Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Errore
  • XML Parsing Error at 2:14. Error 41: Attribute without value

Numero in edicola

Edizione N. 2

31 marzo 2015

primapaginaed2_2015

Libro in vetrina

Chi è online

 508 visitatori online

Crotone

Torna a vincere la Metal Carpenteria

Crotone

Torna a vincere la Metal Carpentera che vince di rimonta (3-1) in casa della Paper Moon di Gioiosa Jonica al PalaMarcellino. La squadra di mister Asteriti si presenta senza Rosalba Ceravolo, fermata dall’influenza. La partita si mette subito bene per le pitagoriche che scendono in campo con la giusta concentrazione e scambio dopo scambio si portano 5-1 in loro favore. Pian piano però le padrone di casa iniziano a rosicchiare qualche punticino, fino a pareggiare sul 14-14. La Metal Carpenteria sbaglia qualcosa di troppo in battuta (ben cinque nel primo parziale), nella fase cruciale la Paper Moon mette la freccia e chiude 25-23. Durante la pausa mister Asteriti catechizza le sue ragazze e i risultati si vedono subito. Anche nel secondo parziale le pitagoriche partono decisamente meglio delle avversarie e riesce a portarsi in vantaggio sul 9-5. Un ace del capitano locale D’agostino porta la Paper Moon ad una sola distanza da Crotone, a quel punto però arriva la reazione veemente della Metal Carpenteria che con Cosentino, Malena, De Franco, Reale e Bitonti iniziano ad attaccare da ogni parte del campo scavando un solco incolmabile per le avversarie. Inoltre ci mette del suo anche Marta Negroni che oltre ad alzare con grande precisione si toglie lo sfizio di qualche gioia personale. Set che passa agli archivi sul 25-16 per la Metal Carpenteria. Nel terzo gioco si gioca con grande equilibrio, continui botta e risposta con le squadre che non mollano un centimetro. Crotone decide di fare la voce grossa e piazza un break che porta le pitagoriche sul 21-16. Le ragazze della Paper Moon cercano una rimonta disperata ma Bitonti e compagne tengono benissimo fino a chiudere sul 25-19. Le ragazze di Asteriti sono lanciatissime e vogliono chiudere il prima possibile il match. Nel quarto parziale le ragazze di Gioiosa provano a portarsi almeno al tie-break ma dall’altra parte trovano un gruppo compatto, deciso e determinato che dopo aver tenuto testa nella prima parte del parziale compiono lo scatto decisivo nel finale. Sul 19-16 Crotone può amministrare tre punti di vantaggio, la Paper Moon molla e per la Metal Carpenteria arriva l’ottava vittoria in nove gare. Dopo la sconfitta di domenica scorsa contro la capolista Yamamay mister Asteriti si aspettava una reazione. Che è arrivata puntuale, adesso si tornerà al Palakrò dove domenica prossima arriverà l’Antico Casale, squadra attualmente al secondo posto in classifica.

Cirò Marina, Recitale dell'“Alberto Giraldi Jazz Trio”

Crotone

TRio Giraldi 2

Palazzo Porti a Cirò Marina, è stata proprio la cornice ideale per il recital del trio “Alberto Giraldi Jazz Trio”,che la Società Beethoven di Crotone in collaborazione con l’Amministrazione Comunale diCirò Marina Assessorato all’associazionismoe l’associazione “Assiscout Gruppo 13” hanno realizzato Domenica 25 Gennaio 2015

Un avvenimento molto bello che ha richiamato, come era prevedibile,tantissimi giovani e giovanissimi, senza contare i cultori del jazz che, anche di Crotone si sono portati a Cirò Marina pur di non perdere l’avvenimento.

Un genere quello del Jazz un po’ particolare dove molti sono coloro che lo improvvisano ma pochi quelli veramente capaci di crearlo ed eseguirlo.

“L’Alberto GiraldiJazz trio”è ai vertici di questo ormai consolidato gruppo formato da Aurelio Rizzuti batteria, giulio Ciani contrabasso, Alberto Giraldi pianoforte.

Un trio che nell’arco degli anni ha saputo creare un proprio stile poiché formato da professionisti tutti pluri laureati ai Conservatori di Stato , ma soprattutto con conoscenze e capacità creative e d’improvvisazione che raramente si riscontranoin tutti i componenti di un gruppo.

E, l’esecuzione non ha smentito la loto fama

Il programma comprendeva:Plumbeo- Blue Time- Suggestions-Upload –Light and Shadows - Una cosa lontana-Altre parti-Cosa si muove-Perspectives-Proprio oggi che nevica

Tutti brani ricchi di inventiva melodica e armonica allo stesso tempo fondendo insieme una serie di realtà creative e di stile molto belle e accattivanti

Una serata dove sia l’Assessore Pucci Sia la Prof.ssa D’Agostino           Presidente degli Scout hanno più volte ribadito che un avvenimento cosi importante non può rimanere un episodio sporadico, ma deve diventare un appuntamento costante nell’arco degli anni, sia per la grande professionalità degli artisti sia perché Cirò ha saputo rispondere con generosità e una presenza così calorosa all’avvenimento.

Applausi sentiti e prolungati hanno, doverosamente, reso omaggio ad una esecuzione esemplare e coinvolgente

Sanremo, opere di Affidato ad Al Bano e Lara Fabian

Crotone

Presentazione premi

Andranno, tra gli altri, ad Al Bano e Romina Power, a Lara Fabian ed al vincitore del festival i premi realizzati dal maestro orafo Michele Affidato per i più importanti eventi organizzati a Sanremo in occasione del 65esimo Festival della Canzone Italiana. Le opere sono state presentate venerdì 30 gennaio presso lo showroom di Michele Affidato, in piazza Pitagora, a Crotone. Nella stessa conferenza stampa il maestro orafo, la cui arte sarà ancora una volta protagonista nell’importante vetrina del Festival di Sanremo, ha reso noti i nomi dei premiati, recentemente ufficializzati.

Per la seconda edizione del Premio speciale “Numeri 1 - Città di Sanremo” che dallo scorso anno viene assegnato a grandi protagonisti ed interpreti che, con la loro presenza hanno segnato i momenti salienti della storia della kermesse, Michele Affidato ha realizzato “La Palma D’Argento”: l’opera raffigura una palma affiancata dal numero “Uno” nel quale sono stati inseriti un fiore in argento ed un topazio azzurro che simboleggiano i fiori ed il mare della città di Sanremo. Il premio, che lo scorso anno è andato allo storico conduttore di tanti Festival Pippo Baudo, quest’anno andrà ad Al Bano Carrisi, che ha totalizzato negli anni il maggior numero di presenze alla kermesse.

Per la quinta edizione del Premio “Dietro le Quinte”, Michele Affidato ha realizzato una D e una Q stilizzate poggiate su una base su cui è applicata la targa che riporta il logo della manifestazione ed il nome del premiato. Sono sei, anche quest’anno, i premiati: si tratta di quanti operano, appunto, dietro le quinte del Festival della Canzone Italiana e della musica più in generale ed hanno, in genere, minor visibilità rispetto agli artisti che salgono sul palco dell’Ariston. La giuria, presieduta da Dario Salvatori di Rai Uno e composto da Marinella Venegoni de “La Stampa”, Mario Luzzato Fegiz de “Il Corriere della Sera”, Molendini de “Il Messaggero” e Marino Bartoletti della Rai, ha assegnato il Premio “Dietro le Quinte” al musicista e compositore Pino Donaggio, per il quale è stato previsto un super premio speciale U.N.C.L.A., sempre realizzato da Affidato, ai direttori d'orchestra Pinuccio Pirazzoli e Vince Tempera, al capo struttura del Festival Claudio Fasulo, alla caporedattrice di Radio Rai Due Carlotta Tedeschi ed al re degli uffici stampa della musica Michele Mondella, mentre il dirigente di Rai Uno Antonio Azzalini, che l'anno scorso non ha potuto ritirare il suo premio, parteciperà alla cerimonia di premiazione di quest’anno.

MICHELE AFFIDATO E PIPPO BAUDO

La giuria del premio ha infine voluto assegnare un riconoscimento all’unica artista straniera in gara al Festival di Sanremo: la belga Lara Fabian, cui andrà un significativo quanto inedito riconoscimento, dal titolo “L'Europa al Festival”. Per lei Michele Affidato ha realizzato un bassorilievo in argento in cui è raffigurata una bandiera dell’Europa stilizzata.

Lara Fabian, Al Bano Carrisi e Romina Power, riceveranno un altro premio commissionato a Michele Affidato dall’Afi: l’Associazione fonografici italiani, con cui l’orafo crotonese collabora già da diversi anni, premierà con una sua opera anche Anna Tatangelo.

Per l’evento premi “Numeri 1 – Città di Sanremo”, “Dietro le Quinte” e “L’Europa al Festival” sono attesi anche importanti ospiti tra cui Arisa ed Anna Falchi. Il maestro orafo Michele Affidato sarà protagonista dell’evento non solo con i prestigiosi premi, ma anche con i suoi gioielli, indossati oltre che da diverse modelle anche da Anna Falchi, già testimonial delle sue creazioni, che prenderà parte insieme all’orafo crotonese al taglio del nastro augurale di Casa Sanremo.

Si terrà invece a Casa Sanremo, il salotto che ospita i principali eventi collaterali del Festival, dopo la proclamazione sul palco dell’Ariston, la premiazione della canzone vincitrice della 65esima edizione della kermesse canora. Il premio Casa Sanremo è stato anche quest’anno commissionato a Michele Affidato che negli scorsi anni ha realizzato le opere con cui sono stati premiati Marco Mengoni ed Arisa. L’opera raffigura la “lira”, lo strumento musicale. Sulla lira, realizzata con la tecnica della foglia d’oro su una lastra d’argento che poggia su una base di vetro fuso, è stato inciso a rilievo il logo di Casa Sanremo.

“Vivere il Festival in tutti i suoi aspetti è impegnativo ma allo stesso tempo gratificante”, commenta Affidato, a cui in questi anni sono stati commissionati premi consegnati sia sul palco dell’Ariston che negli eventi collaterali del Festival a personaggi ed interpreti che hanno contribuito a rendere famosa nel mondo la kermesse di Sanremo. “Sono onorato di aver contribuito, con la mia arte, a raccontare la storia del Festival - prosegue Affidato – e di aver avuto la possibilità di condividere artisticamente due edizioni con Gianni Morandi, una con Antonella Clerici e di consegnare le mie creazioni ad artisti come Patty Smith e Marlene Kuntz, Al Bano, Arisa, Marco Mengoni, Nilla Pizzi, Antonella Clerici, Pippo Baudo e tanti altri”.

Marika Bruno, talento della danza

Crotone

fracci 5

Veramente non c’è che dire, un bel successo che speriamo duri nel tempo; vogliamo parlarvi della nostra alunna Marika Bruno che nell’ultimo anno, grazie alla coreografia dal titolo AMARCORD realizzata dalla maestra Giusy Grande, ha partecipato a ben sei concorsi ricevendo ben cinque primi premi, un secondo premio, un premio speciale quale miglior talento e tante borse di studio ed ha avuto anche la possibilità, nel Gala di Altomonte il 31 Luglio, di ballare alla presenza della divina Carla Fracci ricevendone alla fine un affettuoso complimento.

Un alunna non ancora tredicenne, che dimostra spiccate doti per la danza e per la quale la maestra Giusy, in accordo con la direzione della scuola, ha voluto dedicare il suo lavoro oltre il normale orario creando un deliziosa coreografia sulla musica di Nino Rota.

Poi con il pieno appoggio della famiglia è stata inserita nel circuito dei concorsi proprio per verificare se le sue qualità nella danza, dimostrate in aula, potevano essere riconosciute da diverse giurie; il risultato è stato ottimo; ultimo quello riportato domenica scorsa a Taranto nel concorso Dance&Dance; oltre che come solista Marika ha anche partecipato e vinti numerosi concorsi con il gruppo con il quale lavora giornalmente

Ma andiamo con ordine:

27 Aprile 2014 – concorso Danzerò – teatro Metropol – Rossano – secondo premio, più premio speciale “ MIGLIOR TALENTO del concorso “

-         5 Luglio 2014 Concorso Giovani Talenti – Anfiteatro Sant’Angelo –Rossano – primo premio più borsa di studio Atzewi Dance Company

-         30 Luglio 2014 L’arte della danza ad Altomonte – anfiteatro Costantino Belluscio – primo premio, più borsa di studio alla Kledy Dance , più borsa di studio partecipazione gratuita Concorso Città di Cosenza

-         8 Novembre serata di premiazione concorso “ Dal Web al Palcoscenico – teatro Viganò- Roma  primo premio

-          23 Novembre concorso Blackoutindanza – teatro Morelli Cosenza – primo premio

-         25 Gennaio 2015 – concorso Dance&Dance – palamazzola di Taranto primo premio

Certo insieme alle eccellenti doti da ballerina Marika ha anche una grande volontà e disponibilità al lavoro e ai sacrifici ed in questo è affiancata dalla famiglia, studia danza a livello professionale ed ha incontrato sulla sua strada un’ottima insegnante che ha saputo creare una coreografia che mette in luce le sue doti che sono state apprezzate e riconosciute da tanti grandi artisti della danza che hanno composto le diverse giurie nei vari concorsi nei quali ha partecipato.

Su di lei e su altri alunni è puntata l’attenzione della nostra scuola; bisogna sottolineare che insieme a lei anche altre ballerine si stanno facendo apprezzare in molti concorsi, per loro stiamo promuovendo ulteriori iniziative per valorizzare le loro potenzialità. Poi, se sono rose fioriranno, così come è già avvenuto per tanti altri nostri ragazzi.

Marika Taranto

Prima partita dell'Isola Volley

Crotone

10946004_10205609243299890_232069002_n

Sabato 24 gennaio 2015 ore 17,00 si è svolta presso la palestra dell’Istituto Comprensivo Karol Wojtyla di Isola Capo Rizzuto la prima partita di campionato di 2° divisione tra Isola Volley e la Metal Carpenteria che ha visto prevalere dopo più di 2 ore di gioco le giovanissime della Metal Carpenteria Crotone per 3-2 sulle ragazze di Isola Volley. Quest’ultime, guidate in panchina dal tecnico Argirò, dopo aver vinto il 1° set anche in maniera agevole, sfruttando l’emozione delle baby pitagoriche, hanno subito gli attacchi di Ranieri e Salviati, messe in condizioni dalla regia di De Rose e Pignanelli che si è alternata con Scordino, prima pareggiando e poi portandosi in vantaggio 2-1 grazie alle difese di Araldo e Marino che hanno fatto soffrire oltremodo la squadra del capitano Pascuzzi.

Sul 2-1 però è arrivata la reazione dell’Isola che, sostenuta da un pubblico caloroso, ha subito messo la marcia giusta, Gigliarano e Pascuzzi hanno battuto bene ed hanno schiaccian i palloni alzati dalla Caterisano, il Crotone ha sofferto in ricezione ed in battuta ha fatto troppi errori gratuiti e per l’isola è stato facile mettere al sicuro il 4° set.

Tutto rinviato al 5° set vietato ai deboli di cuore, punto a punto e nessuna delle due squadre è disposta a retrocedere, si arriva fino al 12-12 con tutte e due le panchine che chiedono i time out per dare consigli e fare riprendere fiato alle atlete che sembrano stremate. Al rientro in campo il Crotone allunga 14-12 sembra la fine invece Isola ha un sussulto, rimonta e pareggia 14-14. Il nervosismo attanaglia le pitagoriche che ringraziano l’errore in battuta dell’Isola che fa sotto 14-15. Scordino entra e va in battuta, non la sbaglia, Isola la gioca anche bene, ma nell’attacco la palla finisce fuori e il Crotone festeggia la sua prima vittoria, insieme alla festa del gruppo di Isola Volley che può festeggiare il proprio esordio ed il primo punto conquistato.

Mister Argirò: la prima gara in assoluto per la mia squadra è stata alla fine positiva, il nervosismo ci ha penalizzato alla fine del 5 set ma ci può stare, sono contento per il pubblico presente e per la prestazione, da lunedì lavoriamo per la prossima trasferta che giocheremo a Cutro contro il Botricello domenica 1 febbraio ore 11,00.

Tabellino gara

Isola volley – Metal Carpenteria Crotone 2-3 25-21 16-25 17-25 25-18 14-16

Arbitro Pietro Lerose di Cutro

Altri Risultati

  • Cotronei – Mesoraca 3-0
  • P.Alice Cirò M. – Botricello 3-0

Classifica: P.Alice Cirò M. 3, Blue Angels Cotronei 3, Metal Carpenteria Crotone 2, Isola Volley 1, Botricello 0, Mesoraca 0.

Slideshow Image 1
Banner
An error occured during parsing XML data. Please try again.