Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 28 Settembre 2021

Vendere casa con mutuo è possibile? Ecco come fare

Che sia per la necessità di una casa più grande, per ragioni di lavoro, o semplicemente per acquistarne una più bella, molte persone decidono di vendere la propria abitazione anche se acquistata da poco tempo. 

Nel caso in cui sia ancora attivo un mutuo su quest’ultima, è possibile metterla comunque in vendita? Vediamo quali sono le opzioni disponibili e i passi da compiere in questo caso.

Per la gioia di quanti sono interessati all’operazione, iniziamo con il confermare che sì, è possibile vendere casa con mutuo. Le condizioni per questa operazione sono tutte riportate nella guida esaustiva elaborata da dove.it, l’agenzia immobiliare punto di riferimento italiano per chiunque voglia vendere o acquistare casa.

Sintetizzando quanto riportato dagli esperti dell’agenzia, è possibile quindi vendere casa anche in presenza di un mutuo attivo a patto che siano trascorsi 5 anni dall’acquisto, oppure prima dei 5 anni se si manifesta l’intenzione di comprarne una nuova entro 12 mesi, pena il pagamento di forti sanzioni.

Ma quali sono le soluzioni per poter vendere la propria casa con un mutuo?

Essenzialmente si hanno quattro possibilità

La prima è l’accollo del mutuo. Il nuovo proprietario decide di farsi carico del mutuo liberando chi vende da tale onere e dandogli la possibilità di richiedere un altro finanziamento per l’acquisto della nuova abitazione. In tal caso chi vende ha il vantaggio di liberarsi dal mutuo e dall’ipoteca.

Una seconda opzione è il cosiddetto mutuo ponte. Consiste in un finanziamento da parte della banca a chi vuole acquistare una nuova casa e contemporaneamente vendere la propria. Viene corrisposto un massimo del 60% del valore dell’immobile e viene rilasciato a patto che vengano consegnati l’atto di acquisto della nuova casa e la dichiarazione di messa in vendita dell’immobile di cui si è intestatari. 

La terza possibilità riguarda il mutuo con sostituzione di garanzia dell’immobile. Definita anche “sostituzione di garanzia”, consiste nello spostamento dell’ipoteca sul nuovo immobile, liberando così quello precedente. 

Infine, la quarta opzione è l’estinzione anticipata del mutuo. Si tratta di eliminare il mutuo estinguendolo prima dell’atto pagando in un’unica soluzione, oppure al momento del rogito utilizzando il denaro ottenuto dalla vendita della casa. Per capire se tale soluzione sia vantaggiosa, è bene considerare eventuali penali e quanto si risparmia effettivamente sugli interessi.

Vendere una casa con un mutuo è dunque possibile se si conoscono bene le regole del gioco e quale sia il corretto iter burocratico da seguire. Essere affiancati da esperti permette di evitare errori e optare per la scelta più adatta alle proprie esigenze

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI