Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 16 Ottobre 2018

A Ragusa la Madonna pellegrina di Fatima

Un’accoglienza straordinaria. Straripante di gioia e di entusiasmo. E’ quella riservata, ieri pomeriggio, in piazza Caduti di Nassirya, proprio di fronte all’ospedale Civile di Ragusa, alla statua della Madonna pellegrina che è stata salutata dai numerosi fedeli e devoti presenti. Provenienti dal santuario portoghese di Fatima, dal 1946 le statue della Madonna pellegrina sono in missione per le vie del mondo e girano nelle città per incontrare le persone e riaccendere la fede. L’accoglienza, nell’ambito del calendario delle iniziative, che andranno avanti sino al 30 settembre, promosse dall’ufficio diocesano per la Pastorale della salute, diretto da don Giorgio Occhipinti, che è anche componente dell’apostolato mondiale di Fatima, è stata caratterizzata dalla presenza dei massimi rappresentanti istituzionali della città. C’erano, infatti, il prefetto Filippina Cocuzza, il sindaco Peppe Cassì, il comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri, Federico Reginato, il neocomandante provinciale della Guardia di Finanza, Giorgio Salerno, e il direttore sanitario degli ospedali riuniti del capoluogo, Pasquale Granata. C’è stata anche la benedizione e l’affidamento dei bambini alla Madonna per intercessione dei santi Giacinta e Francesco. Subito dopo, in cappella, al Civile, don Occhipinti ha presieduto la santa messa di inizio peregrinatio.  Le iniziative proseguono sabato 22 settembre con la santa messa in cappella all’ospedale Civile alle 8, l’adorazione eucaristica alle 8,30 mentre alle 9 ci sarà il tempo disponibile per le confessioni. Alle 16, la statua arriverà nella chiesa del Preziosissimo sangue per la venerazione dei fedeli. Il giorno successivo, domenica 23 settembre, alle 11, sempre nella stessa parrocchia, si terrà la santa messa con la partecipazione degli istituti di vita consacrata.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI