Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 29 Agosto 2016

Fino al 30 novembre 2012 saranno aperte le iscrizioni al Corso di Formazione Biennale (D.M. 9 novembre 2010) per Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana (II.VV. CRI). Entro tale data le interessate potranno chiedere informazioni circa i requisiti e le modalità di iscrizione all'Ispettorato Provinciale II.VV., che ha sede presso il Comitato Provinciale di Messina della Croce Rossa Italiana, in via U. Bonino n. 1, martedì e giovedì, dalle 16 alle 18 (delegata provinciale per la formazione CRI sorella Marialuisa Tripodo, tel. 3463011518, e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

La "piccola" storia del Corpo delle Infermiere Volontarie della C.R.I. si snoda nell'arco di un secolo, dal 1908 ai giorni nostri, in parallelo ed in contemporanea con la "grande" Storia dell'Italia, dell'Europa, del mondo intero sconvolto dalle guerre, ma soprattutto testimone di tutti quegli avvenimenti che hanno inflitto ferite alla Società Civile e che hanno interessato il nostro Paese nei quasi cento anni trascorsi. Una piccola, grande storia di donne, di volontarie di ogni ceto sociale, regine e casalinghe, tutte uguali nell'uniforme, tutte animate da uno stesso ideale, chiamate e sempre presenti laddove l'umanità sofferente lo ha richiesto e lo richiede. Una realtà testimoniata da un’antologia di immagini antiche e nuove che mostrano i volti sorridenti, talvolta sofferenti e stanchi, di quelle donne al fronte, negli ospedali, sulle navi, nel gelo della Russia o sotto il sole rovente in tende da campo, in terre devastate dagli uomini o dalla natura, tra i profughi, gli alluvionati o i terremotati.

Le Infermiere Volontarie, Ausiliarie delle Forze Armate, sono oggi presenti in ogni settore della vita civile. Si sono attivate in tutti i disastri che hanno colpito il Paese negli ultimi decenni e dal 1982 partecipano a tutte le missioni di pace al fianco delle Forze Armate e della Croce Rossa. Il Corpo ha quindi fatto fronte, nell'ultimo trentennio, anche alle emergenze internazionali, inviando le Sorelle negli Ospedali Militari delle Forze multinazionali che hanno operato in varie zone del Mondo. Dalla prima esperienza del Libano sono state presenti in Somalia, in Mozambico, in Turchia, in Bosnia, in Albania, Kosovo, in Iraq, a Hebron e Kabul con le forze ONU, in Giordania, in Medio Oriente, in Pakistan, e nel Sud Est Asiatico.

Peculiare l’impegno delle Infermiere Volontarie nelle numerose attività del Comitato Provinciale di Messina della Croce Rossa Italiana, una realtà della Provincia di Messina, in favore della popolazione. Negli ultimi anni, sono state avviate una serie di iniziative in campo formativo, culturale (partecipazione alla Notte della Cultura e alle manifestazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia) e sociale. Giova ricordare, fra tutte, le numerose attività di “Monitoraggio della Salute” e la partecipazione alle varie edizioni della “Settimana della Sicurezza”, esercitazione di emergenza sismica e protezione civile organizzata dal Comune di Messina. Peculiare, poi, l’impulso dato alla “donazione del sangue” con l’avviata campagna di sensibilizzazione e l’intesa raggiunta nel 2011 con l’A.O.R. “Papardo-Piemonte”, che ha permesso, nel capoluogo peloritano, la costituzione del “Punto mobile di raccolta sangue”.

alcuni visitatori della mostra

 

Un migliaio i visitatori della mostra “I divi di Michelangelo Vizzini”, allestita a Taormina nell’ex Chiesa del Carmine con ingresso gratuito: in una settimana le sagome grandezza naturale di Claudia Cardinale, Ingrid Bergman e Anna Magnani realizzate con pannelli rigidi da sembrare vere, posizionate sul corso a pochi passi da porta Catania, hanno attirato cittadini e turisti, incuriositi dal tuffo nel cinema anni ’60 e ’70, raccontato attraverso l’obbiettivo della Rolleiflex dello storico fotoreporter.

Si conclude oggi l'esposizione dei 60 pannelli in bianco e nero che immortalano le star più importanti del grande schermo italiano e americano, ospiti a Messina negli anni d’oro della Rassegna internazionale dell’Irrera a mare organizzata in Fiera e a Taormina durante la consegna del premio David di Donatello. Uno spaccato di cultura, una pagina di storia esaltante per il nostro territorio su cui la neonata associazione Proloco Taormina ha voluto puntare per il primo evento: “Sono particolarmente soddisfatto per il successo dell’iniziativa condivisa con la famiglia di Michelangelo, in particolare i figli Nanda e Andrea – ha ricordato il presidente Nat Minutoli, noto jazzista - nonostante il periodo di bassa stagione, l’esposizione ha avuto un notevole riscontro; ciò ci spinge a organizzare presto altri eventi culturali, con lo scopo di coinvolgere il comprensorio taorminese a 360 gradi”.

Il progetto, patrocinato dall’assessorato provinciale alle Politiche sociali, è stato ideato dai giornalisti Massimiliano Cavaleri e Patrizia Casale e curato nell’allestimento scenico da Francesco Cappello. Cavaleri sta lavorando anche al primo volume fotografico interamente dedicato a “Mimmo” ed edito da Costantino di Nicolò; un’iniziativa editoriale condivisa dalla famiglia, al fine di valorizzare l’immenso patrimonio, in particolare gli scatti mai visti. Il libro, in uscita a Natale e tradotto in inglese, raccoglie in 200 pagine oltre 350 immagini, tratte da negativi d’epoca capaci di far rivivere oltre al festival del cinema, altri eventi della Messina post seconda guerra mondiale: dalla ricostruzione del Teatro Vittorio Emanuele ai personaggi illustri, dai campionati di calcio, tennis e basket alle manifestazioni religiose, dalla Fiaccola Olimpica alle compagnie teatrali di rivista, dalle estati nei lidi di Mortelle al Circuito dei Laghi di Ganzirri; l'ultimo capitolo è dedicato al terremoto del Belice.

 

FOTO N. 3

 

Bilancio positivo per la tre giorni di addestramento organizzata dal Gruppo Interforce Jonica (GIJ) conclusa lo scorso fine settimana ad Antillo.

Sessanta, complessivamente, i Volontari delle varie Associazioni afferenti al GIJ (Gruppo Comunale di Protezione Civile di Giardini Naxos, Misericordia “San Giuseppe” di Letojanni, Misericordia di Spadafora, Radio Valle Alcantara di Taormina, Rangers International delegazioni di Letojanni, S. Filippo e Kalfa, Gruppo Comunale di Furci Siculo) che, coordinati dai referenti di settore (Giorgio Intelisano, Ruggeri Tonino, Jakomin Andrea e Rizzo Daniele) con la supervisione di Alessandro d’Angelo (Presidente del GIJ), hanno preso parte all’attività. Intenso il programma in scaletta. Sono state organizzate e condotte, in regime di simulazione, attività di ricerca, soccorso, recupero di beni artistici, utilizzo di attrezzature speciali, quali gruppi elettrogeni e torri di illuminazione. Peculiare l’addestramento nel campo delle trasmissioni, realtà fondamentale in situazioni di emergenza, con l’utilizzo del gruppo telecomunicazioni, copertura radio nelle zone di operazioni (ponte radio mobile) e copertura wifi della sede. Inaugurata, nell’occasione, la Sala Operativa Mobile, attrezzata con cartografia, apparati radio e ausili informatici, che è subito entrata in funzione nell’ambito delle simulazioni dei vari scenari di emergenza proposti.

Il sostegno logistico è stato fornito per il quinto anno consecutivo dal “Giardino di Redenzione”, struttura diretta da Padre Egidio Mastroeni il quale, nella giornata conclusiva, al termine della S. Messa, ha benedetto il nuovo automezzo donato al GIJ dal Sig. Pancrazio di Bennardo (volontario di Radio Valle Alcantara) e rimesso in efficienza con la maestria e l’ausilio della ditta AG&G di Giorgio Intelisano e soci.

Il Sindaco di Antillo, dott. Davide Paratore, ha fatto visita ai volontari ringraziandoli per ciò che quotidianamente fanno e per aver scelto questa località per lo svolgimento dell’attività addestrativa e formativa.

Il Gruppo Interforce di Protezione Civile della Jonica ha quale fine principale il coordinamento delle organizzazioni aderenti, già presenti sul territorio da diversi anni, nell’ambito delle attività di Protezione Civile, di salvaguardia dell’ambiente naturale e antropico e di tutela dei Beni Culturali.

Per maggiori informazioni relative al Gruppo, alle attività e agli eventi in calendario è possibile consultare il sito internet all’uopo dedicato all’indirizzo www.gruppointerforcejonica.it.

 

FOTO N. 1

 

Si è conclusa il 6 ottobre 2012, presso il “Salone delle Bandiere” di Palazzo “Zanca”, la sesta edizione della manifestazione culturale “ARTEINCENTRO 2012”, evento finalizzato alla promozione e valorizzazione dell’Arte Contemporanea, organizzato anche quest’anno dall’Associazione Culturale “Messinaweb.eu” con il patrocinio del Comune di Messina e della Provincia Regionale di Messina.

Intenso il programma del pomeriggio. Con i saluti del sig. Rosario Fodale, Presidente dell’Associazione Culturale “Messinaweb.eu”, e gli interventi del dott. Giuseppe Previti, Presidente del Consiglio Comunale del Comune di Messina, e del dott. Luca Barsi, direttore della Galleria Accademia di Torino, ha avuto inizio, alla presenza di un numeroso pubblico, la cerimonia.

Un particolare riconoscimento è stato tributato all’ANFFAS ONLUS MESSINA (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), per la costante opera creativa realizzata nell’ambito dei Laboratori di terapia occupazionale, e a sette artisti diversamente abili (n. 2 poeti e n. 5 pittori), per il coraggio, la forza d’animo e l’impegno profuso, quale stimolo per poter continuare positivamente sulla strada intrapresa.

FOTO N. 2

Per la Sezione “Pittura”, la Giuria ha individuato tre concorrenti quali potenziali talenti: Giuseppe Zappalà (Motivazione: “piccolo artista dalla pennellata lunga e visionaria. Riuscito il paesaggio che ci propone, con visioni sognanti e coloristiche di buon effetto”), Diana Ruggeri (Motivazione: “giovane artista, già avviata alla Scuola d’Arte di Milazzo. Nel paesaggio “Vacanze in Russia” coglie un’atmosfera serena e pulita. La pennellata è buona e l’effetto cromatico finale ben riuscito”), Ruben Mirabello (Motivazione: “in curiosità mostra una buona capacità coloristica che dovrà essere ulteriormente approfondita, sempre accompagnata dall’entusiasmo della sua giovanissima età e dalla sua indiscussa passione per l’arte”).

Al via la premiazione degli artisti classificatisi nelle prime posizioni nelle sezioni poesia (in lingua e vernacolo) e pittura. Per la poesia (vernacolo) sono stati premiati Teresa Vadalà Fierro di Messina (1° classificato con “Don Sarino U Lattaru”), Giuseppe Vultaggio di Trapani (2° classificato con “Na rosa sbannuta”) e Giuseppe Gerbino, di Castellamare del Golfo (3° classificato con “A riva di lu ciumi”), tre le menzioni (Antonio Cattino di Messina con “Tu chi ni sai”, Patrizia Sardisco di Monreale con “Nta na gnuni”, Pietro Lucio Cosentino di Palermo con “Lu Muzzunaru”). Per la poesia (in lingua) Domenico Sergi di Villafranca Tirrena (1° classificato con “Bella è la vita”), Donato Ladik di Torino (2° Classificato con “Vorrei inseguire il vento”) e Rocco Pulitanò di Messina (3° classificato con “La mia terra”), tre le menzioni (Amelia Valentini di Pescara con “L’ultimo Natale”, Rossella Arena di Messina con “Conchiglia di Perle”, Antonio Cattino di Messina con “Mentre ti guardo e l’amore si scioglie in me”). Per la pittura sono stati premiati Antonino Sangiorgio di Patti (1° classificato), Zara Hluzdakova, ucraina, (2° classificato) e Alfredo Gugliara di Villafranca Tirrena (3° classificato), tre le menzioni (Gaetano Aliffi di Messina, Maria Giovanna Micali di Messina e Ruben Mirabello di Villafranca Tirrena).

Molto graditi i due momenti riservati, rispettivamente, alla danza contemporanea (passo a due “Amnésie”, interpretato da Irene Panzera e Danilo Smedile, con le coreografie di Alice Rella), e al tango (Valentina Prudente e Carmelo Impallomeni), realizzati dalla scuola “Studio Danza” diretta dalla prof.ssa Mariangela Bonanno.

Particolarmente apprezzata la presenza del Gruppo Interforce Jonica, che ha realizzato uno spazio espositivo di mezzi e materiali impiegati in attività di protezione civile e a fornito informazioni a quanti, giovani e meno giovani, hanno il desiderio di avvicinarsi al mondo del volontariato.

La manifestazione è stata coordinata dal dott. Enrico Casale e presentata dall’avv. Silvana Paratore.

Rosario Fodale, presidente dell’Associazione “Messinaweb.eu”, sottolinea che l’edizione di quest’anno ha realizzato un “valore aggiunto” grazie alla perfetta sinergia che si è riusciti a instaurare con la Galleria Accademia di Torino, la Soprintendenza ai Beni Culturali di Messina, il Dipartimento di Protezione Civile della Provincia di Messina, il Gruppo Interforce Jonica e la Sezione di Messina dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

FOTO N. 6

foto n. 2

 

Giovedì 4 ottobre 2012, con inizio alle ore 17, presso il “Salone delle Bandiere” di Palazzo “Zanca”, ha avuto luogo il convegno sul tema “Patrimonio artistico e calamità”. Secondo appuntamento nell’ambito della 6a Edizione della manifestazione culturale “ARTEINCENTRO 2012”, evento finalizzato alla promozione e valorizzazione dell’Arte Contemporanea, organizzato anche quest’anno dall’Associazione Culturale “Messinaweb.eu” con il patrocinio del Comune di Messina e della Provincia Regionale di Messina.

Intenso il programma del pomeriggio, con una nutrita scaletta di interventi. Dopo i saluti del sig. Rosario Fodale, Presidente dell’Associazione “Messinaweb.eu”, moderati dall’avv. Silvana Paratore, hanno preso la parola il dott. Enrico Casale (giornalista pubblicista, cultore di Storia Patria e Storia Militare, studioso di Conservazione dei Beni artistici – tema “L’Arte Contemporanea: il degrado dei materiali”), l’ing. Bruno Manfrè (Dirigente Servizio regionale di Protezione Civile per la Provincia di Messina – tema “Patrimonio artistico e calamità: recupero e conservazione”), l’arch. Rosario Vilardo (Responsabile U.O. VI, Sicurezza e Protezione Civile della Soprintendenza BB.CC.AA. di Messina – tema “Patrimonio Culturale: Istituzioni e volontariato nei casi di calamità”), il dott. Luigi Giacobbe, Dirigente storico dell’Arte della Soprintendenza BB.CC.AA. di Messina – tema “Esperienze per il recupero in emergenza del patrimonio culturale”) e il dott. Alessandro D’Angelo (Presidente del Gruppo Interforce Jonica – tema “Il volontario di protezione civile e il patrimonio artistico”). Apprezzati gli interventi per dinamicità, completezza e approfondimento dei contenuti. Spazio, inoltre, alla presentazione delle opere (pittura e poesia) ammesse al concorso.

Novità di quest’anno, il soffermarsi sull’Arte quale momento di “creazione”, con le sensazioni espresse dai vari autori, senza tralasciare le problematiche connesse con la “conservazione” delle opere d’arte nel loro complesso e le delicate fasi di “recupero” in caso di calamità.

Nutrito il pubblico di appassionati che hanno voluto trascorrere un pomeriggio all’insegna dell’informazione e della formazione. Particolarmente apprezzata la presenza del Gruppo Interforce Jonica, che ha realizzato uno spazio espositivo di mezzi e materiali impiegati in attività di protezione civile e a fornito informazioni a quanti, giovani e meno giovani, hanno il desiderio di avvicinarsi al mondo del volontariato.

Fino al 6 ottobre presso il Salone delle Bandiere sarà possibile visitare la mostra delle opere (pittura e poesia) presentate. Sabato, pomeriggio conclusivo della manifestazione con la cerimonia di premiazione degli artisti risultati vincitori per le Sezioni “Poesia” e “Pittura”.

Il bando, con i lineamenti organizzativi e le modalità esecutive di dettaglio, è visionabile presso il sito internet dell’Associazione (www.messinaweb.eu).

Video Promo

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie.

LEGGI