Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 18 Gennaio 2021

Italiani in carriera oltre i confini, Renato Monti

10453436_252164061659078_4861861300182433159_n

Renato Monti e il cantautore Italiano che piu di ogni altro sta facendo una carriera d' artista al estero, uno di quelli artisti che ha trovato lo spazio dentro al Europa ma non nel suo Paese, lui pero e una star in Polonia i suoi concerti pieni di fan, mentre i suoi video clip sono clicatissimi al Paese Europeo....Renato Romano doc, trova spazio e esporta la nostra musica in Polonia.....

Renato cantava le canzoni più famose dei suoi idoli, Gianni Morandi, Adriano Celentano e molti altri, sognando un giorno di poterlo fare dinnanzi ad un pubblico vero.  I vicini di casa erano ormai abituati alle sue performances canore e quando lo incrociavano per le scale  gli chiedevano spesso di cantare canzoni che piacevano a loro. Insomma, il giovanissimo Renato Monti cominciava ad avere i suoi primi fans ! E' nato e vive a Roma, ama moltissimo la sua città ricca di storia ed opere d'arte anche se, confessa candidamente, a volte sente il bisogno di rifugiarsi in ambienti più tranquilli, lontano dallo stress della grande metropoli.

Ci siamo incontrati ai studi televisivi di Gold TV,dove eravamo ospiti della trasmissione televisiva Orazi e Curiazi,del noto collega Antonio De Bartolo, e dove Renato ha chiacchierato con me in esclusiva per il Corriere del Sud

Renato, come hai cominciato a lavorare in Polonia?

 

"Mesi fa mi è capitato di ascoltare una canzone in lingua polacca. Logicamente non capivo una parola , ma quel brano mi ha subito colpito per la sua melodia dolce e coinvolgente e sul momento mi è nata un 'idea che potrebbe sembrare una follia ! Perché non provare a scriverne un testo completamente nuovo in italiano e cantarla io stesso? Mi sono detto; Dall'idea alla sua realizzazione il passo è stato breve ! Faccio conoscenza con Andrzej Mrowiec, l'autore musicale della canzone in questione, grande chitarrista e compositore musicale per moltissimi cantanti e gruppi molto famosi in Polonia ; molte hit della musica leggera polacca sono state firmate da lui. Andrzej è un grande organizzatore dei concerti, colleziona opere d'arte ed ha, inoltre , una galleria d'arte a Cracovia.

 

Insieme decidiamo di portare avanti questo progetto e mi sono messo subito al lavoro . In poco tempo ho scritto parole che mi erano uscite dal cuore e ne abbiamo realizzato un nuovo arrangiamento musicale. Andrzej Mrowiec è rimasto soddisfattissimo del mio lavoro e subito ne abbiamo girato un videoclip. E' iniziata così la nostra collaborazione italo-polacca!

 

Renato, l'estate 2016 è una tappa fondamentale per la tua carriera in Polonia, raccontami un po'

Il pubblico polacco ha avuto modo di conoscermi grazie al precedente videoclip del brano  "Sopra il tetto del mondo" trasmesso ripetutamente da Polsat tv ed altri canali. Il brano ha avuto un grande successo in Polonia.

Ho in programma una lunga serie di concerti che toccheranno varie città da Cracovia a Danzica , da Katowice a Zabrze , passando anche per Breslavia ; insomma un lungo tour che mi farà girare la Polonia da nord a sud.

Al momento di questa intervista ho già fatto li diversi concerti e devo dire che il calore che il pubblico polacco  mi ha riservato ha ampiamente superato le mie più rosee aspettative . Ma non dicevano che il popolo polacco è freddo e distaccato? A me non sembra proprio!  Dall'inizio alla fine dei miei concerti  c'era una partecipazione di pubblico straordinaria con applausi a ritmo di musica dall'inizio alla fine ; che calore , ragazzi, qualcosa veramente estasiante ! Ho avuto modo di conoscere vari cantanti molto famosi in Polonia  che hanno molto apprezzato le canzoni che ho proposto e questo mi ha fatto veramente molto piacere. In uno di questi miei ultimi viaggi in Polonia ho girato il videoclip per brano "Una notte per me" con la partecipazione della bellissima modella Elena Flower che se ne stava nuda dentro una vasca piena di schiuma e si divertiva a lanciarmi continuamente schiuma ed acqua saponata , rischiando di scoprirsi per la gioia dei tecnici presenti. La seconda parte del videoclip lo abbiamo girato in notturna al 27 -esimo piano di un grande albergo di Katowice , dal quale si ammirava tutta la città illuminata, con la partecipazione della biondissima e bellissima Eleonora Kim che molti tifosi romanisti conoscono dalla trasmissione "Orazi e Curiazi" di Antonio De Bartolo, che va in onda su Gold tv. Uno spettacolo meraviglioso!

Renato, come hai cominciato la tua carriera di autore e cantante?

"Erano i tempi della scuola media quando, insieme ad altri tre amici formammo un gruppo che chiamammo " I Romani " , per il fatto che eravamo nati tutti e quattro a Roma ;  io suonavo la chitarra e cantavo, poi c'era il batterista, il bassista, ed il tastierista.

Per fare le prove , un paio di volte a settimana usavamo un locale vuoto appena fuori Roma che i genitori di Daniele, il batterista del gruppo, mettevano gentilmente a nostra disposizione. Cominciai così a fare esperienza cantando brani conosciutissimi in tantissimi locali, ed il pubblico apprezzava molto.

Ma dopo qualche tempo ho cominciato a sentire il desiderio di provare qualcosa di diverso. Qualcosa di nuovo per me e cominciai, così , a scrivere testi e musiche. Volete sapere una cosa? Cantare davanti al pubblico canzoni mie mi dava un'emozione incredibile ! Da quel momento ho continuato a scrivere canzoni che, per mia scelta, lasciavo cantare ad altri. Ho partecipato a moltissime manifestazioni musicali, sia come autore che come cantante, ed alcune trasmissioni radiofoniche e televisive hanno scelto mie canzoni da usare come loro sigla.

Faccio un paio di esempi: un programma televisivo dal titolo " Un viaggio fuori dal comune" faceva conoscere ai telespettatori varie cittadine d'Italia con i relativi usi e costumi ed io scrissi per loro la canzone della sigla, alla quale diedi lo stesso titolo della trasmissione. Più recentemente ho scritto una canzone come sigla per un programma televisivo di sport; l'ho intitolata " Mettici il cuore" perché ritengo che nello sport per vincere devi mettercela tutta ; devi, appunto, metterci il cuore. Ho fatto anche una sigla per una trasmissione radiofonica che narrava in diretta gli interventi che una pattuglia della polizia effettuava per le strade di Roma ; quella canzone l'ho intitolata " S.O.S. - Squadra Volante" !

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI