Login webmaster  
 
Utenti online
24 utente(i) online (20 utente(i) in Articoli)

Menu
Il sito web del "Il Corriere del Sud" è stato rinnovato ed è raggiungibile all'indirizzo http://www.corrieredelsud.it
Il presente sito non è più aggiornato ma è mantenuto per consentire la consultazione di vecchi articoli.
Articoli :: Sport e Tempo libero

Catania - San Gregorio, l'ultima partita di Orazio Arancio


Catania - San Gregorio, l'ultima partita di Orazio Arancio
Quella di domenica per la comunità del San Gregorio Catania Rugby sarà una giornata speciale, da ricordare: è in programma la finale-spareggio contro il Mogliano Rugby (ore 15:30, “Campo dell’Unione” di Roma). Per il giovane club siciliano, fondato nel 1990 e per la prima volta ad un passo dalla massima categoria, vincere significherebbe raggiungere un traguardo storico. Contro i veneti, infatti, c’è in ballo l’ultimo posto disponibile per partecipare al “Super 10” 2010/2011.
Ma per la società San Gregorio, per i giocatori e sostenitori verdeblù sarà una domenica da inserire negli annali della storia del club a prescindere dal risultato finale. La gara contro il Mogliano, infatti, rappresenta l’ultima da giocatore di Orazio Arancio. Per l’allenatore-giocatore verdeblù è tempo, infatti, di dare l’addio al rugby giocato: a novembre compirà 43 anni, ovvero oltre il limite consentito per l’attività agonistica.
Un atleta con la “A” maiuscola, un siciliano doc, che ha scritto pagine importanti della palla ovale nazionale prima di iniziare la sua avventura – e la scalata – con il piccolo San Gregorio Catania Rugby. Il destino ha voluto che negli ultimi ottanta minuti della sua carriera “Bimbo” (questo il suo storico soprannome) si giocasse qualcosa di grande, di veramente importante e prestigioso come l’approdo nel campionato d’Eccellenza con un club che ha preso per mano quando militava in Serie C, appena cinque anni fa. È inutile dire quanto possa essere straordinario chiudere la carriera con l’ennesima promozione: portare il San Gregorio in “Top 10”, ambiente arcinoto ad Orazio Arancio per la sua lunga militanza in squadre di alto rango.
“Sono orgoglioso di chiudere la mia carriera con una finale – ha ribadito Arancio – centrare il “Super 10” con il San Gregorio sarebbe la ciliegina sulla torta della mia più che ventennale storia nel mondo del rugby. Fosse dipeso da me avrei continuato a giocare con la stessa voglia e grinta di quando ho iniziato, ma il limite imposto dei 42 anni di età mi impedisce di farlo.” Il pensiero di Orazio va alla squadra: “Ringrazio sin da adesso i miei ragazzi per i risultati e le emozioni che sono stati capaci di regalarmi quest’anno, qualsiasi sia il risultato del campo sarò sempre grato nei loro confronti. Mi hanno promesso che daranno tutto quello che hanno in corpo contro il Mogliano perché ci tengono tanto quanto me a farmi chiudere in bellezza. Sono fiero di aver scritto sino ad oggi la storia del San Gregorio.”
“Bimbo” Arancio è un simbolo del rugby, l’icona della palla ovale siciliana per eccellenza. Per Orazio, dunque, non poteva esserci modo migliore per congedarsi dal rugby giocato. Una carriera spesa tra la Sicilia con la maglia dell’Amatori Catania, Milano, Tolone, Treviso e Bologna, per poi rientrare a Catania, ancora con l’Amatori prima, per poi guidare in alto i colori verdeblù del San Gregorio.Oltre vent’anni passati in mischia, sui campi di rugby, per il flanker catanese, ex atleta azzurro (tra il 1993 ed il 1999 ha collezionato 34 caps con la Nazionale italiana ed ha partecipato a due Rugby World Cup, 1995 e 1999). L’ultima occasione della sua carriera, dunque, è il barrage-promozione della Serie A contro il quotato Mogliano. Dopo la sconfitta contro Noceto, lo spareggio contro Mogliano rappresenta l’ultima battaglia sul campo di Orazio Arancio.

La Federugby, proprio oggi, sul suo sito web ufficiale (www.federugby.it), ha voluto ricordare le gesta e la carriera di Orazio Arancio, oggi membro del consiglio federale, oltre che dell’ERC, con un comunicato dedicato alla figura di un grande sportivo - e nella fattispecie rugbista - proprio come “Bimbo” Arancio.
<< Catania - Beach soccer, gli accoppiamenti della Coppa Italia Catania - Beach Soccer, capitan Platania pronto per l'Eurocup >>
Trackback
  • URL: http://www.corrieredelsud.it/site/modules/article/view.article.php?c7/18631
  • Trackback: http://www.corrieredelsud.it/site/modules/article/trackback.php?18631
Rate
10987654321
API: PM Email PDF Bookmark Print | RSS | RDF | ATOM
Copyright© a cura della redazione & Il Corriere Del Sud
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Sei il visitatore n.