Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Errore
  • XML Parsing Error at 2:14. Error 41: Attribute without value

Numero in edicola

Edizione N. 1

20 febbraio 2015

primapaginaed1_2015

Libro in vetrina

Chi è online

 412 visitatori online

Crotone

Iniziate le attività della Frassati

Crotone

Anche quest’anno sono iniziate le attività della Biblioteca Pier Giorgio Frassati indirizzate agli studenti della scuola primaria e secondaria. A partecipare molti istituti comprensivi come la Giovanni XXIII, la Vittorio Alfieri, la scuola A. Rosmini e la Benedeto XVI. Le iniziative (Le fate e le principesse vanno in biblioteca, Leggifilm e Dossier Storia) hanno l’obiettivo di far avvicinare al mondo della lettura le nuove generazioni e di abituarle al mondo della biblioteca. Attraverso l’ascolto di importanti monografie e la visione di prestigiosi film, si crea negli alunni uno spirito critico e artistico. Numerosi saranno i lavori che dovranno realizzare i ragazzi per poter avere la possibilità di poter vincere il premio finale. La Fondazione D’Ettoris dà, inoltre, la possibilità di far comprendere la bellezza del libro anche ai bambini non ancora capaci di leggere. Molte sono infatti in questo anno scolastico, le classi della scuola d’infanzia che hanno voluto provare questa esperienza.

Bibliocinesera

Sabato 20 dicembre, alle ore 19,15, presso i locali della biblioteca Pier Giorgio Frassati, verrà proiettato il film Jane Eyre , tratto dal famoso romanzo di Charlotte Bronte. La pellicola diretta da Cary Fukunaga (2011) darà la possibilità di poter affrontare, durante l’incontro, il tema profondo dell’amore. Al termine del dibattito gli utenti partecipanti, organizzeranno una piccola festa natalizia.

Applauditissimo il concerto di Annastella Gibboni

Crotone

Concerto_Crotone_Annastelal Gibboni

Tutto all’insegna del virtuosismo tecnico interpretativo è stato il concerto che la giovane violinista Annastella Gibboni ha tenuto davanti ad un pubblico numeroso ed entusiasta, Domenica 14 Dicembre, presso l’Auditorium delLiceo Musicale “O.Stillo” per la Società Beethoven di Crotone.

Figlia d’arte, (sono tutti musicisti i genitori e fratelli), ha saputo con orgoglio non smentire, sia le origini familiari, ma soprattutto la Giuria dello Scaramuzza, che Le aveva assegnato il Primo Premio nell’Edizione 2014.

Una giuria quello dello Scaramuzza che, nelle capacità e doti della Gibboni, aveva intravisto grandi potenzialità.

È la prova ne è che la giovane artista sta facendo incetta di Primi Premi in Concorsi prestigiosi.

Una realtà è una formula quella del Concorso “V.Scaramuzza” , che invece di assegnare somme in denaro durante il Concorso, preferisce assegnare concerti regolarmente retribuiti, dando così la possibilità ai giovani di farsi conoscere ed apprezzare.

Il concerto tenuto dalla Gibboni, ha assolto ampiamente allo scopo e alle finalità del Concorro Scaramuzza.

Tecnica sì, ma arricchita da un bellissima cantabilità e puntualità filologica.

Scegliere di aprire il concerto con una opera come la Ciaccona di Bach, è veramente arduo e pericoloso anche per artisti affermati.

La Gibboni però, ha dimostrato di possedere cultura, musicalità, tecnica e fraseggio invidiabile, accanto ad un controllo dell’arco e della tenuta tecnica.

È riuscita, infatti, a rendere chiara e coesa la polifonia Bachiana, esplodendo poi nella brillantezza tecnica di “Le Streghe” di Paganini, “La ridda dei folletti” di A.Bazzini e “Zingaresca” di Sarasate.

In Beethoven nella “Romanza” invece, ah saputo tirare fuori una covata ed una cantabilità veramente da grande virtuosa sostenuta mirabilmente dalla pianista GerardinaLetteriello, madre dell’artista, che ha assecondato con discrezione la vorticosità tecnica della giovane artista.

Un concerto molto bello che come dicevamo, un pubblico numerosissimo formato soprattutto da giovani, apprezzato e ampiamente applaudito.

Una serie di bis ha coronato un momento veramente molto bello per l’arte e la conoscenza di giovani interpreti che oggi si propongono nelle sale da concerto.

Terza vittoria consecutiva per la Metal Carpenteria

Crotone

Terza vittoria consecutiva per la Metal Carpenteria Crotone che vince di rimonta anche il bellissimo match giocato domenica a Villa San Giovanni contro la Costa Viola. Le ragazze di mister Asteriti sono riuscite a portare a casa due punti importantissimi con un match giocato col cuore, soprattutto nella parte finale. La Metal Carpenteria sta diventando sempre più “gruppo” e questo è fondamentale per una squadra che vuole crescere e raggiungere obiettivi importanti. Le pitagoriche sono costrette a inseguire per tutto il match visto che vanno prima sotto di un set, pareggiano e poi subiscono il 2-1. La reazione arriva proprio nel momento decisivo, le crotonesi prima riescono ad acciuffare il tie-break e poi si impongono nell’ultimo e decisivo set con quattro punti di scarto. A mettere in difficoltà la Metal Carpenteria è stata soprattutto la battuta delle padrone di casa che hanno collezionato ben 20 ace nell’arco di tutto il match. A fare la differenza però sono state soprattutto le due centrali Debora Cosentino e Antonella De Franco che ormai hanno raggiunto un’intesa perfetta con la regista Marta Negroni dalle cui mani non escono mai giocate banali. Nel primo parziale Asteriti deve fare i conti con la condizione non ottimale del libero Cesario, febbricitante, mentre Malena non riesce a carburare e sbaglia qualcosa di troppo, ne approfitta la Costa Viola che riesce a strappare via il primo set. Al cambio di campo il tecnico pitagorico schiera Anna Cosentino come libero, Malena si alterna con Reale e la Metal inizia a macinare gioco pareggiando i conti. Nel terzo set ancora reazione della Costa Viola, la squadra di casa si porta sul 19-13, Crotone non ci sta e arriva a pareggiare 20-20. La Metal Carpenteria soffre però in ricezione e ritorna in svantaggio. Nel quarto game Crotone ritrova lucidità in difesa, il muro con torna a fare il suo lavoro e con grinta si arriva al tie-break mentre la palestra di Villa San Giovanni è diventata una bolgia. Nel quinto parziale la Metal Carpenteria gestisce la gara in maniera perfetta, soprattutto grazie al coraggio in battuta di Marta Negroni che manda in tilt la difesa avversaria. A chiudere i giochi ci pensano con un punto a testa Bitonti, Cosentino e Ceravolo che consentono alla compagine pitagorica di esultare dopo più di due ore di gioco. “Siamo sulla strada giusta –ha commentato Asteriti a fine gara – non è mai facile vincere su questo campo, vuol dire che possiamo dire la nostra anche in trasferta”. Martedì la Metal carpenteria tornerà subito in campo per il match di ritorno contro Lamezia valevole per la Coppa Calabria mentre sabato 20, sempre al palazzetto, sarà la volta del Chistmas Volley, manifestazione dedicata ai più piccoli.

Porto Crotone, Bianchi (Ncd): “Da Ministero Ambiente risposta su ritardi prolungamento molo foraneo. Emerge chiaro vulnus nell'iter del progetto”

Crotone

Sulla problematica del prolungamento del molo foraneo del porto di Crotone, il Ministero dell’Ambiente ha risposto al question time che la deputata del Nuovo Centrodestra, Dorina Bianchi, aveva rivolto in commissione Ambiente alla Camera. Dalla risposta “è emerso chiaramente – spiega la parlamentare crotonese - che c’è stato un vulnus nell’iter, causa di questo ritardo che si trascina da troppo tempo”.
“In merito – sottolinea Bianchi – ricordiamo come sui 120 metri per il molo sopraflutto e 119 per il molo Sanità peserebbero i ritardi imputabili a due ministeri, quello dell'Ambiente e quello dei Beni culturali. Il ritardo per i lavori del porto vecchio presenta due grossi ostacoli: la bonifica dei rifiuti in mare (cubilot), proveniente dall'area dell'ex Pertusola, e l'archeologia sommersa su cui è costruita l'infrastruttura. La lentezza della burocrazia amministrativa avrebbe fatto il resto. Ma dalla risposta avuta in commissione ambiente – sottolinea la deputata crotonese - emergerebbe ben altro. Più che un ritardo, una mancanza. Sul tavolo del Ministero dell'ambiente, da cui si attende il parere favorevole della commissione Via, non ci sarebbe nessuna richiesta sul porto vecchio di Crotone che attende un parere. Nulla ad oggi è stato presentato".
Per meglio comprendere la vicenda, la parlamentare Ncd cita la risposta della commissione che recita testualmente: “Il progetto (del prolungamento del punto vecchio) è stato approvato dal comitato tecnico amministrativo del Provveditorato interregionale alle Opere Pubbliche Sicilia Calabria nella seduta del 22 giugno 2012, classificando  l'intervento come adeguamento tecnico funzionale in quanto non previsto nel vigente piano regolatore portuale e quindi soggetto al parere del Consiglio superiore dei Lavori pubblici; poiché nell'apposita conferenza di servizio la Soprintendenza per i Beni archeologici  della Calabria aveva evidenziato la necessità dell'effettuazione di uno studio di indagini archeologiche preventive al fine dell'emissione del nulla osta per l'esecuzione dei lavori. Lo studio, una volta ultimato, nel maggio 2013 è stato trasmesso allo Soprintendenza che di conseguenza ha rilasciato un parere favorevole subordinato al rispetto di alcune prescrizione obbligatorie. Per dare seguito alle ulteriore prescrizioni quindi nel luglio scorso e' stata effettuata un'ulteriore gara di appalto. Anche se per tale opera così come comunicato dal Ministero delle infrastrutture sono state avviate le procedure per il parere di assoggettabilità ambientale ai sensi del d.lgs 152/2006 presso la direzione competente del ministero dell'ambiente nulla risulta ancora agli atti".
Su sollecitazione della stessa Bianchi, il Governo ha voluto rassicurare sulla vicenda osservando “che una volta sottoposto a parere della commissione Via, saranno posti in essere tutti gli aspetti di competenza per una rapida e celere soluzione della problematica".
"E’ chiaro dunque – conclude Bianchi – che c’è stato un anello debole in questa vicenda. Chi doveva presentare sul tavolo del ministero dell'Ambiente le richieste necessarie e non l'ha ancora fatto. In attesa di una riunione con la Lega navale e con gli operatori sul territorio, quindi, lunedì prossimo incontrerò i vertici dell’Autorità portuale per un approfondimento sulla questione”.

Vittoria facile facile per la Metal Carpenteria

Crotone

Vittoria facile facile per la Metal Carpenteria Crotone che archivia in poco più di un’ora la pratica Stella Azzurra Catanzaro, formazione fanalino di coda della classifica della campionato di Serie C. la squadra di mister Asteriti concede pochissimo e la gara si mantiene in equilibrio solo dopo le primissime battute, giusto il tempo di prendere le misure alle avversarie e Crotone inizia a scavare un solco invalicabile per le catanzaresi che vedono scivolare via il primo set sul risultato di 25-13. Stesso copione anche nel secondo parziale, Fiorini cerca di spezzare il ritmo della Metal Carpenteria con i time-out ma la sua strategia non ottiene nessun risultato e i punti di distanza alla fine del set sono undici. Sotto di due set le ragazze della Stella Azzura provano a darsi coraggio al cambio di campo, il divario tra le due squadre però è troppo evidente con Bitonti e compagne che non hanno nessuna intenzione di allungare la pratica. In casa Metal Carpenteria funziona tutto, spettacolari gli attacchi centrali guidati da Mata Negroni e conclusi da Antonella De Franco e soprattutto Debora Cosentino, quest’ultima inoltre sembra aver raggiunto un feeling perfetto con l’alzatrice di Milano. Si chiude quindi sul 25-17, la Metal Carpenteria tornerà subito il palestra per preparare il difficile impegno di domenica prossima, quando andrà a far visita alla Costa Viola Volley.

METAL CARPENTERIA CROTONE-STELLA AZZURRA CZ 3-0

(Parziali 25-13, 25-14, 25-17)

METAL CARPENTERIA CROTONE: Bitonti, Malena, Ceravolo, D. Cosentino, A. Cosentino, Muscò, Scida, De Franco, Reale, Pacecca (l1), Cesario (l2), Sitra. Allenatore: Asteriti.

STELLA AZZURRA CZ: Accoriniti, Vaccaro, Orlandini, Braichuk, Barberi, Biafora, Luciani, Valoroso (L). Allenatore: Fiorini.

ARBITRO: Mazza di Catanzaro.

Slideshow Image 1
Banner
An error occured during parsing XML data. Please try again.