Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 20 Luglio 2024

Isola Summer 2024, ecco g…

Lug 05, 2024 Hits:455 Crotone

Premio Pino D'Ettoris: al…

Lug 01, 2024 Hits:545 Crotone

San Giuda Taddeo presenta…

Mag 27, 2024 Hits:1060 Crotone

Al Salone del libro Loren…

Mag 15, 2024 Hits:1754 Crotone

L'Istituto Ciliberto-Luci…

Mag 14, 2024 Hits:1068 Crotone

Le opere di Bach: gli eff…

Mag 02, 2024 Hits:1232 Crotone

In città l'ultima tappa d…

Apr 30, 2024 Hits:1268 Crotone

Convegno Nazionale per la…

Apr 23, 2024 Hits:1474 Crotone

"Origine”, le opere di Tommaso Chiappa in mostra

Blu Thailand - 100-85 cm -acrilico su tela-2015

Sabato 9 aprile alle ore 18.00 a Villa Magnisi, sede dell'Ordine dei Medici chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Palermo, sarà inaugurata la personale "Origine" di Tommaso Chiappa a cura di Vera Agosti. La mostra, aperta fino al 6 maggio, potrà essere visitata tutti i martedì e giovedì, dalle ore 15.00 alle 18.00; gli altri giorni su appuntamento.

Il vernissage sarà preceduto dalla presentazione del libro “Tommaso Chiappa” di Vera Agosti (Milano, Prearo editore, 2016). Interverranno Rosario Leone componente del Consiglio direttivo dell'Ordine provinciale dei Medici, l'autrice Vera Agosti critico e storico dell'arte, e l'artista Tommaso Chiappa. Sarà presente l'editore Giampaolo Prearo.

Il libro e la mostra ripercorrono undici anni di attività e di ricerca pittorica dell'artista. Nato e cresciuto a Palermo, Tommaso Chiappa si è formato artisticamente a Milano, compiendo i suoi studi nell'Accademia di Brera e legando il proprio nome alla Galleria di Luciano Inga-Pin con alcune mostre che lo hanno fatto conoscere a un più vasto pubblico. Da Saronno (VA), dove vive e lavora, torna periodicamente nella sua città d'origine dove ha ancora uno studio-atelier.

Il titolo della mostra, scrive la Agosti nel suo saggio, “si riferisce alla nascita della sua pittura, al suo divenire artista, agli inizi e alla definizione della sua poetica e della sua ricerca estetica. Concetti squisitamente personali, ma che, come sempre accade quando un artista parla e racconta di se stesso, riguardano un po’ tutti quanti, anche il mondo, poiché l’osservazione, l’emozione, il pensiero, la rielaborazione e l’introspezione stanno alla base dei discorsi artistici e coinvolgono l’alterità e il confronto”.

Nei dipinti esposti a Villa Magnisi vi è l'omaggio a Palermo, che rappresenta uno dei soggetti prediletti dall'artista, ma anche a metropoli internazionali come New York e Bangkok. I temi centrali della sua ricerca artistica - espressi attraverso un linguaggio personalissimo, evolutosi dal disegno alla pittura, dal monocromo al colore - sono, da un lato, la globalizzazione e le sue contraddizioni, con uomini e donne senza volto, non luoghi, cunei di colore; dall'altro la natura, il verde di alberi, parchi e giardini, o il blu di mari, golfi e spiagge.

La mostra è realizzata con il patrocinio del Comune di Palermo e dell'Ordine provinciale dei Medici e il contributo di Elenka s.p.a. di Palermo, di C.e.i.f s.r.l. di Bagheria (PA) e HBB s.r.l di Rovellasca (CO).

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI