Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 20 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:715 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1434 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:959 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1662 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2414 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1927 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1916 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1869 Crotone

Le tematiche di Terabithia: amicizia, bullismo e fantasia

Del film Un ponte per Terabithia mi ha colpito molto l’amicizia fra Jess e Leslie: oltre ad essere ottimi amici, sembravano fratelli perché si volevano molto bene. Tra tutti i film visti presso la biblioteca Pier Giorgio Frassati, questo è quello che mi ha colpito di più, perché mi ha insegnato il vero senso dell’amicizia e come ci si aiuta l’un l’altro. Jess è un ragazzo molto introverso, sensibile e, nello stesso tempo, molto coraggioso. La scena che mi ha colpito di più è quando Lesie è morta. In quel momento non ero più felice, il mio cuore è diventato nero e da lì è scomparsa la mia felicità. All’inizio il film mi è sembrato divertente, molto fantasioso, avventuroso…Poi quando è morta Leslie è cambiato tutto, ho capito che non era più divertente e bello. Io penso che quando succede qualcosa di spiacevole non bisogna essere tristi, ma guardare avanti e pensare alle cose belle. Anche se il finale mi ha rattristato molto, questo film rimane sempre fantastico.

 

Alessandra Gennarini

I E Anna Frank

 

Il Film Un ponte per Terabithia mi è piaciuto molto, perché narra la storia di due ragazzini, Leslie e Jess, che giocavano solo con l’immaginazione, creandosi un mondo tutto loro, nel quale c’erano personaggi fantastici. Questo film mi ha fatto capire che, l’immaginazione è un sentimento importante; con la fantasia si possono scoprire posti mai esistiti, abitati da creature simpatiche e fiabesche, si può volare , sognare ecc…

Il film è stato interessante, ma alla fine un po’ tragico perché lesile è morta, cadendo nel torrente, perché la corda che serviva per entrare nel suo mondo, è ceduta, e, probabilmente, ha battuto la testa e non ce l’ha fatta.

Miriam Borrelli

I E Anna Frank

 

Il film Un ponte per Terabithia mi è piaciuto molto perché ci insegna a fantasticare, a immaginare mondi diversi, speciali, dimenticandoci della realtà.

I due protagonisti del film Lesile e Jess sono riusciti a volare con la fantasia immedesimandosi in situazioni strane e vivendo in posti meravigliosi. Ad un certo però Lesile purtroppo muore e questa è la parte più brutta, perché l’amicizia che c’era fra Jess e Lesile era troppo bella per finire in quel modo. Terabithia era rimasta senza regina, ma a sostituirla sarà proprio la sorella di Jess. All’inizio della storia Jess non riusciva a fantasticare, ma poi con l’aiuto di Lesie ci riesce; ora tocca a Jess a far fantasticare la sorellina. La fantasia è molto bella perché in un colpo ci si può dimenticare della realtà, a volte brutta e triste, e volare verso mondi fantastici in cui non si è mai da soli, perché ci sono sempre le amiche che rendono tutto più speciale.

 

Cristina Nicotera

I E Anna Frank

 

Giorno 1 aprile 2011, io insieme alla mia classe, accompagnati dalla professoressa Talarico, siamo andati alla biblioteca Pier Giorgio Frassati, per il progetto Leggifilm. Siamo usciti da scuola alle 9.20 e, appena arrivati, ci ha accolto la dottoressa D’Ettoris. Dopo che ci siamo seduti, la dottoressa ci ha annunciato il titolo del libro che avremo letto: Un ponte per Terabithia, ci ha letto alcune parti del libro, e successivamente abbiamo visto il film. Io avevo già visto questo film, ma nonostante sapessi come sarebbe andata a finire, mi sono messa a piangere, come molti altri della mia classe, per la morte di Leslie, la protagonista principale. Questo film tratta un tema molto importante, per me è al secondo posto dopo la famiglia: l’amicizia. L’amicizia che c’è tra questi due ragazzi, Jess e Leslie, è molto forte, perché loro, quando vanno nel bosco, creano con la fantasia un loro mondo. La mia scena preferita è quella in cui Jess e Leslie vanno nel bosco e Jess le regala un cane. Questo per me è stato il più bel film che ho visto in biblioteca.

 

Benedetta Irrera

I E Anna Frank

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI