Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Messaggio

Numero in edicola

Edizione N. 10

31 dicembre 2015

primapaginaed10-2015

Libro in vetrina

traslochi365

Chi è online

 447 visitatori online

Messina

Taormina - Presentato "Ti vitti"

Messina

da sin. Manzoni Scarso Salameh D'Agostino Passalacqua Belcuore Ferro

 

Presentato in anteprima, nell’ambito della sezione programmi speciali del FilmFest di Taormina Arte, “Ti vitti”, documentario sui Mondiali di scherma Catania 2011 fortemente voluto dalla presidenza della Regione Siciliana e prodotto dalla MeMSe’A e diretto da Georges Salameh per celebrare la spettacolare kermesse svoltasi un anno fa in Sicilia, ultimo appuntamento prima delle Olimpiadi di Londra che inizieranno a fine luglio. Una introduzione alla nobile arte della scherma, uno degli sport più prestigiosi, fortemente radicato in Italia che vanta uno dei più prestiosi medaglieri a livello mondiale, attraverso lo sguardo della Sicilia, della sua identità, cultura ed ospitalità. Una preziosa e puntuale documentazione della capacità delle professionalità siciliane a realizzare un evento di spessore mondiale ai più elevate livelli di efficienza e capacità organizzative.

La proiezione si è svolta dopo una breve saluto del vicepresidente della Federazione Internazionale Scherma e presidente delle Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso e il funzionario delegato per Catania 2011 della Regione Siciliana, Antonio Belcuore. Presenti all’iniziativa anche il capogruppo dell’Mpa all’Ars, Nicola D’Agostino, il sindaco di Taormina, Mauro Passalacqua, il presidente del Comitato organizzatore di Catania 2011, Sebastiano Manzoni ed il regista della cerimonia di inaugurazione dell’evento sportivo, Guglielmo Ferro. Diretto dal giovane regista libanese Georges Salameh (che ormai da un decennio vive stabilmente in Sicilia)  e ultimato a marzo 2012, 'Ti vitti', racconta in 28 minuti, i mondiali di scherma Catania che  hanno proiettato l'iimagine della Sicilia in ogni angolo del mondo.

Incontro a Messina tra le tutte le rappresentanze agricole dell'Italia meridionale e l'Assessore all'Agricoltura della Regione Sicilia Aiello

Messina

Dopo anni di incomprensioni con i governi succedutisi in passato  finalmente si sono affrontati i problemi agricoli da un'altra angolatura.  Con Aiello si è discusso delle aziende e delle famiglie agricole che nel sud Italia da anni sono in stato di disperato e probalbilmente irrecuperabile fallimento. Da anni dicevamo che bisognava partire dal salvataggio delle aziende e delle famiglie agricole per passare successivamente ad una fase progettuale e programmatica. Da anni il sud Italia ( agricolo) lamenta problemi strutturali quali: distanza dai mercati di consumo, costi di produzione elevatissimi, troppa burocrazia, troppa vicinanza ai paesi extra comunitari( agricoli) con bassissimi costi di produzione e con moneta molto debole nel contesto globalizzato. Con Aiello finalmente si è discusso di questo e anche della errata destinazione dei fondi europei e della cattiva gestione di questi in Sicilia e del grande bussines di gruppi finanziari che utilizzando gli stessi fondi europei hanno delocalizzato massicciamente le attività agricole in paesi extra comunitari con finanziamenti a fondo perduto al 100%. Con ciò si è determinata una enorme inflazione di mercato portando in rovina i lavoratori agricoli tutti. Morsello nel suo intervento plaude alla iniziativa del neo Assessore e nell'incoraggiarlo a proseguire senza ripensamenti si augura l'avvio di una nuova e coscienziosa fase politica. I tempi sono stretti, Aiello dia una immediata esecuzione del suo programma. Gli agricoltori non possono più aspettare. Tra qualche mese si vota e le sorprese sono in agguato.

Taormina - Castellitto e Mazzantini su "La scrittura e il cinema"

Messina

Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini hanno affrontato, durante la prima Tao Class del Filmfest 2012, il tema “La scrittura ed il cinema”. Un connubio questo che calza a pennello proprio per la coppia sposata dal 1987 che scrive, dirige ed interpreta produzioni proprie ed altrui. Hanno raccontato, nella sala “A” del Palazzo dei Congressi, ad almeno 500 studenti, come vivono ed intendono il loro rapporto tra la cosiddetta scrittura creativa e racconto delle immagini.

Il seguitissimo appuntamento è stato coordinato da Mario Sesti, direttore editoriale del Festival del Cinema. “La nostra vita è stata sempre insieme, ci siamo sposati – ha detto Castellitto – perché ci siamo innamorati. In un certo senso, adesso, ci occupiamo l’uno dell’altro”. Ma sono arrivati commenti dall’attore anche sull’attività della moglie. “La scrittura di Margaret - ha affermato - è visiva. Sono parole che si fanno, per certi versi, vedere prima che leggere”. “La mia – ha, poi, aggiunto la Mazzantini – è una scrittura molto 'olfattiva'. Il cinema che si nutre di letteratura è, fondamentalmente, un buon cinema. Gli scrittori, però, spesso, quanto si trasforma in film un racconto, si sentono privati di qualche cosa. La scrittura ha forse una funzione più interiore. Spesso il connubio, funziona”.

Ma sono stati trattati anche altri aspetti di questo rapporto diretto tra cinema e scrittura, che Castellitto e Mazzantini, vivono, appunto, quotidianamente. “Il romanzo – ha detto l’interprete di tanti ruoli che hanno fatto la storia del cinema Italiano - può essere un’opera d’arte. Stessa cosa per il film. La sceneggiatura è, invece, uno strumento di lavoro. In ogni caso – ha proseguito – per fare un buon film, come diceva il mitico Jean Gabin, ci vogliono tre cose: la storia, la storia, la storia. Uno scrittore può, invece, impiegare pagine per raccontare uno scorpione. L’immagine, però, brucia i tempi. I film tratti dai romanzi di Margaret sono figli dei libri ma alla fine sono molto indipendenti”.

Simatico siparietto, infine, nel corso della lezione di cinema. Il segretario generale di Taormina Arte, Ninni Panzera, ha regalato alla coppia una locandina del “Faust” andato in scena a Taormina nel lontano 1987 con regia di Giancarlo Sbragia. Tra le giovani interpreti vi era, appunto, la Mazzantini. In quello stesso periodo Castellitto stava interpretando, sempre a Taormina, alcune scene del film “Le Grand Bleu” diretto da Luc Besson.

Al via Casa Taormina

Messina

Al via, al Palazzo dei congressi di Taormina, “Casa Taormina Chateau d’Ax”, nell’ambito della 58esima edizione del Taormina Film Fest. “Casa Taormina Chateau d’Ax – ha spiegato Vittorio Sachero – è un contenitore d’accoglienza e ci vedrà protagonisti per tutta la settimana del Festival del Cinema, ma anche per i Nastri d’Argento”. “La nostra è una storia che parte da lontano – ha invece detto Vincenzo Russolillo – più precisamente dal 2001, quando dopo aver realizzato per Patrizia Mirigliani il Villaggio di Miss Italia, nacque nel 2005 la prima edizione de La cantina di Miss Italia, l’area ospitalità del Concorso. Oggi festeggiamo la nascita di casa Taormina Chateau d’Ax, che suona con Radio Italia. Quella del nostro Gruppo Eventi è una presenza costante all’interno degli appuntamenti più importanti in Italia, con l’obiettivo di fornire da sempre ai nostri ospiti un luogo accogliente dove artisti, attori, addetti ai lavori e giornalisti trovino la giusta atmosfera, un luogo di decompressione e soprattutto un angolo di pace durante il vortice dell’evento. La nostra formula vincente è quella di mettere insieme le eccellenze del territorio, in questo caso gli chef e la brigata dell’Istituto Antonello da Messina, l’equipe del Cantiniere di Catania – ha concluso Russolillo - e la indiscussa professionalità di marchi importanti come Chateau d’Ax e Radio Italia”. Domenica 24 giugno, alle 10, c’è l’apertura di Casa Taormina Chateau d’Ax. Alle 12.30 l’aperitivo, alle 16.30 il cooking show condotto da Tania Bambaci, alle 18.30 “Bianco, Nero e… Cinema”, alle 19.30 degustazioni di prodotti siciliani, alle 20.30 aperitivo, alle 21.30 degustazione di un piatto tipico e alle 22 serata musicale.

Provincia, garantiti i servizi ai disabili

Messina

L'assessore provinciale alla Solidarietà sociale Salvatore Schembri si è dimesso stamane, precisando che la decisione è frutto di motivi personali e non c'è alcuna rottura politica. L'ultimo suo atto da componente della Giunta è stato assicurare agli studenti diversamente abili, alle famiglie e alle scuole i servizi di assistenza igienico-personale e trasporto degli alunni anche per il prossimo anno scolastico.

“Verrà espletata la gara da parte degli uffici – ha dichiarato Schembri - e così da settembre 2012 appena inizierà la scuola, il servizio sarà regolare e puntuale, quindi non ci sarà nessuna interruzione come qualcuno aveva paventato”.

Dopo aver rassegnato le dimissioni nelle mani del presidente della Provincia Nanni Ricevuto, ha sottolineato che ragioni personali non gli consentiranno di essere presente sul territorio con l'assiduità prevista dall'incarico e, in una nota alla stampa, ha aggiunto: “In questi 14 mesi, pur con gravi problemi di bilancio, il 2011 è stato l’anno del taglio di tutte le risorse finanziarie, mi sono battuto affinché i servizi istituzionali venissero mantenuti e non penalizzati.

Così, nel mese di giugno 2011, è stata espletata la gara di trasporto, accompagnamento ed assistenza per gli studenti diversamente abili che frequentano gli istituti scolastici di 2° grado, di competenza della Provincia Regionale di Messina, pur nelle ristrettezze economiche dell’Ente, anche grazie all’intervento dell’On. Formica , da me sollecitato, che ha portato l’Amministrazione Regionale ad attenzionare, adeguatamente, il problema e quindi trasferire delle somme, si sono così date le giuste risposte agli alunni diversamente abili. Sempre nel 2011, sono stati concessi contributi ai sordi, ciechi e omofamiliari.

Per quanto riguarda sordi, ciechi e omofamiliari invito gli organi istituzionali, ognuno per le proprie competenze, per quanto mi riguarda le richieste in ragioneria sono state formalizzate, di allocare in bilancio di previsione 2012, in fase di stesura, le somme occorrenti. Sono stati sottoscritti protocolli di intesa con diverse associazioni ed enti del terzo settore”.

DM Italia


Banner
Slideshow Image 1