Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 19 Agosto 2022

Enzo Foglia, la seconda g…

Lug 28, 2022 Hits:488 Crotone

Al Taormina Film Fest tri…

Lug 20, 2022 Hits:488 Crotone

La nuova raggiera in oro …

Giu 30, 2022 Hits:665 Crotone

Imparare a realizzare un …

Giu 22, 2022 Hits:686 Crotone

Sacro Cuore: una devozion…

Giu 20, 2022 Hits:718 Crotone

La Fondazione D’Ettoris t…

Giu 14, 2022 Hits:1039 Crotone

A scuola da Tolkien

Mag 21, 2022 Hits:1019 Crotone

Di Gennaro Spa: “Un secolo di successi, ma ancora tanti sogni da realizzare”

Abiti Maison Alessio Visone e Roberta Bacarelli

Dall’antico al nuovo, dai rottami di ogni specie ad entità di “ieri” ai più moderni servizi integrati in nome della raccolta differenziata dei rifiuti urbani di “oggi”, il passo non è breve: lo testimoniano i cento anni di vita dell’azienda Di Gennaro Spa, ex raccolta per le strade, che al presente è giunta ad avere un fatturato ufficiale di venti milioni di euro l’anno. In sintesi, dunque, dal nonno rottamaio all’azienda che si occupa di lavori ecologici integrati di scottante attualità.

La carrellata nei cent’anni della “Di Gennaro Spa” è davvero spettacolare e quindi degna di una festa come-si-deve per celebrarli, che da anni a Napoli non se ne vedevono più.

Nei giorni scorsi oltre 500 invitati hanno potuto brindare fino a tarda notte con i germani Di Gennaro con Champagne Cristal - ne sono state stappate 200 bottiglie - nel corso del Gala / Evento multimediale a Castel dell’Ovo, illuminato per l’occasione da centinaia di fari colorati. Realizzato in collaborazione con la Soprintendenza speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il Polo museale della città, l’evento ha coinvolto il mondo dell’arte, della musica, dell’alta moda e della creatività con opere ed installazioni site-specific dell’artista Enrica Borghi, abiti esclusivi realizzati con materiali di riciclo dallo stilista Alessio Visone, sfilate su passerelle costruite sull’acqua, fashion show a cura del party master Michael Massi, canzoni e atmosfere vintage con l’irresistibile Matteo Brancaleoni e la sua band, cucina mediterranea con le invenzioni dello chef Diego Nuzzo e le pizze fritte di Sorbillo, dj set di Peekay accompagnato dal violino dell’affascinante HER, dal sax di Luigi Gargano e dal vocalist Lee Rush… e, per finire, fuochi pirotecnici.

Castel_dell'Ovo,_Napoli,_Italy

«Siamo ormai alla quarta generazione - dichiara l’Amministratore Delegato Giuseppe Di Gennaro - ma è giusto ricordare che ha cominciato per noi, esattamente cento anni fa, nostro nonno, Salvatore, con una piccola attività di rottamaio nel centro storico di Napoli. Un po’ di metalli, legno, vetro: in una società povera i rifiuti erano pochi, tutto era prezioso. Nessuno ancora pensava alla questione ambientale, ma l’economia “circolare” la si praticava inconsapevolmente tutti i giorni, per necessità».

L’azienda nata a Napoli nel 1916, grazie al costante impegno ed alla volontà di re-investimento della famiglia, Di Gennaro ha conquistato nel corso degli anni la fiducia di imprenditori e istituzioni, avviando la sua espansione sui mercati prima nazionale e poi internazionali.

Oggi l’impresa familiare è un’azienda manageriale, con oltre 100 dipendenti, accorsata con il massimo delle certificazioni e con numerosi premi e riconoscimenti, in Italia e all’estero.

Una solida realtà, attiva peraltro in un territorio difficile quanto generoso, quello della cosiddetta “Terra dei Fuochi” spesso al centro delle cronache per accadimenti tutt’altro che “ecologici”, che oggi, grazie anche al forte impulso allo sviluppo impresso dal management negli ultimi anni, guarda al futuro con grandi potenzialità e aspettative.

GIUSEPPE DI GENNARO CON GIORGIO NAPOLITANO

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI