Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 26 Agosto 2019

Magna Grecia film Festiva…

Ago 23, 2019 Hits:139 Crotone

Prestigioso incarico all’…

Lug 24, 2019 Hits:1100 Crotone

La Biblioteca Frassati co…

Lug 24, 2019 Hits:991 Crotone

Taormina Film Fest: il ma…

Lug 08, 2019 Hits:3690 Crotone

A Nicole Kidman il "…

Lug 02, 2019 Hits:1431 Crotone

Maria Taglioni: 11 diplom…

Giu 24, 2019 Hits:1478 Crotone

Giuseppe Castagnino nomin…

Giu 14, 2019 Hits:1767 Crotone

Esistono, sparsi per il mondo, piccoli pezzi di storia che si intrecciano con la magia dell’arte. Pietre preziose che si intravedono sullo sfondo di colori accesi di un panorama magico. Esistono colori, sapori, odori, che penetrano nella nostra vita e lasciano sfumature gioiose, pensieri allegri, ricordi felici. Pochi luoghi al mondo, però, permettono all’animo umano di soddisfare tutti i sensi, contemporaneamente. Piazza della Repubblica di Pizzo Calabro è proprio una di quelle perle rare, che riesce a provocare sensazioni sublimi e ad accendere i sensi. Tutti. Sullo sfondo di una costa meravigliosa, che regala agli occhi tramonti spettacolari, accanto all’imponenza della storia, incarnata nell’ antico Castello Murat, custode delle vicende del nostro passato, tra i profumi del mare e i negozietti del luogo, le vie che si susseguono e il calore dell’estate, si incastra, in una cornice paradisiaca, il “tartufo di pizzo” del famoso e storico Bar Ercole. Ed è proprio qui che si riaccende la pace dei sensi: i colori del tartufo, il sapore dalle mille sfumature, la sensazione di immergersi, ad ogni assaggio, dentro una prelibatezza quasi mistica. Il finale perfetto di una passeggiata al tramonto, dopo essersi sporti dalla rinomata balconata per ammirare la costa calabra distendersi piacevolmente sotto i nostri occhi. Dopo quattro chiacchere in buona compagnia o alla fine di una giornata intensa di lavoro, il Bar Ercole sa come offrire ai suoi clienti la sua pietra preziosa, il suo gioiello nascosto, il suo tartufo prelibato. Il calore di una città solare, che inebria con i suoi colori e con i suoi sapori. E il Bar Ercole sa qual è il gelato degli Dei : il suo tartufo, il nostro ricordo felice.

I passeggeri bloccati negli aeroporti o i cui bagagli sono stati smarriti possono adesso utilizzare un'applicazione per smartphone per controllare i loro diritti immediatamente e nell'aeroporto stesso. Appena in tempo per le vacanze, la Commissione europea ha inaugurato un'applicazione per smartphone che copre i trasporti aerei e ferroviari e funziona con quattro piattaforme mobili: Apple iPhone e iPad, Google Android, RIM Blackberry e Microsoft Windows Phone 7. L'applicazione è disponibile in 22 lingue della UE ed è attualmente utilizzabile per i trasporti aerei e ferroviari, mentre nel 2013 sarà estesa ai trasporti marittimi e su autobus quando entreranno in vigore i corrispondenti diritti dei passeggeri.

Siim Kallas, Vicepresidente della Commissione europea e Commissario responsabile per i Trasporti, ha dichiarato: "Quanti di noi sono rimasti bloccati in un aeroporto con la frustrazione di sentirci dire che non abbiamo diritti che invece sappiamo di avere! Con questa applicazione milioni di viaggiatori potranno accedere facilmente alle informazioni corrette sui loro diritti di passeggeri nel momento esatto in cui ne hanno necessità, ossia di fronte a situazioni impreviste."

Quando un viaggio non va come previsto, spesso si trasforma in un'esperienza stressante. Se un volo viene cancellato, un hotel di un viaggio organizzato non corrisponde alle informazioni pubblicizzate o l'orario di un treno viene modificato, la situazione diventa molto più facilmente gestibile se il passeggero conosce i suoi diritti.

L'applicazione spiega i diritti del passeggero per ogni potenziale problema. Ad esempio, se un volo viene cancellato e l'imbarco al passeggero viene rifiutato di conseguenza, quest'ultimo può ottenere un risarcimento tra 125 e 600 euro. Anche nel caso in cui il bagaglio venga danneggiato a seguito di un incidente si può avere diritto ad un risarcimento. È inoltre utile sapere che le compagnie aeree e ferroviarie sono obbligate a fornire informazioni trasparenti riguardo ai prezzi e ad assistere i passeggeri a mobilità ridotta.

Se si ha l'impressione che i propri diritti non siano stati rispettati, l'applicazione fornisce anche informazioni sulle persone da contattare per presentare un reclamo.

Nel caso di un'emergenza su larga scala, come ad esempio la crisi causata dal vulcano islandese nel 2010, l'applicazione può anche comunicare informazioni e consigli di viaggio da parte della Commissione europea.

L'applicazione è parte della campagna della Commissione Your Passenger Rights At Hand (I tuoi diritti di passeggero in mano)

Il termine tournedos è composto da due parole francesi: tournee (che può essere tradotto con voltare) e dos (dorso). Definisce in cucina quella parte del manzo ottenuta dal penultimo quinto del filetto; sono fette quasi rotonde e spesse, del peso di circa 100 gr. Non devono essere battute, ma semplicemente appiattite leggermente col palmo della mano, giusto per rendere la rotondità delle fette il più possibile regolare. Affinché possano mantenere la forma tondeggiante, devono essere legati per il perimetro con del filo.

 

Ingredienti per 4 persone:

4 tournedos di manzo,

3 cucchiai d’olio extravergine;

una noce di burro;

250 grammi di funghi;

mezzo bicchiere di brandy;

un cucchiaio di passata di pomodoro;

un mestolo di brodo di carne (o dado);

50 grammi di olive nere;

sale quanto basta;

pepe nero macinato.

 

Preparazione:

in una padella mettete a riscaldare il burro e l’olio; preparate i tournedos legandoli ben stretti al perimetro; fateli poi rosolare nell’olio e burro caldissimi, salate, pepate e manteneteli da parte al caldo. Nel sugo della padella aggiungete i funghi che avrete tritato in precedenza, fateli insaporire, aggiungete quindi il rum ben caldo e infiammatelo; appena il rum si sarà spento aggiungete la passata di pomodoro diluita in un mestolo di brodo, salate e aggiungete un pizzico di pepe macinato. Aspettate che il sughetto si sia ristretto di circa la metà ed aggiungete i tournedos giusto il tempo di insaporirsi. Potete adesso posarli sul piatto di portata, versarci sopra il sughetto e aggiungeteci sopra un cucchiaio circa di olive nere tagliuzzate.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI