. Proposta che, assieme a quella formulata in questi giorni dall’associazione “Youpolis”, è stata fatta propria dalla direzione del premio e sarà futuro oggetto di confronto.

Il direttore dell’associazione “Ragusani nel mondo”, Sebastiano D’Angelo, ha poi toccato i temi principali del premio e annunciato il ricco cast dell’edizione 2013. “Un premio che guarda alla sobrietà ma che naturalmente metterà in luce tutti i nostri tanti premiati che arrivano da vari continenti del mondo per riabbracciare la propria terra d’origine nell’ambito di una manifestazione che gode dell’affetto popolare”. D’Angelo ha poi sottolineato i positivi contatti che si sviluppano sia attraverso l’attività all’estero dell’associazione “Ragusani nel mondo” e sia attraverso il premio: “Non a caso per questa edizione abbiamo registrato l’interesse di un tour operator turco, oltre che dell’importante compagnia aerea Turkish Airlines, ed ancora della Sac, la società di gestione dell’aeroporto di Catania e, a cascata, della Soaco che gestisce l’aeroporto di Comiso. Insomma tante energie che diventano sempre più sinergie”. D’Angelo ha poi presentato il cast artistico. Riconfermato il giornalista Salvo Falcone nel ruolo di presentatore, quest’anno assieme a Fiorella Migliore, altro orgoglio ibleo essendo anche lei Miss Italia nel Mondo. L’apertura vedrà l’intervento del coro Mariele Ventre di Ragusa, diretto dalla maestra Giovanna Guastella, e poi l’orchestra diretta dal maestro Peppe Arezzo sarà la colonna sonora del premio. Sempre per la musica ci sarà la band iblea Onorata Società che presenterà il suo ultimo cd, ed ancora il bel canto da Trieste con Andrea Binetti e Consuelo Gilardoni della Scuola dell’Operetta di Trieste. Cabaret affidato a Sasà Salvaggio che torna a far divertire il pubblico ibleo.

Stamani, durante la conferenza stampa, sono brevemente intervenuti alcuni dei premiati. In particolare Giovanni Occhipinti ha auspicato un futuro roseo per l’università a Ragusa e proposto la creazione di centri culturali di interesse internazionale, Gaspare Di Caro, parlando della “fortuna di essere siciliano”, ha ribadito la volontà di illuminare artisticamente l’antico portale San Giorgio a Ibla. Il regista Alberto Sironi ha ricordato il connubio particolarissimo tra la fiction del commissario Montalbano e le bellezze ambientali e monumentali del territorio ibleo divenute set irrinunciabile, ed infine la produttrice Chiara Ottaviano ha parlato non solo del documentario Terramatta ma anche del nuovo progetto che si chiama Archivio degli Iblei e che intende raccogliere in forma digitale la storia locale. Al premio, sabato sera, si parlerà ancora di cinema con la produzione cinematografica del film “Italo”, dedicato al cane mascotte di Scicli, e con altre esperienze video realizzate sul territorio, come il film “Revolver” e un cortometraggio con attori iblei approdato al film fest di New York.

Va infine ricordata la diretta streaming che permetterà a tutti i ragusani nel mondo di essere idealmente presenti in piazza Libertà. La diretta, curata da Radio Franco, sarà visibile sul sito internet www.ragusaninelmondo.it curato da MediaLive.

Come sempre la grafica del premio è curata da Emanuele Cavarra di Kreativamente, la scenografia di questa edizione sarà realizzata da Simone Campo, Carmelo Maceo e Massimo Gulino, la regia video e i filmati da Gianluca Tela e Simona Giannì, i contributi video da Giuseppe Lizzio con il montaggio di Alessia Randone, la direzione scenica da Ignazio Caloggero.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI