Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 14 Agosto 2020

La “Pasqua dello sportivo 2011” si svolgerà martedì 19 aprile alle ore 9, al Palazzetto dello sport di Gallina, a Reggio Calabria, organizzata dalla XIV Circoscrizione, del presidente Demetrio Marino, in collaborazione con la Scuola dello Sport Coni Calabria, del presidente regionale Mimmo Praticò. L’evento, realizzato del direttore didattico-scientifico della Scuola dello Sport Coni Calabria, Demetrio Albino, intende promuovere, attraverso la preghiera e lo sport, un momento di aggregazione volto all’educazione verso uno stile di vita sano ed al recupero dei valori dell’etica e del fair play. All’iniziativa, patrocinata dall’Associazione Nazionale Stelle al Merito sportivo, dal Panathlon Club Reggio Calabria, del presidente Carlo Colella, hanno aderito l’Istituto Scolastico Comprensivo di Gallina e le associazioni sportive della XIV Circoscrizione. “Lo sport – ha dichiarato il presidente del Coni Calabria, Mimmo Praticò – può svolgere un importante ruolo nel processo educativo dei giovani. Esso, insieme a famiglia, Scuola e Chiesa, rappresentano i pilastri fondamentali nella vita di ognuno per una sana crescita all’insegna dell’etica e del rispetto delle regole e, soprattutto, del prossimo”. “La Scuola dello Sport del Coni Calabria ha aderito con entusiasmo all’iniziativa poiché a Gallina si trova la sua sede che, purtroppo, è ancora inagibile. Siamo in attesa che l’Amministrazione comunale reggina completi l’iter che porterà all’inizio dei lavori di ristrutturazione dell’edificio. Mi auguro che, in tempi brevi, la Scuola dello Sport, che già da due anni opera nella regione in materia di educazione, formazione e ricerca nel mondo dell’attività sportiva, possa iniziare a lavorare nella sua sede”. Il programma della “Pasqua dello sportivo 2011”, dopo il raduno che si svolgerà nel piazzale dl Palazzetto dello Sport, si aprirà con la funzione della Santa Messa per proseguire con le attività che coinvolgeranno le associazioni “Lucky Volley”, “Polisportiva Gallina”, “Pink Bolt Basket”, “Crunch Club Taekondow”, “Bocciofila Arangea” e “Il Bianco e il Nero” di dama.

Nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla repressione dei reati in genere, i finanzieri della Compagnia di Locri hanno tratto in arresto L. M. classe 78 della provincia di Brindisi, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

 

Infatti, i Baschi Verdi, a seguito di una  perquisizione veicolare dell’autovettura del giovane pugliese rinvenivano abilmente nascosta all’interno della lamiera del portellone posteriore della Fiat grande Punto una confezione composta da nr. 2 panetti di eroina del peso complessivo di circa 1.050 grammi.

 

I militari venivano allertati  dall’atteggiamento e dal fare sospetto del giovane fermato, il quale non forniva chiare indicazioni sul motivo della sua presenza nella Locride e alle domande di rito dei militari mostrava evidenti segni di nervosismo.

 

La pattuglia operante, perciò, decideva di approfondire il controllo del veicolo che consentiva di rinvenire la sostanza, avvolta nel cellophane ricoperto da un gel apposto per ingannare l’olfatto dei cani a.d. e abilmente occultata, che, sottoposta al drop-test, rivelava trattarsi di eroina.

 

Il giovane pugliese, veniva quindi posto in stato di arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Locri.

Sono due gli esercizi commerciali nel comprensorio della Locride per i quali il competente ufficio delle Entrate, su segnalazione della Guardia di Finanza, ha disposto la chiusura per la durata di cinque giorni consecutivi, con esclusione dei giorni di riposo settimanale e di quelli di chiusura programmata (ferie, festività ecc..), per la mancata emissione degli scontrini o ricevute fiscali.

I provvedimenti di chiusura sono stati disposti in seguito alle contestazioni di quattro distinte violazioni all’obbligo di emissione dello scontrino compiute in giorni diversi. Le violazioni sono state riscontrate nell’ambito di specifiche operazioni condotte da finanzieri della Compagnia di Locri, i quali hanno anche provveduto all’esecuzione dei provvedimenti di chiusura.

Si tratta di un’attività di commercio al dettaglio di abbigliamento e di un’attività di commercio ambulante di alimenti e bevande.

Vale, infine, la pena di aggiungere che, il provvedimento di chiusura degli esercizi pubblici è previsto quale sanzione accessoria per reiterate (almeno quattro) mancate emissioni di scontrini o ricevute fiscali compiute in un quinquennio, dal D.L. 3.10.2006 nr. 262, convertito nella L. 24.11.2006 nr. 286 ed è applicabile anche se i verbali vengono definiti mediante il pagamento delle relative sanzioni.

Il Presidente Talarico e Mons. Mondello

 

“E’ con emozione che qui, vicino a Sua Eccellenza, Mons. Vittorio Mondello e a tutti voi, mi trovo a rinnovare i valori di fratellanza ed unità, momenti essenziali per fare sempre più, di questo Consiglio regionale, la ‘Casa dei calabresi’, nello spirito di collaborazione tra Istituzione e dipendenti, che aiuta a far crescere la nostra Calabria”.

Queste le parole del Presidente del Consiglio regionale, Francesco Talarico, a conclusione della Messa di Pasqua celebrata da Mons. Vittorio Mondello, Arcivescovo Metropolita della Diocesi Reggio-Bova, nell’Auditorium “Nicola Calipari” di Palazzo Campanella.

Nel rivolgere il suo messaggio augurale a Mons. Vittorio Mondello, al clero calabrese, ai dipendenti del Consiglio regionale ed alle loro famiglie, il  Presidente Talarico ha sottolineato come “la nostra regione abbia tante potenzialità da fare emergere. L’attuale classe dirigente, - ha concluso - sta lavorando intensamente, in stretta sinergia tra Consiglio e Giunta, ovvero tra potere legislativo ed esecutivo, per la realizzazione del bene comune e per la promozione del lavoro quale motore di sviluppo di una comunità solidale e partecipata”.

Al Circolo “Rocco Polimeni” ed allo “Sport Village Catona”, di Reggio Calabria, la Federazione italiana tennis ha assegnato i tornei di pre-qualificazione agli Internazionali BNL d’Italia 2011. Gli incontri si svolgeranno dal 9 al 24 aprile (il maschile al “Rocco Polimeni” ed il femminile allo “Sport Village”) con la nuova formula “made in Usa” che consente a tutti i tesserati agonistici, senza vincolo di livello o classifica, di partecipare alle fasi preliminari. Al “Rocco Polimeni”, del presidente Igino Postorino, si è svolta la presentazione dell’evento con un ospite d’eccezione: il capitano delle nazionali azzurre, Corrado Barazzutti. Il capitano, vincitore di tre Fed Cup con la nazionale femminile ed attualmente allenatore di Francesca Schiavone, è venuto a Reggio Calabria per dirigere uno stage organizzato dall’Accademia del Tennis con la partecipazione delle Accademie del Sud di Bari e Napoli e l’adesione dei circoli di Siderno, Roccella ed Ardore, del “Mediterraneo Sporting Club” e, per il progetto “I mini del minitennis” con il Circolo “Lamezia Boys”. Il programma ludico/sportivo dello stage, al quale hanno partecipato numerose scuole dell’infanzia, ha come finalità la crescita sociale e culturale ed ha coinvolto circa 800 giovanissimi allievi. Alla presentazione hanno partecipato, per il Coni, il presidente regionale, Mimmo Praticò, ed il vicepresidente provinciale, Giampiero Bongiovanni, per la Fit, il tecnico federale area Sud e della nazionale under 14 femminile, reggino, Paolo Girella, ed il delegato provinciale, Rosario Bellè, il presidente dell’Accademia del tennis, Antonino Girella ed il presidente dello “Sport Village Catona”, Francesco Violante. “Aver ottenuto – ha dichiarato il presidente del Coni Calabria, Mimmo Praticò – la possibilità di ospitare i preliminari agli Open d’Italia è il segnale che la Calabria, grazie alla professionalità dei suoi tecnici e dirigenti, è cresciuta notevolmente in termini organizzativi. La presenza di Corrado Barazzutti, oltre a riportarci con la memoria alla Fed Cup vinta dall’Italia contro gli Stati Uniti nel 2009, proprio quì, a Reggio Calabria, garantisce la qualità del movimento tennistico calabrese. Innanzitutto, voglio complimentarmi per la capacità che l’Accademia del Tennis ha avuto nel coinvolgere i ragazzi attraverso le scuole. Un percorso, questo, al quale il Coni, in primis, crede fortemente e sta cercando, negli ultimi anni, di concretizzare attraverso progetti ed iniziative per avvicinare ed educare i ragazzi alla pratica sportiva allontanandoli da “cattive” strade. Non è semplice, purtroppo, operare con tranquillità verso questa direzione in una regione, la Calabria, dove sono scarse la presenza e la qualità degli impianti sportivi quanto le disponibilità economiche. Il più delle volte, il “servizio pubblico” di favorire la crescita sociale attraverso lo sport arriva, dunque, dai privati e dal puro volontariato di tanti operatori, i quali, con grande spirito di servizio, sposano questa nobile causa”. “Purtroppo – ha continuato Mimmo Praticò – gli enti amministrativi pubblici, che potrebbero dare una grossa mano per far si che lo sport calabrese emerga come meriterebbe, non riescono a valutare l’importanza delle manifestazioni elargendo, in alcuni casi, contributi a chi li merita meno non premiando, invece, quanti, da anni, portano lustro a questa terra”. “Voglio evidenziare – ha concluso il presidente del Coni Calabria – la sinergia che c’è tra i circoli “Rocco Polimeni” e “Sport Village Catona”. Ciò testimonia l’importanza di dover stare uniti quando gli obiettivi sono comuni per permettere che a vincere, innanzitutto, sia lo sport”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI