Login webmaster  
 
Utenti online
6 utente(i) online (6 utente(i) in Articoli)

Menu
Il sito web del "Il Corriere del Sud" è stato rinnovato ed è raggiungibile all'indirizzo http://www.corrieredelsud.it
Il presente sito non è più aggiornato ma è mantenuto per consentire la consultazione di vecchi articoli.
Articoli :: Informazione regionale :: Sicilia

Catania - Un protocollo per la tutela ambientale


Catania - Un protocollo per la tutela ambientale
Un protocollo d’intesa che rende ufficiale l’impegno degli ingegneri siciliani per la sostenibilità dell’ambiente e del territorio dell’Isola: la firma è avvenuta oggi, venerdì 12 marzo, tra la Consulta degli Ordini degli Ingegneri di Sicilia, presieduta da Gaetano Fede, e l’Aiat regionale (Associazione Ingegneri Ambiente e Territorio) guidata da Giuseppe Mancini.
Un accordo che vede partecipi in primo piano anche l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Catania e la sua Fondazione, rispettivamente retti da Carmelo Maria Grasso e Santi Maria Cascone.
«Con questo protocollo – ha affermato Fede – ci impegniamo a sensibilizzare la collettività, i professionisti e tutti gli organi competenti allo scopo di promuovere proposte legislative nel campo della gestione e tutela dell’ambiente e del territorio della Sicilia. Diffonderemo l’importanza di rispettare le componenti ambientali anche attraverso l’organizzazione di seminari, convegni e corsi di formazione a vari livelli. Inoltre responsabilizzeremo la nostra categoria a garantire un alto livello di qualità della prestazione nell’interesse di tutta la collettività».
«La nostra associazione – ha dichiarato Mancini – è formata soprattutto da ingegneri giovani, uniti dall’obiettivo comune di valorizzare il ruolo strategico del professionista nell’ambito della tutela ambientale. Parte dunque dai giovani l’impegno per il futuro del nostro territorio».
«Il dovere dell’ingegnere di salvaguardare l’equilibrio ecologico – ha aggiunto Grasso – è ben espresso nel codice deontologico che regola la nostra professione». «Bisogna sviluppare programmi e leggi verso modelli di produzione e consumi sostenibili», ha concluso Cascone.
La sigla del protocollo ha aperto i lavori del Seminario “Sostenibilità nell’uso della risorsa idrica in ambito domestico e residenziale” organizzato dalla Consulta regionale degli Ingegneri con l’Ordine provinciale, la Fondazione e l’Aiat.
A relazionare sul risparmio, sul recupero e sull’uso consapevole delle risorse idriche giovani professionisti provenienti da tutta la Sicilia: Alessandro Cappello, Rosilvia Parisi, Alessia Marzo, Pietro Paolo Falciglia, Paolo Roccaro.
«Oggi quando si parla di sostenibilità – ha aggiunto Fede – si intende soprattutto il settore energetico. Tuttavia anche l’acqua, è una risorsa fondamentale e insostituibile che va tutelata e gestita in modo razionale e responsabile».
<< Palermo - Federalismo, Lombardo: Organizzarsi con partiti territoriali Catania - La commedia "Uscita d'emergenza" approda al Brancati >>

Trackback
  • URL: http://www.corrieredelsud.it/site/modules/article/view.article.php?c37/15923
  • Trackback: http://www.corrieredelsud.it/site/modules/article/trackback.php?15923
Rate
10987654321
API: PM Email PDF Bookmark Print | RSS | RDF | ATOM
Copyright© a cura della redazione & Il Corriere Del Sud
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Sei il visitatore n.