Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 26 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:541 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1264 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1999 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1531 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1509 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1478 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1754 Crotone

Rari Nantes Taranto, arriva la prima vittoria

TIME OUT VS NAPOLI

 

La Rari Nantes del presidente Sandro Sabato entra nella storia della pallanuoto tarantina. La squadra di coach Dusan Vidovic conquista la prima vittoria nel campionato di serie B. Gli jonici battono in casa Pozzillo con il risultato di 12-10. I parziali: 2-4, 3-2, 4-2, 3-2. Una gara pirotecnica nello Stadio del Nuoto di Bari, con l’orgoglio tarantino che ha avuto la meglio su un avversario ostico e che non ha mai mollato. Un successo conquistato con rabbia, determinazione ed impegno che, anche se non basta ad abbandonare l’ultimo posto, che carica di fiducia l’intero ambiente. Una prestazione corale di alto livello, in cui ha spiccato un incontenibile Federico Patti: ben sette i gol messi a segno dal bomber rarinantino. La doppietta di Carucci e le firme di Valerio Oliva, Conte e Santovito hanno suggellato un successo tanto atteso quanto meritato. Un match dall’alto tasso agonistico, sono stati fischiati ben sette rigori ed una nutrita serie di espulsioni, che hanno colpito anche il tecnico siciliano Scebba.

Partenza da brivido per Taranto con diverse occasioni sprecate, quattro reti subite ed un rigore fallito. La strada è in salita, ma il team jonico comincia la rincorsa ed aggancia il pareggio nella ripresa, nonostante un momento di doppia inferiorità numerica. Nel terzo tempo i padroni di casa tracciano il solco, con quattro reti messe a segno ed una difesa che, dopo la scrollata di coach Vidovic, si dimostra all’altezza della situazione. L’ultimo e decisivo gioco è un concentrato di impegno e sofferenza: il portiere Vettone si esibisce in almeno tre parate decisive, Patti continua a segnare senza sosta e nonostante un nuovo rigore concesso agli acesi, Taranto può esultare. Tre punti che premiano gli sforzi profusi dall’intero club di via Minniti e che rinvigoriscono lo spogliatoio dopo gli ultimi risultati. La corsa verso i play out però è appena iniziata e sabato prossimo ci sarà la trasferta contro la capolista Salerno.

LA CRONACA. Primo tempo. Prima superiorità numerica per Taranto che lancia Patti per il gol che apre il match. Pozzillo pareggia con Catania, ma sulla successiva espulsione di Giardinieri, gli jonici ribaltano con la rete di Valerio Oliva. Rigore assegnato per fallo subito da Carucci, ma La Tartera spreca. Gol sbagliato-gol subito e Pozzillo prima con Randazzo e poi con Nurabito sorpassa. Valerio Oliva commette fallo ed è rigore con espulsione (nella circostanza l’arbitro ha un abbaglio e prima manda via Davide Oliva, poi si ravvede e rimedia all’errore): Cacciola non sbaglia.

Secondo tempo. Una buona chiusura di Ivan Conte è foriera di un’azione che porta il capitano tarantino Carucci a segnare la rete del 3-4. In difesa però si stenta ancora e si registra un altro rigore contro gli jonici: Pozzillo allunga con Cacciola. Inferiorità dei siciliani, Taranto chiude al meglio con la rete di Ivan Conte, ma la successiva tegola della doppia espulsione di Patti e Davide Oliva spiana la strada agli acesi che con solito Cacciola si portano avanti. La RN TA reagisce subito, Valerio Oliva tenta la conclusione, il tiro è parato e sulla ribattuta viene affondato: rigore. Patti realizza il 5-6.

Terzo tempo. Riparte bene Taranto con Carucci che segna la sua seconda rete. Ottimo momento per la squadra di Vidovic: Conte subisce fallo da rigore e Patti scaglia un nuovo pallone in fondo al sacco, poi sale nuovamente in cattedra con la sua quaterna. Cacciola non molla e tiene in corsa i siciliani, ma il cannoniere rarinantino Patti è scatenato e realizza la “manita” personale. Finale incandescente, con coach Scebba che viene espulso prima della rete di Randazzo che sigla il 9-8.

Quarto tempo. Taranto ha ancora fame, in difesa chiude gli attacchi siciliani e Vettone costruisce un vero e proprio muro in difesa. Patti non è sazio e conclude ancora in rete una bella azione corale, per poi ripetersi poco dopo a seguito di altri due decisivi interventi del portiere della Rari Nantes. Giardinieri per Pozzillo tiene accese le speranze, ma il giovane tarantino Santovito sigla la sua prima rete in campionato e non basta il rigore trasformato da Cacciola (quinta rete) per recuperare. Taranto vince.

VIDOVIC: “DEDICATA  AL PRESIDENTE”. Il commento dell’allenatore della RN Dusan Vidovic: “Dedico la prima vittoria della storia della Rari Nantes in serie B al nostro presidente Sandro Sabato. Il suo impegno e la sua caparbietà nel portare avanti il progetto meritano questo successo. Sono contento per il risultato, ora ci godiamo il momento ma già dalle prossime ore si tornerà a lavorare. Devo fare i complimenti ad alcuni giocatori che sono cresciuti molto nell’ultimo periodo e se avessimo avuto spazi adeguati per gli allenamenti, avremmo raccolto un risultato positivo molto prima di oggi. Siamo stati bravi nel controllare mentalmente e fisicamente la partita, perché in vasca c’era molta tensione visto lo scontro diretto. Detto questo, andiamo avanti perché c’è ancora tanto da rivedere e tanti errori da analizzare. I problemi restano e il cammino è ancora lungo e difficile.”.

 

TABELLINI.

 

RARI NANTES TARANTO – POL.POZZILLO: 12 – 10 (2-4, 3-2, 4-2, 3-2)

RN TARANTO: Vettone, La Tartera, Cantarella, I.Conte (1), D.Oliva, Pugliese, Patti (7). Longo, D’Addato, Carucci (2), Liuzzi, Santovito (1), V.Oliva (1)

Coach: Dusan Vidovic

POL.POZZILLO: Paternò, Seminara, Parmessur, Giardinieri (1), Cacciola (5), Randazzo (2), Nurabito (1). Leonardi, Buemi, Augello, Mannino, Catania (1).

Coach: Salvo Scebba

Arbitro: De Santis

 

SERIE B GIRONE 4. RISULTATI 12^GIORNATA:

Cus Palermo – Zurich Barbato Cesport             14 – 10

Rari Nantes Taranto – Polisportiva Pozzillo      12 – 10

Leones Messina – System Arechi Salerno         8 – 11

Waterpolo Bari – CC 7 Scogli                                4 – 8

Acicastello – Tubisider Cosenza                            6 – 8

CLASSIFICA: System Arechi Salerno 30, Canottieri 7 Scogli 28, Tubisider Cosenza 27, Waterpolo Bari 22, Zurich Barbato Cesport 17, Acicastello 13, Cus Palermo 13, Leones Messina 11, Pol.Pozzillo 9, Rari Nantes Taranto 5.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI