Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 25 Gennaio 2022

Curiosità: la matematica applicata alla vita quotidiana

A scuola la matematica è un cruccio per molti. Tra equazioni, logaritmi e piano cartesiano, parecchi studenti di ogni età faticano a orientarsi, ponendo questa materia al primo posto tra le più odiate. Oltre tutto, è difficile vedere l’applicazione di calcoli sofisticati nella vita reale, e spesso ci si chiede: "A che mi serve?" In realtà la matematica frequenta assiduamente la quotidianità, anzi molte delle cose che si fanno sarebbero impossibili senza di essa. Il filosofo greco Pitagora ha basato tutto il suo pensiero su questo presupposto, sostenendo che i numeri fossero l’essenza della natura e la matematica governasse le leggi del mondo. Se fosse vissuto in questi tempi, sarebbe rimasto stupefatto da quanto numeri e matematica siano indispensabili anche nella realtà moderna che l’uomo si è costruito.

Matematica in cucina

Non si tratta solo di quelle professioni in cui avere a che fare con la matematica è indispensabile, ma anche di ciò che ogni giorno riguarda ciascuno. Ad esempio, capita di andare a fare la spesa con un budget da non superare. In tal caso è necessario tenere conto dei prezzi dei singoli prodotti che si acquistano, se non si vogliono trovare sorprese in cassa. Anche gli sconti nei periodi di promozione sono applicati sottraendo una precisa percentuale dal prezzo di partenza. Niente avviene a caso, ma tutto si basa su delle semplici operazioni matematiche.

Se poi una volta tornati a casa si utilizza ciò che si è acquistato per preparare qualche gustosa pietanza, ecco che ancora ci si trova alle prese con la matematica. Tra temperature e tempi di cottura, un calcolo preciso è fondamentale per un buon risultato e per servirlo ancora caldo. La situazione si complica parlando di pasticceria. Questo regno è governato dalle reazioni chimiche e dalle proporzioni tra gli ingredienti. Basta infatti sbagliare di poco le dosi per compromettere tutto. Aggiustare poi tutte le quantità in base al numero di porzioni richiede ulteriore precisione nel calcolo dei rapporti.

La matematica in casa

In cucina, nei giochi, così come nel bricolage, è importante anche possedere le basi del ragionamento con le equivalenze. Talvolta infatti può essere necessario passare da un’unità di misura all’altra per pesare gli alimenti o per verificare che quel determinato mobile ci stia proprio in quel punto della stanza. Se poi si decide di costruire in prima persona qualche oggetto d’arredo, entrano in gioco anche geometria e goniometria. Qui è davvero essenziale una buona dimestichezza con i numeri.

Ma in casa la matematica è davvero ovunque, ed è l’unico sistema per risparmiare. Ad esempio, quando si deve scegliere il gestore di corrente o la compagnia telefonica. In quel caso si farà un calcolo basato sul lungo termine per appurare quale sia la scelta più conveniente.

Lo stesso vale per scegliere l’operatore mobile. Le tariffe mensili per gli smartphone sono talmente diversificate che bisogna ponderare attentamente varie opzioni per non spendere più del dovuto.

Anche quando si tratta di scegliere la casa stessa è indispensabile la matematica. Bisogna valutare le imposte mensili di affitto, i consumi, il rapporto con la metratura, per scegliere bene. Se si tratta di acquistare una casa, bisogna sapere in anticipo quanto risparmiare per versare le rate ed eventualmente il tasso di interesse.

In viaggio con la matematica

Infine, la matematica è compagna anche nei momenti di svago e, in particolare, nei viaggi. Conoscere le tariffe a notte di una stanza d’hotel può essere decisivo per decidere quanto far durare una vacanza, o quanto valga la pena scegliere un albergo in centro in una città d’arte.

Inoltre, è indispensabile calcolare il tempo di percorrenza e i costi per scegliere il mezzo più conveniente. Si possono valutare quelli pubblici come treni, aerei e traghetti, oppure il trasporto privato. Può essere infatti che viaggiare in autonomia sia la decisione più economica. Preventivamente bisogna effettuare un’operazione sulla distanza da percorrere e il costo della benzina che consenta di individuare il costo pressappoco.

Banalmente, anche quando si rimane nella propria città si svolge un ragionamento simile per prevedere di quanti soldi avremo bisogno per un pieno. Senza contare che quando ci si sposta da un posto all’altro occorre calcolare correttamente l’orario di partenza per non arrivare tardi ad un appuntamento.

Insomma, una previsione dei costi per non sforare di troppo il budget è importante quando si pianifica una vacanza così come quando si organizza una cena con tanti invitati. In questo caso bisogna essere pronti a fare i conti con l’appetito di amici e parenti, ed è bene quindi tenere presente la possibilità di un buon margine di spesa.

In conclusione, che si tratti di tenere la contabilità della casa, di stabilire quanto si può spendere per i regali di Natale o sognare la prossima vacanza, la matematica è ovunque. Come si dice, "la matematica non è un’opinione" e, proprio in virtù del suo essere oggettiva rappresenta un punto di certezza per le attività più importanti e quelle più banali. Forse il mondo non sarà formato da numeri come pensava Pitagora, ma certamente le loro leggi governano il funzionamento di tutto e influenzano la vita stessa.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI