Slideshow Image 1
Slideshow Image 2
Slideshow Image 3
Errore
  • XML Parsing Error at 2:14. Error 41: Attribute without value

Numero in edicola

Edizione N.

21 luglio 2014

primapaginaed6-2014

Libro in vetrina

Chi è online

 367 visitatori online

Crotone

FdI-AN: incomprensibili le strategie della fondazione Campanella

Crotone

Le notizie che trapelano dalla Fondazione Tommaso Campanella stanno destando non poche perplessità nell’opinione pubblica, soprattutto visti i tagli, ulteriori, a cui si sta procedendo. Tagli, secondo il parere di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, che, come è di moda oggi in Italia, non hanno alcuna razionalità.

“Come si può pensare – domandano ironicamente i dirigenti del partito di Giorgia Meloni – di ridurre la migrazione sanitaria tagliando le professionalità che da anni hanno fatto grande la fondazione Campanella?”

Il riferimento del coordinatore regionale Gianfranco Turino, dei dirigenti nazionali Romano Loielo (sindaco di Nardodipace) e Ernesto Rapani (consigliere provinciale di Cosenza), dei portavoce provinciali di Crotone e Cosenza, Maria Adele Bottaro e Luca Belmonte, il portavoce di Catanzaro Lucrezia Pulitanò e dal Dirigente provinciale di Catanzaro Giovanni Mirarichi, è legato alle voci sul licenziamento del chirurgo oncologo Ubaldo Prati.

“Se oggi – continuano i dirigienti di FdI – il Campanella ha una fama riconosciuta a livello regionale e nazionale, lo deve proprio ai seri professionisti che, quasi sempre in silenzio, hanno prestato la propria opera e la propria professionalità alle cure dei pazienti. Pensare di licenziare Ubaldo Prati, solo per un puro conto economico, è un pessimo segnale che si dà a tutta la comunità regionale. Il professor Prati è una delle poche autorevolezze nel campo sanitario che questa regione può vantare, per aver introdotto trattamenti chirurgici altrimenti non disponibili nell’Italia meridionale, e la fondazione che fa? Pensa di sostituirlo magari con qualche amico di amici. E così che si ripaga una figura professionale che ha abbandonato Pavia per mettere le proprie conoscenze a servizio della nostra Calabria?”.

L’analisi del coordinatore regionale, condivisa dai vertici del movimento politico, non è una difesa d’ufficio nei confronti di un dirigente del proprio partito ma nasce semplicemente dall’esperienza fatta accanto a questo serio professionista.

“Abbiamo seguito il professore Prati in quest’ultimo anno e abbiamo riscontrato di persona la stima e l’affetto che i suoi pazienti nutrono in lui. Il professore Prati non è solo un serio professionista ma ha messo nel suo lavoro tutta la sua umanità, professionalità e umanità riconosciuta da tutti coloro che hanno avuto a che fare con lui”.

FdI è pronta a fare le barricate contro questa scelta dei vertici della Fondaziona Campanella. “Non vorremmo – concludono i dirigenti del partito – che la scelta riguardante il contratto di Ubaldo Prati sia dettata, non tanto da decisioni aziendali, ma dalle posizioni politiche prese dal chirrgo oncologico oppure e ancora peggio, dalla scelta di schierarsi contro i poteri forti, così come ha fatto a Crotone nel processo sull’amianto, processo che vedrà Prati come perito della parte civile contro l’Eni”.

 

 

Gianfranco Turino

Coordinatore Regionale

 

Romano Loielo

Dirigente Nazionale

 

Ernesto Rapani

Dirigente Nazionale

 

Luca Belmonte

Portavoce provinciale Cosenza

 

Maria Adele Bottaro

Portavoce provinciale Crotone

 

Lucrezia Pulitanò

Portavoce cittadino Catanzaro

 

Giovanni Mirarchi

Dirigente provinciale Catanzaro

Nella crisi del centrodestra solo FdI-AN cresce

Crotone

Il coordinamento regionale di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale si compiace per il risultato uscito dalle urne e soprattutto esprime piena soddisfazione per il trend di crescita che il partito guidato da Giorgia Meloni sta avendo in Calabria. Con i 27.076 (3,62 %) voti presi in questa tornata elettorale i Fratelli d’Italia hanno raddoppiato il dato della Camera dei Deputati (12.724 voti pari al 1,36%).

“Siamo molto soddisfatti – dichiara il portavoce regionale e coordinatore della campagna elettorale Gianfranco Turino - del risultato raggiunto in questa campagna elettorale. Un risultato per nulla scontato visto le forze che sono scese in campo in questa tornata per il rinnovo del Parlamento europeo. E’ dal dicembre del 2012 che coordino questo partito a livello regionale, e in questo lungo anno e mezzo  ho visto moltiplicarsi le nostre sezioni e i nostri militanti, ero certo che FdI fosse in crescita ma non pensavo che il partito riuscisse in un anno a raddoppiare i consensi ricevuti. Il dato è ancora più interessante se si pensa che noi raddoppiamo i voti, mentre diminuisce e non di poco il numero di elettori”.

Turino, prima di presentare ufficialmente i dati di questa campagna elettorale ha voluto attendere gli esiti delle amministrative e soprattutto sentire tutti e quattro i candidati calabresi in competizione per le europee.

“Ho voluto personalmente congratularmi – dichiara inoltre il coordinatore regionale - con Maria Adele Bottaro, Luca Belmonte, Fausto De Angelis e Giovanni Mirarchi, non solo per i risultati raggiunti ma per l’entusiasmo e la grinta che i nostri quattro candidati hanno messo in questa campagna elettorale. Grazie ai loro sforzi e a quelli di tutto il partito, siamo riusciti ad ottenere questo stupendo risultato”.

C’è un po’ di insoddisfazione per il mancato raggiungimento della soglia del 4%, ma il dato passa in secondo piano rispetto alla crescita del partito.

“Oggi – conclude Turino – “Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale” è una realtà politica di questa regione. Un partito vero, fatto di gente vera, un partito che raccoglie tanti giovani entusiasmi e moltissime sagge esperienze. Un mix riuscitissimo che saprà portare alla Calabria una ventata di novità politica, già dalle prossime imminenti regionali”.

Il liceo musicale Scaramuzza al teatro San Carlo

Crotone

“Ancora una volta la scuola crotonese, in questo caso l’Istituto “G.V. Gravina” si distingue ben oltre i confini regionali”. E’ quanto dichiara il presidente della Provincia di Crotone, Stano Zurlo, in relazione al successo ottenuto in questi giorni dall’orchestra del Liceo Musicale “Vincenzo Scaramazza” dell’Istituto diretto da Alberto D’Ettoris. I giovani studenti-musicisti, invitati a partecipare alla finale della V^ edizione della rassegna del Teatro San Carlo di Napoli, hanno ottenuto sia il primo premio della giuria giovani e sia il premio della giuria senior consegnato loro direttamente dalla figlia del grande maestro Caracciolo. “I ragazzi dell’orchestra ed il loro maestro -dichiara il presidente Zurlo- sono stati definiti professionisti. Mi complimento con questi ragazzi, con i loro docenti e con il dirigente D’Ettoris, per gli ambiziosi riconoscimenti ottenuti. Si tratta di premi che assumono un valore ancora maggiore se si considera che al premio partecipavano gruppi di alto valore fra i quali anche quello del Liceo Musicale di Polistena”.

 

Isola Capo Rizzuto - I ragazzi della Misericordia finalisti al torneo nazionale “Csi” a Lignano Sabbiadoro

Crotone

Ragazzi misericordia

 

Anche i “Ragazzi della Misericordia”, parteciperanno alle finali nazionali di calcio per le categorie under 12 “Csi” (comitato sportivo italiano), che si disputeranno a Lignano Sabbiadoro (Ud) dal 12 al 15 giugno 2014. Un altro risultato straordinario per i ragazzi della Misericordia che domenica scorsa, a Lamezia Terme, arrivando secondi ai campionati regionali di calcio, categoria 2002-2003-2004, si sono aggiudicati la possibilità di raggiungere Lignano Sabbiadoro per disputare le finali nazionali. È un sogno che diventa realtà, dunque, per questi ragazzi che si allenano da qualche mese nei campetti costruiti dalla Parrocchia Maria Assunta e dalla Misericordia di Isola Capo Rizzuto lo scorso anno: il Centro Sportivo “Alere Flammam” a Capo Rizzuto e la “Polisportiva cavallaccio” a Isola. La stragrande maggioranza di loro, fino allo scorso anno aveva giocato, quasi esclusivamente, su campetti da loro stessi immaginati tra le strade di Isola Capo Rizzuto sull’asfalto o su un campetto di terra battuta presente in parrocchia. La squadra è composta dai ragazzi che frequentano da lunedì a venerdì da anni, il gruppo parrocchiale “I Ragazzi della Misericordia” e che, nel pomeriggio, condividono non solo il calcio, che è il loro sport preferito, ma anche i libri di scuola e le attività socialmente utili. Conoscono tutti, infatti, le opere di Misericordia e provano ogni giorno, ad attuarle aiutandosi vicendevolmente e aiutando anche i più deboli, dimostrando di aver capito che c’è più gioia nel dare che nel ricevere come diceva S. Francesco d’Assisi. Quando quest’anno il loro responsabile, Gianluca Cortese, li ha iscritti al campionato provinciale, lo ha fatto solo per metterli in gioco, per fare provare loro l’ebbrezza della sfida e dell’agonismo, per capire se la squadra potesse in qualche modo competere con le altre. Al termine delle qualificazioni provinciali il bilancio è stato più che positivo, avendo vinto tutte le partite tranne una pareggiata 2-2 a qualificazione già avvenuta e vincendo brillantemente semifinale e finale con due perentori 3-0. Non solo, nel frattempo la squadra superava le finali regionali del torneo “Danone Cup” riuscendo a qualificarsi per i quarti di finale e quindi riuscendo ad entrare nelle migliori otto squadre della regione. Le speranze di riuscire a qualificarsi per Lignano Sabbiadoro sembravano infrangersi contro scuole di calcio molto più organizzate e dotate di grande esperienza. Ma il test di Reggio Calabria è stato importantissimo, a Lamezia Terme fin da subito i ragazzi hanno dimostrato, su un campo a loro molto più congeniale (del tutto uguale a quello di Alere Flammam), di essere squadra da battere. Per la cronaca la squadra, dopo aver battuto in Semifinale il derby con la S. Giovanni Battista di San Mauro Marchesato per 5 a 1, si è dovuta arrendere dopo una combattutissima partita alla Mirabella di Reggio Calabria. Tutti pronti per Lignano Sabbiadoro dunque.

 

Isola Capo Rizzuto - Dal Miur 1 milione e 125 mila euro

Crotone

L’amministrazione comunale di Isola Capo Rizzuto comunica con grande soddisfazione che, nei giorni scorsi, l’ente è stato beneficiario di un finanziamento di 1,125.000,00 euro, attraverso il MIUR (Ministero dell’istruzione, università e ricerca), per la realizzazione di un nuovo plesso scolastico o/e ristrutturazione dell’esistente. Finanziamento che andrà a coprire parte dei 4,500.000,00 euro previsti per la realizzazione degli interventi. Il comune di Isola Capo Rizzuto risulta essere l’unico in tutta la Calabria ad essere presente nella graduatoria nazionale, segno questo di un ottimo lavoro dell’amministrazione, con l’impegno in prima persona del Sindaco Gianluca Bruno in collaborazione con l’assessore alla Pubblica Istruzione Patrizia Battigaglia. La richiesta di finanziamento è stata inoltrata dall’ente in data 7 Aprile 2013, quest’intervento prevede la promozione, a titolo sperimentale, dell’utilizzo da parte degli enti locali dello strumento del fondo immobiliare. Il sindaco Gianluca Bruno commenta con soddisfazione questo decreto: Al di la di chi si assume paternità su questo finanziamento, cosa forviante ed inopportuna, noi speriamo di portare a termine l'opera e di dotare il territorio di un nuovo o più adeguato istituto scolastico, dimostrando ancora una volta che siamo ben indirizzati sui "buoni processi" nell'interesse verso il nostro territorio”. Lo stesso sindaco spiega, in maniera tecnica e breve, di cosa si tratta: “Sin dal nostro insediamento della nostra Amministrazione abbiamo proceduto a costituire la rete degli enti aderenti al fondo immobiliare, approvato con direttiva ministeriale del 26 marzo 2013, il Fondo consiste in una società di gestione del risparmio appositamente individuata dall'ente locale o dalla Regione, con procedure ad evidenza pubblica, a cui vengono "conferiti e/o apportati immobili da valorizzare, aree pubbliche per nuove costruzioni e ogni eventuale ulteriore cofinanziamento” 

Slideshow Image 1
Banner
An error occured during parsing XML data. Please try again.