Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 17 Gennaio 2020

Lunedì scorso il Consiglio Comunale a Cellino San Marco dopo una relazione introduttiva del sindaco, Francesco Cascione, che spiegava le linee guida politiche dell’Amministrazione e della relazione dettagliata del sottoscritto Assessore al Bilancio Gianfranco Pezzuto, ha approvato il Bilancio programmatico 2012. Ci tengo a precisare che il percorso che ha portato alla stesura del bilancio, mai come quest’anno a Cellino ha comportato un lungo studio e un’attenta discussione sinergica sia nella Maggioranza che in altre sedi forse meno istituzionali ma altrettanto importanti. L’Amministrazione Cascione dopo un primo approccio dell’anno scorso, quest’anno ha voluto allargare il coinvolgimento a tutte le parti sociali e politiche senza esclusione alcuna, soprattutto tentando il massimo coinvolgimento dei Capigruppo consiliari di minoranza, più volte invitati a partecipare, sicuri che la situazione socio-politica ed economica non facile avesse bisogno dello sforzo di tutti nel determinare le sorti del territorio così come in ambito nazionale. Tutte le ottimistiche attese dell’Amministrazione riguardo la minoranza sono state invece disattese dimostrando una così puntuale mancanza di senso di responsabilità nonostante un così importante ruolo è stato demandato loro dai cittadini, come se una seria e precipua trattazione dell’argomento cardine possa comunque farsi nelle poche ore dedicate in Consiglio comunale e inoltre senza, in quella sede, presentare alcun emendamento di sorta come già negli anni precedenti, e lasciando scivolare il tutto in una sterile e stucchevole critica demagogica senza proporre soluzioni. Tutto questo va detto, le linee di programma il sottoscritto ci tiene a mantenerle e come abbiamo sempre promesso il nostro concetto di democrazia partecipata si sostanzia soprattutto in queste occasioni, quando dal governo nazionale si susseguono Decreti che hanno riflessi soprattutto a livello locale. Abbiamo voluto evitare che la pressione fiscale gravi solo in un senso equilibrandola in parte sui redditi e in parte sul patrimonio, dando una grossa sferzata sui siti fotovoltaici elevando l’imposta al massimo consentito per legge cioè al 10,60 %o dove evidentemente i guadagni delle numerose società interessate sono elevatissimi e le speculazioni, in una situazione generale di vacatio legis, ha arrecato danni all’agricoltura locale. Questi sono stati i macro-problemi che l’Amministrazione ha dovuto affrontare per pareggiare minori trasferimenti dello Stato per ben oltre 330.000 Euro, minori entrate per quasi 170.000 Euro dovute a situazioni contingenti e anche perché la crisi economica anche nel settore edilizio fa sì che pochissimi siano i permessi di costruire richiesti e di contro elevate quindi minori entrate. Davanti a quasi 500.000 euro in meno di parte corrente, quest’Amministrazione è riuscita comunque a non tagliare servizi importanti come le mense scolastiche e il trasporto scolastico, che oltre a garantire servizi sono anche bacino occupazionale, servizi per la manutenzione del patrimonio necessari alla sicurezza comune e comunque garantiti da aziende con personale cui è evidente è garantita l’occupazione a quasi tutti operai del posto, i servizi sociali quindi garantiti e a volte anche migliorati rinunciando a qualche intervento di minore importanza migliorandone invece qualche altro di importanza rilevante, opere pubbliche garantite a 360 gradi anch’esse motivo di slancio economico di rilievo che inevitabilmente ha ricaduta sul territorio. Contrariamente a quanto strumentalmente asserito, la spesa del personale non è aumentata anche perché in primis la Legge in materia lo vieta. Dovrebbe a questo punto essere evidente che la consapevolezza di chiedere dei sacrifici a tutti noi così come dettato dal Governo nazionale, quest’Amministrazione comunale ce l’ha ma ha anche il coraggio responsabile di chi sa che questo compito gli è stato affidato democraticamente dai cittadini, e per loro e per tutta la comunità di Cellino San Marco si spende anche contro chi questo ruolo lo sub-delega ad altri.

 

 

 

L’Assessore al Bilancio- Tributi e Annona

Gianfranco Pezzuto

“Ten-Ecoport” è il progetto approvato e finanziato nell’ambito del programma di cooperazione trans-nazionale SEE (South East Europe) che vede partecipe, tra i vari partners, l’Autorità portuale di Brindisi. Il nome attribuito a tale proposta è molto ambizioso ed esprime immediatamente quali siano i 2 pilastri su cui si fonda l’iniziativa: la sostenibilità ambientale e l’adesione alla rete trans-europea di trasporti TEN-T.

L’iniziativa, presentata lo scorso 25 novembre e approvata dal Monitoring Committee lo scorso 27 giugno, contribuisce allo sviluppo della cooperazione tra molte Autorità portuali delle aree del Mar Adriatico, del Mar Ionio e del Mar Nero. Sono ben 15, infatti, i partners che affiancheranno il Politecnico di Bari, ente capofila, per l’intera durata di vita del progetto (settembre 2012 – agosto 2014): oltre alle Autorità portuali del Levante e di Brindisi e al consorzio universitario UNIVERSUS (partners italiani), infatti, vi sono numerosi enti provenienti da Grecia, Bulgaria, Romania, Montenegro, Croazia e Albania.

I partners di progetto, cooperando per definire un modello “intelligente” e comune di eco-gestione delle rotte marittime, porranno in essere seminari, attività educativo-formative e soprattutto implementeranno una piattaforma in grado di garantire la futura efficienza e sostenibilità delle reti del mare. La realizzazione di un web-GIS avanzato, inoltre, consentirà di monitorare e analizzare l’ecosistema portuale mediante dati del satellite. Allo scopo di garantire una gestione portuale ambientale intelligente Ten-Ecoport favorirà un sistema di relazioni, fattivo e sinergico, tra tutti gli operatori portuali.

Il Professor Hercules Haralambides dichiara che questo nuovo prestigioso progetto dimostra non solo la volontà dell’Autorità portuale di conformarsi alle moderne tecnologie, che incrementano l’efficienza e la qualità dei servizi portuali, ma anche l’importanza strategica che il porto di Brindisi assume nell’ambito della rete Ten-T e nel contesto marittimo e logistico del Mediterraneo.

Oltre ai programmi IPA (Instrument for pre-accession) e INTERREG (all’interno dei quali sono stati recentemente approvati 2 progetti in cui è parte l’Autorità portuale), il programma SEE costituisce una fonte di finanziamento aggiuntiva cui l’ente portuale brindisino non ha voluto rinunciare. Con Ten-Ecoport, pertanto, l’Autorità portuale di Brindisi arricchisce ulteriormente il palmarès di progetti finanziati in ambito comunitario.

Alcuni ragazzi di lab creation

 

“Music in your soul”, sottotitolo “Toglieteci la ragione e lasciateci sognare, ma lasciateci sognare in pace”. E’ il titolo dell’evento musicale che è stato organizzato dal Caffè letterario Lab Creation di Mesagne per domenica prossima in cui sarà possibile ascoltare un vasto repertorio di brani da parte dei ragazzi delle varie scuole presenti all’interno del contenitore giovanile. Per dare maggiore forza al gruppo il Comune di Mesagne, assessorato alle Politiche giovanili, ha voluto targare questo evento tuffandosi a capofitto nell’organizzazione. A presentare la serata due dj di eccezione: Marcello Biscosi e Agnese Perulli. Un concerto che è particolarmente atteso dai giovani ma che va bene per le famiglie. Insomma un evento musicale che lascerà positivamente il segno nella città e non solo.
Sul palco si esibiranno i ragazzi delle varie discipline apprese nei corsi: dal canto alla chitarra classica, dalla chitarra elettrica al basso, alla batteria, ai violini e pianoforte. I corsisti nell’esibirsi si alterneranno e integreranno con i loro maestri tanto da creare un’orchestra lanciata al top nel mondo musicale. L’inizio del concerto è previsto per le ore 20,30 in piazza Orsini del Balzo. Il salotto barocco della città.

“Lo scopo delle nostre scuole di canto e musica – ha spiegato Dario Ziza, patron di Lab Creation – è quello di suonare solo musica dal vivo di ottima qualità e far interagire gli allievi con i professionisti del settore in modo tale da permettere ai ragazzi di crescere sia dal punto di vista umano che artistico”.

Una band di Lab creation

Migliorare il sistema di accoglienza ai passeggeri in transito e contestualmente offrire vantaggi e ricadute alla comunità brindisina. Con questo duplice obiettivo il Presidente dell’Autorità Portuale di Brindisi Hercules Haralambides ha inteso organizzare e dare forma ad una serie di iniziative tese proprio all’offerta di servizi aggiuntivi che possano da un lato potenziare qualitativamente l’ospitalità ai turisti, soprattutto crocieristi, e dall’altro creare opportunità trasversali sia per le aziende che per gli esercenti della città.

La prima iniziativa varata dall’Autorità Portuale, che sta già riscuotendo ampi consensi, riguarda il Wi-fi gratuito in tutta l’area adiacente la sede dell’Ente compresa piazza Vittorio Emanuele. Attraverso una password che potrà essere richiesta, appunto gratuitamente, presso l’info point all’ingresso della stazione marittima, i turisti crocieristi, il personale degli equipaggi ma anche i semplici cittadini potranno collegarsi ad Internet senza alcuna spesa aggiuntiva.

A breve, inoltre, sempre nella zona antistante l’approdo crocieristico e sede dell’Autorità Portuale si potranno effettuare degustazioni di prodotti tipici locali attraverso aziende selezionate per offrire il top delle nostre produzioni. Le degustazioni avverranno contestualmente all’arrivo delle navi da crociera nel porto interno e, oltre a degustare, sarà possibile anche acquistare i prodotti enogastronomici delle aziende locali.

Altro tassello che si inquadra in questo ampio progetto riguarda la possibilità di offrire ai crocieristi un sevizio di bike-rent. Biciclette, risciò, bici elettriche potranno essere affittate per consentire di girare il centro storico della città, ammirare i monumenti e agevolare il transito per lo shopping nei negozi.

L’attività posta in essere dall’Autorità Portuale non si limita, però, solo al traffico crocieristico ma nell’ottica del miglioramento dei servizi ai passeggeri si tiene conto anche dello scalo di Costa Morena che è oggetto in questi giorni di una sperimentazione che riguarda sia lo snellimento delle procedure che l’implementazione della sicurezza all’interno dello scalo stesso. Ai passeggeri in partenza viene, infatti, rilasciata una “security pass” che consente l’accesso all’area di imbarco sia a loro che ai veicoli. Questo pass è un tagliando aggiuntivo alla carta di imbarco che viene rilasciata in fase di chek-in e ha l’obiettivo di velocizzare e rendere più efficiente le fasi dell’imbarco.

 

 

foto direttivo giovani imprenditori Confartigianato

 

In data 15.06.2012, alle ore 18,50 si è tenuta, presso la sede Provinciale della Confartigianato di Brindisi, la prima assemblea per la costituzione del Movimento Giovani Imprenditori della Provincia di Brindisi, la cui nascita e costituzione è stata fortemente voluta anche dalla Direzione regionale al fine di promuovere ed incentivare l’attività delle giovani imprese.

Dopo un cordiale saluto del presidente provinciale Antonio Ignone ed una breve introduzione e presentazione del direttore Antonio Solidoro si è proceduto all’elezione del Direttivo del Movimento che ha visto nominare, all’unanimità, presidente Francesco Capodieci di Brindisi, vice presidente Spiridione Araci di Fasano (già presidente della Confartigianato di Fasano) e segretaria Alessandra Scapecchi di Brindisi.

Alle nomine sono seguiti i ringraziamenti del presidente e del vice presidente che ha tenuto ad aggiungere e ribadire che questa occasione dovrà essere intesa come un punto di partenza per un propositivo lavoro di squadra che fungerà da volano per l’attività del Movimento neo-costituito con l’auspicio di allargare il Direttivo a rappresentanti di tutti i Comuni limitrofi in modo da dare voce e corpo alle esigenze di tutti, nessuno escluso.

L'organo direttivo completo risulta pertanto composto dai seguenti membri:

Presidente:                    CAPODIECI Francesco;

Vice Presidente:            ARACI Spiridione;

Segretaria:                     SCAPECCHI Alessandra;

Consigliere:                   PALMISANO Giuseppe di Fasano (BR);

Consigliere:                   MICELI Vito di Fasano (BR);

Consigliere:                   DI GENNARO Antonio di Fasano (BR);

Consigliere:                   ARIGLIANO Gianfranco di Brindisi (BR);

Consigliere:                   GUARINI Alessandro di Mesagne (BR);

Consigliere:                   INCALZA Alessio di Francavilla Fontana (BR);

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI