Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 30 Marzo 2020

La biblioteca Pier Giorgi…

Mar 09, 2020 Hits:839 Crotone

Recital della violoncelli…

Feb 18, 2020 Hits:1334 Crotone

I gazebo della Lega sul l…

Feb 14, 2020 Hits:1543 Crotone

Al Lucifero celebrata la …

Feb 11, 2020 Hits:1153 Crotone

I premi di Affidato al 70…

Feb 10, 2020 Hits:1218 Crotone

Cerrelli: con la Lega Cro…

Feb 08, 2020 Hits:1242 Crotone

AI Tecnici dell’AKC Greco…

Gen 31, 2020 Hits:1493 Crotone

Barbuto e Corrado (M5S): …

Gen 21, 2020 Hits:1627 Crotone

Interrogare le fede

Interrogare.lindau

 

La letteratura cristiana antica studiata con la competenza del professore e con la passione del ricercatore assetato di profondità e di verità. Come premessa e avvio alla lettura -“attività intellettuale che esige silenzio e concentrazione” (p.89)-dell’uomo e del mondo contemporaneo. Spiritualità e teologia, fede e filosofia sostanziano un cammino che in Lucio Coco diventa servizio, compito, impegno coerente: si ricordi il discorso sulle Figure spirituali ovvero su Volti e voci dell’esperienza religiosa nella creazione letteraria (EMP, 2010) o il Piccolo lessico della modernità (QiqaJon,2009) o il florilegio di Testamenti spirituali di donne e uomini illustri (Paoline,2008) o la collana di Pensieri di Papa Benedetto XVI che va pubblicando la LEV. Interrogare la fede (Lindau,2011) conclude un percorso? Non sembra. Pagine di grande intensità lasciano intravedere altre prospettive, altri approfondimenti, forse altre proposte. “Lo sguardo della fede modifica il mondo” (p.35). E Coco parla di fede, ma anche dei dubbi che accompagnano la fede. Parla di grazia, di desiderio di Dio, di fragilità umana, di solitudine, di dramma, di smarrimento, di tristezza, di gioia… Di felicità (ovvio il riferimento alla società dei consumi), ricordando Isidoro di Siviglia (p.80): è felice l’uomo che dona felicità. Ne parla con le parole di poeti e scrittori, di artisti, di registi. Parla il linguaggio degli interroganti. E gli interroganti offrono un profilo biografico che, anche nei casi più difficili e impensati, tutto si concentra sulla “domanda di Dio che abita in noi” (p.6).

Bergman, Kierkegaard, Carretto, Illich, Tarkovskij, Ariès, Kavafis, Heidegger… accanto a san Benedetto, all’autore dell’Imitazione di Cristo, a Evagrio Pontico, a Crisostomo, a eremiti, mistici,santi di ogni epoca: discorso non complicato, anzi snello, a tratti ricco di fascino. Coco procede con citazioni puntuali delle fonti: libri, saggi critici, articoli e interviste. L’antico diventa moderno. Un colloquio fecondo, un ieri e un oggi: storia densa di valori e tormento di Dio nelle donne e negli uomini del nostro tempo. E un evidenziarsi di risonanze forse inaspettate. Coco parte da Ungaretti, un uomo ferito “che chiede a Dio di chinarsi sulla sua e nostra debolezza e di mostrarci una traccia”(p.9). E ci riporta a Teresa di Lisieux, che vive contraddizioni forti e insieme stimolanti: la Storia di un’anima è storia di una “tentazione contro la fede”, accompagnata dalla tensione a uscire dalla notte oscura e profonda dell’anima (p.14). Le intuizioni di poeti e di mistici non acquietano l’uomo d’oggi, disposto a sacrificare tutto sull’altare della scienza e del progresso tecnologico? E Coco introduce il laico Norberto Bobbio, per il quale la filosofia – la filosofia come scienza – suscita, ed è un merito, domande vitali, ma non dona risposte soddisfacenti. Si apre pertanto “davanti all’uomo uno spazio ulteriore, quello della religione” (p.38).

Lucio Coco: non un sistema, ma una visione umile e sofferta della storia. Un invito a considerare motivi ideali eterni, da riscoprire e vivere nella propria carne.


Lucio Coco, Interrogare la fede. Le domande di chi crede oggi, Lindau,Torino 2011, pp.100, € 12,00

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI