Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 28 Gennaio 2020

Jazzincase: The Second, il nuovo album per Irma Records

A qualcuno piace smooth. La musica, s'intende. Tanto più se la label che la produce è Irma, La Douce, naturalmente. È il caso dei Jazzincase, un originale trio nato nel 2016 che presenta oggi il secondo ( e fecondo) disco di musica internazionale. Trattasi di 

"The Second” ), un progetto tutto smoot  che vede il trio, formato da KikiOrsi alla voce (sia in inglese che in francese) Luca Tomassoni al basso e contrabbasso e Claudio Trinoli alla batteria, attuare il progetto discografico giá anticipato lo scorso 15 novembre dall’inedito “Beautiful like me (a paper doll)”. In

“the Second” i jazzincase includono cinque inediti e sei cover; ne è protagonista la (grande?) bellezza dell'amore nei confronti di un altro nel singolo “The game”, o l'autoriflessione amorevole verso se stessi  in “Beautiful like me (a paper doll)”; od ancora la bellezza ingannevole come  nel brano “Missis Hyde”; ovvero quella da scoprire ogni giorno, come raccontato in “C’est un chat! (probable)” e la bellezza nel sentirsi avvolgere dall'abbraccio di un amore in "Cover me".

Il genere musicale, come detto, si colloca nello smooth jazz, mistura di jazz, pop, house, lounge, il drum'nd bass, il rithm'nd blues, il funky.

Lo sfondo di riferimenti è vario, richiamando impasti sonori che partono dagli anni ottanta tipico delle band di Mario Biondi fino a contemporanee ed originali atmosfere northerns. 

A “the Second” hanno collaborato ottimi musicisti come Toti Panzanelli (chitarra), Alessandro Deledda (piano e tastiere e arrangiamenti), Luca Scorziello (percussioni), Eric Daniel (sax), Massimo Guerra (tromba), Emanuele Giunti (piano), Giovanni Sannipoli (sax), Peter de Girolamo (piano, tastiere e arrangiamenti).

Il produttore è Nerio Papik Poggi.

Dalla tracklist di “the Second”comprendente “The game”, “Beautiful like me (a paper doll)”, “Cover me”, “Missis Hyde”, “C’est un chat! (probable)”, “Cocaine”, “Every breath you take”, “Mr. Gorgeous (and Miss Curvaceous)”, “Sing it back”, “Slave to the rhythm"  estrapoliamo alcuni brani in particolare:

THE GAME è 

Il racconto di un amore, del sogno che c’è sempre all’inizio di una storia, il gioco.

Chiamarsi stranieri dandosi del Voi, dirsi quanto ci siamo aspettati nella vita e poi finalmente conosciuti, raccontarsi del passato felici del presente.

BEAUTIFUL LIKE ME (A PAPER DOLL) sulle

Troppe ragazze della carta patinata ad esempio di perfezione per quelle cosidette comuni.

E’ la bambola di carta che parla, che si racconta nella sua vita di lusso, di shooting fotografici, kermesse, parties, di riconoscimenti apparenti, effimeri, estetici ed economici . 

COVER ME su un sms da un numero sconosciuto non indirizzato a te che cita: “vorrei essere il tuo lenzuolo per poterti avvolgere stanotte, amore mio”. 

MISSIS HYDE

La doppiezza di una lei, che ammalia ma farà di tutto per manipolarti fino alla certezza di sapere che si è nelle sue mani. 

C’EST UN CHAT! (PROBABLE)

brano in francese di grande sensualitá sulle incoerenze apparenti delle donne tra doveri, lavoro, famiglia, affetti vari pensando che in quel momento chi ci sta guardando non è l’amore perso… ma un gatto!

Un bel compact, insomma, che si affaccia ad un mercato di ampio spettro, e di palato dolce che sa apprezzare un tipo di musica al passo coi tempi anzi col tempo nel senso di ritmo, e che riafferma ancora una volta la versatilitá suadente e "sweetness" della vocalist Kikiorsi.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI