Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 05 Aprile 2020

GIORNATA NAZIONALE DELLA BICICLETTA. Anche la Città del Moscato Passito, che da anni si distingue ormai per l’impegno a 360 gradi nella tutela dell’ambiente e per la promozione dello sviluppo sostenibile, aderisce all’iniziativa “PEDALA CON NOI”. Tour ciclistico per le strade del centro storico e intrattenimento per grandi e bambini in piazza. L’appuntamento è per DOMENICA 8 MAGGIO, alle ore 10.30 in Piazza XX Settembre.

 

Ogni occasione in quel di Saracena, grazie all’esecutivo guidato dal sindaco Mario Albino GAGLIARDI, diventa un momento utile per promuovere il proprio territorio e le proprie eccellenze.

Da anni ormai – spiega il Primo Cittadino – stiamo puntando, in modo sistematico, sul binomio vincente ambiente e identità, turismo e sostenibilità, tutela del decoro e governo responsabile dei rifiuti, promozione del proprio patrimonio paesaggistico e conoscenza del territorio. Non soltanto SARACENA, ma l’intera Calabria, continuerebbe soltanto a perdere tempo – conclude GAGLIARDI – se inseguisse alternative diverse.

Il percorso si snoderà lungo Via San Lamenza, Via Santa Maria Maddalena, Piazza A. Senatore, Via Vittorio Emanuele, Piazza San Lio, Via C. Pisacane, Via Roma e Via G. La Pira adiacente alla piazzetta Padre Pio.

 

Per il taglio del nastro occorrerà arrivare fino a Piazza XX Settembre.

 

La giornata ribattezzata “PEDALA CON NOI” sarà allietata da diversi momenti di intrattenimento per grandi e bambini.

 

Musica, palloncini e giochi, animeranno le aree dedicate ai più piccoli che potranno partecipare al giro in bicicletta, percorrendo un tratto appositamente predisposto e messo in sicurezza per loro.

 

Per gli amanti della bici, per tutti gli sportivi e per le famiglie di Saracena e del territorio la Domenica dell’8 Maggio si prospetta una giornata di festa da vivere in allegria.

 

Nel bel borgo del Pollino, dove le buone tradizioni, l’identità e lo sport sono di casa, il dinamismo open air resta la parola d’ordine.

 

Sussidi a fondo perduto fino al 50% alle piccole medie imprese. Più incentivi ai brand di nicchia che investono sulla manifattura di qualità. Riduzione dell’enorme gap produttivo con le realtà industriali e artigianali del nord Italia. Un incentivo alla creazione di nuovi posti di lavoro. Nuove possibilità di interscambio commerciale con i paesi dell’Ue e nel mercato mondiale. A questo ha portato il brillante esempio tedesco di Brandeburgo: una regione arretrata all’inizio degli anni ’90 e che attraverso una politica di sviluppo virtuosa oggi è fuori dalla crisi

Il Presidente di FEDERIMPRESE Calabria – CLAAI, Francesco BERALDI, commenta il miracolo economico avvenuto in Brandeburgo e lo indica come esempio positivo, sul quale riflettere. «In questa area della Germania – dice BERALDI – la pubblica amministrazione ha invertito la rotta. I sussidi statali a fondo perduto sono inversamente proporzionali alla dimensione della società». Si passa dalla concessione fino al 50% dell’investimento fatto da una piccola impresa, al 40% nel caso di una media azienda, fino al 30% della copertura finanziaria senza nulla a pretendere per grossa società. «Un metodo economico-sociale per equiparare – ha aggiunto – il divario economico tra le diverse tipologie d’azienda. Ma anche per offrire maggiori incentivi alla produzione di qualità».

 

Tali agevolazioni, nella Germania del nord est – quella che ha dovuto colmare il vuoto creatosi con la caduta del muro di Berlino – sono rivolte soprattutto ai settori dell’industria primaria e terziaria, di fornitura delle materie prime e del trasporto. C’è di più. «Grazie ad una virtuosa cooperazione tra le piccole categorie produttive ed il governo – afferma Francesco BERALDI – Brandeburgo offre garanzie statali alle imprese che chiedono finanziamenti alle

banche».

 

Il piano di agevolazioni attuato dai tedeschi, inoltre, favorisce la cooperazione e prevede aiuti a chi investe sullo sviluppo. Tanto che una piccola impresa che intende puntare su progetti di ricerca industriale può ottenere addirittura l’80% dell’investimento. «Una panacea per la Calabria che si troverebbe non solo a dare impulso alle proprie attività economiche, perlopiù piccole medie imprese, ma anche di farle interagire con il mondo dell’ Università garantendo così un rilancio economico di estrema qualità». L’esperimento Brandeburgo ha garantito la rinascita dell’intera regione garantendo un’importante forza lavoro, e attraendo nuovi investimenti statali e privati esteri. «Grazie alla costante crescita del PIL le piccole medie imprese sono diventate il vero cuore pulsante dell’economia territoriale. Il processo di sviluppo settoriale, incentrato su particolari ambiti produttivi, ha creato manodopera qualificata apprezzata nell’intera Germania e ricercata nel resto del continente, e aperto nuovi canali di commercializzazione». Da qui la necessità da parte del governo centrale di garantire all’area la costruzione di un nuovo aeroporto civile-commerciale, che sarà attivo dal prossimo giugno 2012, che aprirà un ponte importante tra l’ occidente e l’Europa dell’Est. Inoltre, negli ultimi quattro anni oltre 185 imprese straniere hanno investito hanno investito nel Brandeburgo, investendo nel totale circa 1,8 miliardi di euro e creando quasi 3.300 posti di lavoro in diversi settori.

auto_d_epoca_600_03

 

La parrocchia Santa Maria Assunta della frazione Pianette di San Marco Argentano, in collaborazione con l’AMICS (Associazione Movimento Italiano Culturale e Storico) ed il sostegno del Gruppo Partito Democratico del Consiglio Regionale della Calabria, organizza per domenica 1 maggio il terzo “Raduno di Auto d’Epoca”. Anche quest’anno, l’evento richiamerà tantissimi proprietari di eleganti e datati gioielli della meccanica su quattro ruote, snodandosi tra spettacoli, prove di abilità e giri turistici sino al vicino comune di Fagnano Castello. L’evento è patrocinato dalla Presidenza del Consiglio Regionale della Calabria, dall’Amministrazione Provinciale di Cosenza e dai Comuni di San Marco Argentano, Santa Caterina Albanese, Roggiano Gravina e Fagnano Castello, oltre al contributo del CAMECS e dell’Automotoclub Storico Italiano. Anche per questa edizione, la manifestazione si articolerà secondo un lungo programma: alle ore 10, dal piazzale antistante la chiesa di Pianette, è prevista la partenza del giro turistico che giungerà alle ore 11.30 a Fagnano Castello, dove il pubblico e gli amanti di queste meravigliose macchine d’epoca brinderanno all’opera stilistica e meccanica parcheggiate in bella mostra nella piazza centrale; dopo il rientro nella frazione Pianette di San Marco Argentano, alle ore 14.30, partirà la ginkana delle Fiat 500, una gara di abilità con birilli e cronometristi pronti a promuovere il più abile dei guidatori. Dopo la premiazione del vincitore, alla presenza di tutti gli iscritti e i convenuti, il parroco don Gianfranco Lombardi celebrerà la Santa Messa nella chiesa di Santa Maria Assunta. In serata, in piazza Cosimo Grosso, gran finale con il concerto di musica etnica e popolare dei Kalamu, un gruppo di giovani calabresi che sperimenta un percorso musicale che ha la nostra terra al centro dei propri suoni. “Siamo felici di poter proseguire nella nostra opera di socializzazione e sensibilizzazione – riferisce in una nota il presidente dell’AMICS, Nino Trastevere – verso un mondo che racchiude tutto il fascino del viaggio e dell’eleganza. Un modo per ritrovarsi come comunità e come appassionati di automezzi che, con grande amore e dedizione, cerchiamo di conservare. Nell’ambito dei festeggiamenti per il 150° anno dell’Unità d’Italia, amo ricordare che anche dalla visione di certe marche e modelli di auto italiane che passa la nobile storia del nostro meraviglioso Paese“.

foto ricordo con auto d'epoca

Olimpiadi di matematica, di lingua italiana, teatro e scacchi. Per il Liceo Classico San Nilo, custodito nel centro storico bizantino, l’anno scolastico 2010/2011 sta per chiudersi con numerosi traguardi raggiunti nelle diverse competizioni provinciali, regionali e nazionali. Un’istituzione ed una comunità scolastiche di cui Rossano può andare orgogliosa.

Esprime soddisfazione il Dirigente scolastico Giuseppe GIALDINO. Con l’ampliamento dell’offerta formativa, frutto del nascente Liceo Artistico l’auspicio – sottolinea – è quello di confermare le prestazioni, ma soprattutto crescere e aumentare nell’autonomia da poco riottenuta.  

 

L’alunna Donatella MAZZA, attualmente frequentante la classe prima liceo sezione A, classificandosi seconda nel concorso letterario internazionale “Sibariti nel Mondo”, ha vinto un viaggio in Argentina. Gli alunni delle classi quinte ginnasiali, Tatjana ACRI, Ludovica FORCINITI, Marianna POMMELLA, Agata ROMANI ed Emanuele TEDESCO, sono riusciti a difendere la medaglia d’argento, conquistata l’anno scorso dai loro compagni, aggiudicandosi un prestigioso quarto posto alle Olimpiadi della Lingua Italiana, superando prestigiosi Licei di importanti città italiane.

 

L’alunno Francesco ROMANO, della classe terza liceo sezione C, si è qualificato per le finali nazionali delle Olimpiadi di Matematica, che si terranno prossimamente a Cesenatico; nelle fasi provinciali, l’alunna Roberta LEFOSSE, della stessa classe, ha conquistato la medaglia d’oro. Nel torneo regionale di scacchi gli alunni, selezionati tra tutte le classi del Liceo-Ginnasio, si sono classificati primi in tutte le categorie, qualificandosi per le competizioni nazionali di Spoleto.

 

Gli alunni del Liceo-Ginnasio, infine, hanno aderito, a un importante progetto teatrale sponsorizzato dalla Provincia di Cosenza e dall’Associazione “Falso Movimento”, mettendo in scena “Le Rane” del commediografo greco Aristofane.

 

Guidati dalla brava regista Imma GUARASCI gli alunni-attori sono stati Teresa ARCIDIACONO, Marica ARCOVIO, Sara BELCASTRO, Rosita BERARDI, Nicoletta CACOZZA, Giuseppina CALAROTA, Laura CAVALLO, Giorgia FASANO, Federica FERRANTE, Martina FORCINITI, Sara GAROFALO, Chiara GRAZIANI, Giuseppe GUAGLIARDI, Francesco LAURENZANO, Pietro A. LA VENA, Gaetano LEO, Luisa PEDACE, Alessandra PIRILLO, Felicia RIZZO, Giovanni P. RUSSO, Sichela SCALZO, Antonia TOSCANO, Pasquale TRAMONTI, Erika VULCANO e RAFFAELLA Sero.

 

 

Mantenere ed evitare lo spopolamento delle aree rurali attraverso il miglioramento della conoscenza e del patrimonio informativo del sistema no profit e l’offerta di servizi essenziali alla vita delle persone e delle famiglie delle comunità locali.

È, questo, l’obiettivo condiviso dall’Amministrazione Comunale e dalla COLDIRETTI Cosenza che, domani MERCOLEDÌ 27, alle Ore 17.30 presso la Sala Consiliare della Città del Moscato Passito, presenteranno lo SPORTELLO TERRITORIALE DI SEGRETARIATO SOCIALE nell’area del PIAR Arcopollino.

L’attivazione dello Sportello Territoriale di Segretariato Sociale, proposto dal Comune di Saracena, rappresenta la risposta istituzionale al diritto dei cittadini del territorio e della comunità nel suo complesso a ricevere informazioni esatte, dettagliate, esaustive e pertinenti sul complesso dei servizi, delle procedure per accedervi, delle prestazioni, delle normative utili ad effettuare una libera scelta tra le risorse sociali disponibili per poterle utilizzare correttamente.

 

Il programma degli interventi, coordinati da Francesco MANZARI, direttore provinciale di Coldiretti Cosenza, prevede la relazione di Paolo ONOFRIO, responsabile provinciale Epaca Coldiretti Cosenza, di Mattia Maria STURNIOLO, dirigente medico di educazione alla salute (ASP), di Francesco PELLICANO, responsabile PIAR Arcopollino e di Pietro TARASI, presidente provinciale Coldiretti Cosenza.

 

Le conclusioni saranno affidate al Sindaco di Saracena, Mario Albino GAGLIARDI.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI