Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 03 Luglio 2022

On.le Menia: La presa di posizione di Palazzo Chigi dà ragione alle nostre obiezioni

Il consiglio dei Ministri di ieri (Presidenza del consiglio, verbale del CDM n. 37 ) ha deliberato un provvedimento urgente che posticipa la data delle elezioni dei Comites, preso atto del disastro attuale. "La presa di posizione di Palazzo Chigi - osserva il Segretario Generale del Ctim, Roberto Menia - non fa altro che dare ragione alle obiezioni che in questi mesi abbiamo avanzato. Rilievi nel merito e non strumentali, che abbiamo effettuato sui parametri errati di svolgimento delle elezioni, con l'assurdità dell'inversione di opzione e con la scarsa comunicazione veicolata ai nostri connazionali all'estero".

Secondo Menia a questo punto si rende imprescindibile "un dialogo con tutte le parti in causa" non solo per migliorare il modus di svolgimento delle elezioni Comites, ma soprattutto per offrire "un ramoscello di ulivo a quanti, nei cinque continenti, ancora una volta si sono visti messi in secondo piano".Intanto si presenta a Panama Paolo Dussich con la lista Ctim.

Dussich è rappresentante della FAAC, marca italiana per eccellenza delle automazioni per accessi. Dal 2012 l’imprenditore residente a Santo Domingo sta seguendo, fra le altre cose, il lavoro per la protezione degli accessi delle chiuse del Canale di Panama, nel lato orientale.

Ha già esperienza in ambito Comites: è stato consigliere e poi anche presidente del Comitato degli italiani all’estero di Santo Domingo, un Comites che è stato chiuso, insieme all’ambasciata d’Italia della RD. E’ per questo che i connazionali residenti nell’isola, se vorranno, dovranno votare per il Comites di Panama  negli ultimi anni è spesso presente, perchè anche in quel Paese ha avviato una attività imprenditoriale. “Mi reco a Panama  ogni due mesi”, spiega,intervistato da Italia chiama Italia, “e quando sono lì, oltre a lavorare, approfitto sempre per incontrare gli italiani residenti, salutarli e scambiare con loro idee, opinioni e informazioni sui loro problemi. E’ importante secondo me – aggiunge – mantenere il rapporto diretto con le nostre comunità”.

Il fatto di avere da tempo un rapporto con Panama, è per Paolo Dussich un punto di forza: “Mi candido al Comites di Panama per dare voce, anche in quell’organismo, ai connazionali residenti nella Repubblica Dominicana. Sono convinto che la mia esperienza, acquisita con il tempo nei due Paesi del Centro America, potrà essere senz’altro utile alla nostra comunità. Cercherò di dare il meglio per allargare la partecipazione al voto – aggiunge –, siamo già al lavoro per fare in modo che al registro elettorale si iscriva il maggior numero possibile di italiani. Poi inizierà la fase in cui chiederemo di votare per la lista Ctim Panama e mi esporrò personalmente attraverso incontri, assemblee e dichiarazioni utili a farmi conoscere. Il consenso bisogna guadagnarselo sul campo. Fin d’ora, posso dirvi questo: una lista che fa riferimento al Comitato Tricolore, alla sua visione del mondo dell’emigrazione, dovrebbe essere già una garanzia. Mi porto dentro, ancora oggi, gli insegnamenti di Mirko Tremaglia. C’è tanto da fare per unire la nostra comunità e sono certo che il Comites di Panama avrà un ruolo fondamentale in questo. Mi piacerebbe poter dare il mio contributo – conclude -, nell’interesse di tutti i connazionali residenti nella Repubblica Dominicana e a Panama”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI