Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 11 Agosto 2020

Incendio a Fiumicino

Attimi di paura la scorsa notte all'aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino, lo scalo aereo più importante di Roma.Era da poco passata la mezzanotte quando un violento incendio si è sviluppato al terminal 3, partendo dalla cucina di un punto di ristoro

Il presidente dell' Enac Vito Riggio nel corso di una conferenza stampa ha dichiarato  :  Un testimone avrebbe visto le fiamme divampare da un quadro elettrico.
"Tra poco partiranno anche i voli Alitalia, speriamo la situazione si regolarizzi a breve". ha confermato Riggio I prossimi aerei pronti al decollo sono: ore 15.40 per Praga e alle 16 per Dubai. Alle 14 sono riprese, come annunciato, tutte le partenze a Fiumicino. Unico terminal operativo è il T1, dove sono stati invitati a recarsi tutti i passeggeri in attesa di imbarco e si sono formate lunghe code all'esterno del terminal.

E l'ad di Adr Lorenzo Lo Presti ha precisato: "C'è stato un corto circuito che ha scatenato l'incendio nella zona commerciale, abbiamo 18 mila centraline che rilevano il fumo che sono scattate e sono arrivati i vigili. Il Terminal 3 è distrutto dopo i varchi di sicurezza cioè la parte commerciale, il resto è agibile e non è stata interessata l'area del cantiere per il nuovo molo". Non ci sono feriti, solo tre intossicati lievi "ma in codice giallo e non sono dei passeggeri - ha precisato Lo Presti - L'obiettivo primario era la sicurezza delle persone
Le fiamme e il fumo in pochi secondi hanno riempito tutto il terminal 3, un terribile odore acre e l'allarme antincendio è subito scattato creando il panico tra operatori e viaggiatori. Paura all'aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino. Un rogo si è sviluppato nella notte, precisamente alle 00.04, nello scalo romano, dalla cucina di un bar interno al terminal 3, voli internazionali, provocato "probabilmente da un corto circuito".
Dopo l'incendio divampato in nottata lo scalo è stato chiuso e i viaggiatori hanno dovuto attendere nei casi più fortunati 12 ore, per potersi imbarcare. Traffico in tilt anche nella zona a sud della capitale con strade e autostrade bloccate. Ma problemi si sono registrati anche alla stazione dei treni di Termini dove si sono riversati moltissimi viaggiatori. Alcune compagnie hanno già fatto sapere che chi ha perso il volo sarà rimborsato. Voli cancellati in tutta Italia. Le associazioni di consumatori invitano i passeggeri a chiedere rimborsi.
Le indagini, che inizialmente hanno considerato tutte le ipotesi, hanno già escluso che possa essersi trattato di una azione dolosa. Le fiamme hanno provocato una colonna di fumo altissima, visibile anche a chilometri di distanza. L'Enac in una conferenza stampa ha spiegato che la causa del rogo potrebbe essere stato un "corto circuito" nell'area dei negozi. Sono in corso le indagini e saranno sentiti alcuni testimoni. Il vice questore Antonio Del Greco ha spiegato che na teste che ci ha indicato l'origine dell'incendio in "un vano dietro il frigorifero di un esercizio commerciale". "La dipendente del bar ha fatto subito allontanare le persone e poi è scattato l'allarme, attorno a mezzanotte -ha aggiunto- è una testimonianza che stiamo valutando secondo gli elementi che hanno i vigili del fuoco".
Dopo una lunga mattinata di disagi, anche l autostrada Roma Fiumicino chiusa al traffico e tra passeggeri disorientati, addetti impegni a fornire assistenza e lo scalo bloccato tra ingressi transennati e un intenso odore di bruciato, alle 13.50 è partito il primo volo Iberia per Madrid.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI