Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 18 Giugno 2019

conferenza stampa - da sin Monaco, Perrotta, Tanteri, Sanfilippo, Caruso e RAbarama

 

Grande successo di pubblico per il vernissage Body painting & Performance RABARAMA.
Un evento senza precedenti, un incontro tra arte e cultura, che ha trasformato il Sicilia Fashion Village in un grande palcoscenico a cielo aperto.

Performance, musica, giochi di luce hanno,infatti, anticipato lo svelamento delle tre magnifiche opere dell'artista di fama internazionale Rabarama, al secolo Paola Epifani, "Bozzolo", "Im-plosione" e "Tras-porto", regalando alle centinaia di presenti un momento davvero indimenticabile.

"Un'iniziativa in cui abbiamo creduto molto - ha affermato Nicola Sanfilippo, Presidente del Sicily Outlet Village, nel corso della conferenza stampa di presentazione - un evento in cui cultura e moda si sono fuse per offrire uno spettacolo indimenticabile e fare di questo territorio un punto di riferimento per tutto il Mediterraneo".

Moda e arte come strumenti di comunicazione universali, mezzi unici per raggiungere ogni target, ogni tipo di persona in qualsiasi momento, come sottolineato dalla stessa artista che, attraverso le sue opere, riesce a parlare a tutto il mondo.

"L'arte e la cultura, come la moda - ha affermato Rabarama - rappresentano proprio questo: una forma di comunicazione che riesce a raggiungere il cuore di tutti. In particolar modo, le mie opere hanno a che fare con la figura umana e la sua pelle; io vesto i miei ominidi con codici specifici che sono espressione dell'interiorità umana, della sua ricerca del senso della vita. Lo stesso fanno i grandi stilisti che vestono le persone delle loro emozioni che vengono riversate nel tessuto e taglio dell'abito, nella forma e nel materiale dell'accessorio".

All'evento erano presenti, tra gli altri, il Presidente della Provincia di Enna, Giuseppe Monaco, S.E. il Prefetto di Enna, Giuliana Perrotta e il Direttore del Museo di Aidone, Enrico Caruso, a testimonianza dell'importanza della collaborazione tra le istituzioni per rilanciare, e non solo a livello economico, la provincia di Enna e, con questa, tutta l'Isola.

spettacolo3

 

"La collaborazione tra le istituzioni - ha sottolineato il Presidente Monaco - è fondamentale per fare della nostra terra l'emblema della bellezza, e la manifestazione organizzata dal Sicilia Fashion Village è un importante tassello per far conoscere e apprezzare la nostra Isola".

E il Sicilia Fashion Village, il luogo scelto per ospitare le opere che rimarranno in esposizione per due mesi, il primo Outlet del lusso in Sicilia, con più di cento negozi monomarca dove poter acquistare capi pregiati a prezzi scontati tutto l'anno, è un simbolo di questa volontà di fare del centro dell'Isola, un luogo "unico".

"La struttura è un punto di riferimento per tutti noi - ha aggiunto il Prefetto Perrotta. Lo abbiamo visto nascere e crescere grazie a un protocollo di legalità stipulato nel 2008 e con il quale abbiamo assicurato libertà di impresa".

E di legalità ha parlato, anche, il direttore Caruso, che ha sottolineato come questa sia stata la molla per riportare a casa la Dea di Morgantina.

"Il ritorno della magnifica statua ad Aidone nel suo territorio di origine - ha detto - può essere considerato il trionfo della legalità". Caruso ha infine evidenziato come la cultura e l'economia siano strettamente legate, anticipando i futuri protocolli tra i musei dell'ennese e il Sicilia Fashion Village.

E’ stato un gran bel fine settimana di lavoro quello appena trascorso all’Hotel Garden di Pergusa (En).

Cresce la pallavolo siciliana e lo fa anche grazie ad un percorso di formazione e programmazione generale, finalizzata ai tecnici, agli arbitri e ai dirigenti. Sono loro il presente ed il futuro del movimento pallavolistico siciliano, che ovviamente poi frutta nelle tante partite e nei tanti avvenimenti stagionali.
Tre giorni di lavoro come detto, di crescita e di riflessione.

In primis il settore arbitrale con vari incontri arricchiti dalla presenza di Benito Montesi responsabile del centro di qualificazione nazionale arbitri, e dei signori Ezio Barbieri e Marcello Gobbi.

Questo nel dettaglio quanto fatto: incontro di aggiornamento con gli osservatori di ruolo regionale, incontro tra i nostri fiduciari arbitri provinciali e lo staff regionale ed un corso di formazione per i vecchi e nuovi docenti regionali arbitri.

Poi il settore allenatori con un meeting di aggiornamento per i responsabili provinciali dei centri di qualificazione, i quali si sono confrontati con Stefano Bellotti responsabile nazionale del settore tecnico e del settore allenatore, che ha parlato di tutte le procedure e le novità inerenti l'organizzazione e lo svolgimento dei corsi allenatori.

Infine il raduno di sabato: formazione quadri con i responsabili CQP, i fiduciari arbitri provinciali, i presidenti provinciali ed i dirigenti e i collaboratori del comitato regionale.

Numerose le presenze e le testimonianze, di sport e di ordinamento sportivo, di comunicazione, di legislazione e di regolamenti.

Sono intervenuti: Enzo Falzone, presidente regionale FIPAV Sicilia, Davide Anzalone, vicepresidente regionale FIPAV Sicilia, Renato Arena, vicepresidente CEV, Roberto Pregadio, presidente CONI Enna, Benito Montesi, responsabile del centro di qualificazione nazionale arbitri, e Peppe Di Stefano, giornalista.

Così Enzo Falzone: “Sono veramente soddisfatto, per la partecipazione e per il coinvolgimento generale. Il nostro movimento passo dopo passo, giorno dopo giorno, sta provando a crescere, e non solo sul campo. Reputo la formazione colonna fondamentale del nostro futuro. E’ tramite nuove idee, forze nuove, stimoli diversi che la pallavolo siciliana potrà fare il salto di qualità. Sappiamo delle difficoltà ma è solo tramite l’entusiasmo e la determinazione dei nostri dirigenti, dei nostri allenatori, dei nostri arbitri, dei nostri atleti, che diventeremo sempre più importanti. Formazione ovviamente che va a braccetto con il campo e l’organizzazione degli eventi che da marzo in avanti contraddistingueranno la nostra pallavolo divisa tra club e rappresentative: finali regionali, di Serie e di Categoria, Trofeo delle Regioni, Trofeo delle Provincie, Giochi delle Isole.

Ieri mattina sempre a Pergusa, primo modulo del “Corso Allenatore per il conseguimento della qualifica di 2° grado”: relatori Mauro Maccotta (responsabile Centro Qualificazione Regionale) e Giovanni Savasta.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI