Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 19 Ottobre 2019

Nella splendida e suggestiva cornice di Casa Cava, è stato presentato l’evento “Vincerò-Luciano Pavarotti: il racconto di una vita straordinaria” in programma il 12 ottobre, con inizio alle 20,30,  presso il Teatro E. Duni a Matera. In occasione dell’anniversario della nascita dell’illustre lirico  (Modena, 12 ottobre 1935), la Fondazione “Luciano Pavarotti” e la Regione Basilicata, in collaborazione con Quadrum Srl, l’Orchestra da Camera e Sinfonica Lucana e l’Associazione Lucania Arte Teatro, hanno organizzato una imperdibile serata che, si preannuncia di grande impatto emozionale. Alla presentazione dell’iniziativa, da tutti definita di elevato spessore culturale, sono intervenuti Patrizia Minardi, Responsabile dell’Ufficio Sistemi Culturali e Turistici della Regione Basilicata, Paola D’Antonio, Assessore ai Sassi del Comune di Matera, il Maestro Pasquale Menchise, Direttore d’ Orchestra internazionale e incaricato come Direttore Artistico dell’ evento in programma da Nicoletta Mantovani, il Maestro Enzo Di Matteo, dell’Associazione Lucania Arte Teatro e Consulente Artistico e Franco Braia, Amministratore di Quadrum Srl, società delegata dalla Fondazione “ Luciano Pavarotti” alla cura dell’immagine, dell’organizzazione e del coordinamento dell’evento. A rendere unica ed irripetibile questa serata, artisti di fama internazionale quali l’attore Lino Guanciale, che interpreterà i testi scritti da Grazia Verasani e narranti la storia di Pavarotti, i cantanti della “Pavarotti Foundation” ed i musicisti dell’orchestra Sinfonica “Matera 2019”. Gli organizzatori hanno sottolineato la valenza artistica dell’iniziativa finalizzata, come ha ricordato Patrizia Minardiad avviare un percorso, nell’ambito del Piano Regionale dello Spettacolo, in cui la lirica possa rappresentare un tassello importante e di prospettiva per confezionare un’offerta culturale che, nel contempo, sia ossequiosa delle aspettative turistiche, e possa anche servire ad avvicinare un pubblico sempre più numeroso a questo genere musicale”. L’evento, che annovererà la presenza di Nicoletta Mantovani, moglie del grande tenore, “contribuirà ad incrementare la visibilità della nostra città che, soprattutto per l’elezione a Capitale Europea della Cultura 2019, beneficia già di una importante attenzione mediatica. Queste manifestazioni rendono merito all’impegno profuso da tutti nella direzione di una partecipazione attiva in vista dello storico appuntamento” ha dichiarato Paola D’Antonio . L’evento segnerà l’esordio dell’Orchestra Sinfonica Matera 2019, composta da musicisti lucani di comprovata esperienza e saranno diretti da Pasquale Menchise, che si è soffermato sulla valenza artistica della manifestazione, ricordando che “la passione e la dedizione, sono fattori imprescindibili per il raggiungimento di risultati prestigiosi, grazie ai quali è stato possibile realizzare questo evento, il primo di una certa rilevanza nella nostra Regione in campo lirico l’organizzazione di uno spettacolo unico e di grande impatto emozionale. Non è un caso che questo evento si celebra il 12 ottobre perchè in questa data del 1935 nacque Luciano Pavarotti. Ho un rapporto di collaborazione con la Fondazione Luciano Pavarotti ( da oltre 5 anni) e ho voluto fortemente questa data a Matera nonostante gli organizzatori avessero pensato alla Cina. Questa data arriva dopo quella di Verona del 6 settembre scorso, trasmessa in diretta su Rai Uno per celebrare il decennale dalla scomparsa di Luciano Pavarotti e quello di Matera rappresenta un appuntamento importante, una serata storica per avviare una grande stagione lirica nella città dei Sassi. E’ un concerto-spettacolo in cui Pavarotti si racconta attraverso la voce dell’attore Lino Guanciale, che racconta la sua vita all’ultima figlia Alice. Un evento che ripercorre la sua lunghissima carriera artistica attraverso anche una serie di aneddoti che pochi conoscono. La Fondazione Pavarotti presenterà anche alcuni video dedicati al grande tenore italiano mentre cantanti della Fondazione Pavarotti versioni con miei arrangiamenti dei brani più popolari eseguiti da Pavarotti sia della tradizione lirica che quelli più popolari”.

Ed ancora di emozioni ha parlato il Maestro Enzo Di Matteo, consulente artistico dell’evento, dicendo che sono tali “quelle che, sgorgano naturalmente dall’animo quando si ascolta la voce, calda, passionale e tecnicamente perfetta di Luciano Pavarotti”. A Quadrum Srl è toccata la parte organizzativa e, Franco Braia, Amministratore della stessa ha dichiarato che “stiamo registrando grande interesse ed entusiasmo per questo evento, al punto che sono già pervenute numerose richieste di biglietti dalla Lombardia, Toscana ed Emilia Romagna. Inoltre, per volontà espressa di tutti, una parte del ricavato sarà devoluta all’Associazione di volontariato “Con Cuore Impavido”, che si occupa dei malati di Sla”.

Durante l'appena trascorso weekend Matera, città dei famosi sassi, è stata la suggestiva location dell'evento "Art Fashion Dream", nel corso del quale sono sfilate in passerella le splendide creazioni di Carlo Alberto Terranova, un grandissimo nome dell'Alta Moda e del Made in Italy, che non ha certo bisogno di presentazioni.
Quest'anno ha lanciato in esclusiva il suo nuovo brand  "Sarli New Land", ideato dal famoso stilista Fausto Sarli proprio per colui che è sempre stato il suo delfino.
Quindi, una storia che continua, un filo che finalmente si riannoda, stretto e forte come una fune che nessuno potrà mai spezzare nel segno di una sublime e luminosa haute couture, che trova in questo brand la sintesi perfetta tra la bellezza e la  genialità di ieri, che si allineano ad un presente forte dell'heritage su cui può contare.
Un presente che spiega le sue vele al vento, sicuro della sua rotta all'insegna della raffinatezza e dell'eleganza più sofisticate.
Questa nuova collezione, straordinaria grazie ai suoi incantevoli abiti haute couture, rappresenta  il mito di Fausto Sarli e il genio creativo di Terranova, che magicamente si coniugano, creando uno stile couture assolutamente unico e singolare.
Originalità, classe e femmininilità sono i requisiti fondamentali delle creazioni di Carlo Alberto Terranova, ai quali si aggiungono l'attenta scelta di tessuti pregiati e la minuziosa cura sartoriale verso ogni piccolo dettaglio, con risultati che non finiranno mai di stupire.

 

In gergo tecnico lo chiamano fresh start, ripartenza, per i piccoli imprenditori, i professionisti e i consumatori lo strumento della Composizione delle crisi da sovraindebitamento è una seconda chance che può portare fino all’esdebitazione (beneficio della liberazione dei debiti non onorati) di tutti i debiti pregressi.

Chi e quali requisiti deve avere per accedere a questo strumento di legge, quali documenti e in che tempistica presentarli e, soprattutto, a chi rivolgersi, sono stati gli argomenti trattati martedì mattina a Matera nel corso di un incontro fortemente voluto dalla Camera di Commercio di Matera e condiviso dalla Prefettura, dal Comune e dal Tribunale di Matera e organizzato in collaborazione con l’Arcivescovo di Matera-Irsina Monsignore Antonio Giuseppe Caiazzo. Destinatari del messaggio sono stati i parroci della diocesi.

“Tutti voi siete interlocutori privilegiati delle famiglie e dei singoli, ben conoscete la realtà anche socio-economica delle vostre parrocchie e potreste individuare persone che potrebbero utilizzare lo strumento del sovraindebitamento - ha detto il presidente della Camera di Commercio di Matera, Angelo Tortorelli – il vostro aiuto è prezioso come primo contatto con persone in difficoltà. A voi chiediamo di indirizzare queste persone all’Organismo Sovraindebitamento Unioncamere Basilicata. E’ l’unico soggetto in Basilicata iscritto (n.59 dal luglio 2016) al Registro tenuto dal Ministero della Giustizia e dunque qualificato a gestire l’iter per il sovraindebitamento”.

Positiva la risposta del clero della diocesi di Matera-Irsina, i parroci che quotidianamente sono di supporto alle famiglie in difficoltà hanno ascoltato con interesse e hanno rivolto la richiesta di nuovi incontri per approfondire il tema. “Questi argomenti riguardano tutti noi da vicino – è intervenuto Monsignore Caiazzo – conosciamo persone e situazioni. Dobbiamo sapere che esistono uffici e procedure per poter offrire il più qualificato aiuto a chi si rivolge a noi”.

 

 “I requisiti, così come la modulistica e ogni altra informazione, per accedere alle procedure del sovraindebitamento  -– ha precisato il segretario generale della Camera di Commercio di Matera Luigi Boldrin – sono rintracciabili sul sito di Unioncamere Basilicata al link http://www.bas.camcom.it/P42A202C13S10/Crisi-da-sovraindebitamento--la-modulistica.htm o si può contattare l’ufficio Mediazione della Camera di Commercio di Matera – in via Lucana, 82 - tel. 0835.338411 – ”.

Il prefetto di Matera Antonella Bellomo e l’assessore al Bilancio del Comune di Matera Eustachio Quintano, presenti all’incontro, hanno rimarcato l’impegno del presidente della Camera di Commercio Tortorelli su questo tema. Nei prossimi mesi la Camera di Commercio affronterà lo stesso argomento in una serie di appuntamenti nelle scuole: “Divulgare strumenti che, risanando un’attività, hanno positive ricadute su tutta la collettività è importante. Far crescere una cultura della gestione economica/debitoria, lo è ancor più – ha detto Tortorelli – per questo vogliamo incontrare gli alunni”.

 

conferenza stampa wff 2013

 

E’ stata presentata questo pomeriggio, nella Sala Giunta del Comune di Matera, la decima edizione del WFF.

Tra i presenti, i soci fondatori: Elizabeth Jennings; Maria Paola Romeo; Mariateresa Cascino e Giovanni Moliterni, Emanuela Vita dell’ omonima agenzia editoriale, Gennaro Loperfido, referente di Fadiesis Accordion Festival, insieme al Sindaco Salvatore Adduce, all’assessore alla Cultura Alberto Giordano.

“Nonostante la crisi in atto - ha dichiarato Mariateresa Cascino, cofondatrice e Manging Director del WFF - la kermesse letteraria, giunta alla decima edizione, riesce ad attrarre iscritti da ogni parte del mondo in modo costante, se rapportiamo i numeri relativi all’affluenza degli anni precedenti. Sono circa 160 gli ospiti nazionali e internazionali presenti alla decima edizione, cifre che non si discostano da quelle dell’edizione precedente, anche rispetto agli eventi in programma: circa una cinquantina in tutto, tra incontri con il pubblico e attività dedicate agli iscritti al congresso internazionale per scrittori”.

A rendere sempre attuale e vincente la formula - dichiara Elizabeth Jennings, presidente del WFF, è il congresso internazionale per scrittori. Questi dieci anni - ha affermato - sono serviti al mondo editoriale per mettersi al passo con la realtà di una narrativa al femminile ricca, varia e amata dalle lettrici. Dieci anni fa eravamo consapevoli di precorrere i tempi, di promuovere un genere letterario che avrebbe sfondato sul mercato. Sono certa che la 'narrativa al femminile' - conclude Jennings - nei prossimi anni crescerà ancora, grazie ai nuovi mezzi di produzione e distribuzione e il WFF continuerà a fare il possibile per aprire le porte alle tante voci finora soffocate o comunque non incoraggiate. Tra le nuove possibili collaborazioni del WFF, Amazon sarà un partner decisivo.”

A confermare la riuscita e l’utilità della formula, Maria Paola Romeo, direttore editoriale del WFF, che ha ribadito quanto il WFF abbia favorito il nascere di nuove imprese, come Emma Books, la casa editrice digitale femminile, e adesso anche la neonata EWWA, European Writing Women Association, un’associazione di autrici e di professioniste del mondo della comunicazione (stampa, grafica e audiovisivo), che ha come obiettivo primario la solidarietà professionale e creativa tra donne che lavorano in questo settore in Europa, che a Matera vedrà la sua fondazione in occasione proprio del decennale”.

“Se la Basilicata è il fanalino di coda nell’Italia che legge, ha affermato Giovanni Moliterni- libraio e socio del WFF - con il WFF cerchiamo di promuovere iniziative scolastiche e di partecipazione culturale. Portare il bibliomotocarro e gli autori nelle scuole servirà da stimolo per sensibilizzare alla lettura anche per accrescere i numeri delle statistiche che vedono ancora la Basilicata quarta tra le regioni dove, persone con più di 6 anni non hanno nemmeno letto un libro nel tempo libero ( nei 12 mesi precedenti ) e sono pari al 63,2%, e dove le famiglie che possiedono più di 100 libri per regione sono pari al 14,3%. La Basilicata si posiziona tra le regioni dove ci sono più famiglie che non possiedono libri in casa. (22,5%). Nel nostro piccolo, cerchiamo di stimolare alla lettura e di far amare i libri alle giovani generazioni”.

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Emanuela Vita, che ha ideato la maratona letteraria in programma, sabato 28 settembre, dalle 19.00 che si svolgerà in concomitanza con l’evento “Matera Cielo Stellato”, e Gennaro Loperfido, che ha presentato l’anteprima del Fadiesis Accordion Festival, il festival fisarmonicistico di Pordenone in programma sabato 28 settembre durante la celebrazione del premio Baccante conferito a Sveva Casati Modignani. “Oltre ai libri - ha dichiarato Loperfido -, Matera e Pordenone sono legate dal suono della fisarmonica, strumento che unisce persone, popoli, sentimenti, che avvicina uomini e donne nella magia del tango - e dalla originalità interpretativa di Kaleiduo, capace di spaziare senza pregiudizi attraverso generi, spazi, culture musicali.”

All’incontro hanno preso parte anche il sindaco di Matera, Salvatore Adduce e l’assessore alla Cultura, Alberto Giordano. “Dopo dieci anni questa iniziativa - ha detto Giordano - rappresenta uno straordinario punto di riferimento per il mondo della letteratura e una delle poche occasioni di confronto reale sulle tendenze del mercato editoriale. Il crescente numero di scrittrici best seller provenienti anche da oltre oceano testimonia che questo festival sta posizionando la nostra città sui livelli molto interessanti a livello internazionale”.

“Il Women’s Fiction festival - ha detto il sindaco, Salvatore Adduce - chiude un mese particolarmente ricco di attività tutte di altissimo valore. Il festival della narrativa femminile compie dieci anni. Una tappa molto importante del suo straordinario percorso. Questo compleanno non deve essere visto come un arrivo, ma come un nuovo punto di partenza capace di ridare slancio a una iniziativa che continua a distinguersi positivamente nel panorama nazionale e internazionale. La candidatura di Matera a capitale europea della cultura per il 2019 può rappresentare la giusta spinta in questa direzione”.

Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e l’Assessore alla cultura Mario Caligiuri - informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta - hanno presentato, nel corso di una conferenza stampa, svoltasi a Palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale, i “Piani regionali dei musei, delle aree e dei parchi archeologici, degli edifici storici e di pregio architettonico, dei castelli e delle fortificazioni militari e delle strutture di archeologia industriale della Calabria”. Si tratta del più grande piano integrato in Calabria di completamenti nel campo dei beni culturali, che prevede 70 interventi, 4 grandi aree di interesse (archeologia, musei, castelli, edifici di pregio), 58 Comuni coinvolti, con un importo progettuale complessivo di 45 milioni di euro.

Tutti gli interventi sono potenzialmente finanziabili, tutto dipenderà dalla documentazione che i soggetti attuatori presenteranno. Se la documentazione sarà corretta, i finanziamenti previsti verranno assegnati.

“Si tratta di un grande investimento che offriamo a tutta la Calabria, 45 milioni di euro che testimoniano il senso del nostro impegno, messo in campo in un settore strategico, quale quello dei beni culturali e che rafforza, in piena sintonia, l’intero comparto turistico. La Calabria è una terra attraente per molti motivi, legati principalmente al mare, alle montagne, ai beni culturali e alle tradizioni enogastronomiche. Vogliano che questi settori – ha aggiunto il Presidente Scopelliti – vengano messi in rete, per offrire molti elementi vincenti ad un turista sempre più esigente. Viviamo in un periodo in cui i tempi e le mode del turismo sono decisamente cambiati. La capacità della Calabria deve essere quella di inserirsi in un mercato turistico di nicchia, in grado di potersi incidere anche in Paesi che ancora non conoscono le bellezze della nostra regione. Questi fondi - ha concluso il Presidente Scopelliti – sono pronti per essere trasferiti agli enti locali competenti, che dovranno essere tempestivi nella progettazione e quindi nell’investimento”.

“Si tratta di una giornata storica per la Calabria - ha dichiarato l’Assessore Mario Caligiuri – è il più grande investimento pubblico nella nostra regione sui beni culturali dal 1970 ad oggi. La Giunta regionale e il Presidente Scopelliti hanno dato un nuovo corso alla gestione e valorizzazione dei beni culturali per creare un modello di gestione economica basato sulla cultura. Abbiamo voluto concentrarci, soprattutto, su due linee innovative, la valorizzazione dei beni culturali in aree, anche ad alta densità criminale, come forma di contrasto adeguato a questa piaga, e la valorizzazione degli itinerari industriali borbonici”.

Nel corso della conferenza erano presenti, inoltre, il Vicepresidente del Consiglio regionale Alessandro Nicolò, il Consigliere regionale Candeloro Imbalzano e i rappresentanti delle Amministrazioni Comunali coinvolte.

 

Gli interventi finanziabili:

 

Piano dei Musei, delle Aree e dei Parchi Archeologici

Titolo operazione

Tipologia intervento

Localizzazione

Realizzazione del Parco Archeologico di Sibari

 

Valorizzazione e messa a sistema

 

Cassano allo Ionio (CS)

Completamento Area Archeologica

Completamento

Francavilla Marittima         (CS)

Area archeologica di Castiglione di Paludi - completamento e conseguimento della piena funzionalità e fruibilità

Completamento

Paludi                 (CS)

Parco Archeologico di Laos. Area archeologica di Marcellina

Completamento

Santa Maria del Cedro (CS)

Museo di Temesa - Antiquarium Archeologico Comunale

Completamento

Serra d'Aiello     (CS)

Area Archeologica di Torre Mordillo

Completamento

Spezzano Albanese (CS)

Museo di Blanda - Archeologia per Tortora "Frammenti del passato"

Completamento

Tortora               (CS)

Parco archeologico di Scolacium: interventi di valorizzazione

Completamento

Borgia

(CZ)

Area dell'Abbazia Benedettina di Sant'Eufemia: interventi di indagine, scavo archeologico, restauro conservativo, fruibilità e valorizzazione

Completamento

Lamezia Terme (CZ)

Parco Archeologico di Terina: scavo, restauro e valorizzazione

Completamento

Lamezia Terme (CZ)

Completamento Area Archeologica Cerenzia

Completamento

 

Cerenzia             (KR)

Completamento per la piena fruibilità Area di Bova Marina

Completamento

Bova Marina       (RC)

Valorizzazione e fruizione del Parco Archeologico della Villa Romana di Casignana

Completamento

Casignana           (RC)

Completamento Parco Archeologico di Locri.

Completamento

Locri   (RC)

Museo archeologico statale di Locri

Completamento

Locri (RC)

Completamento area archeologica e museo di Kaulon

Completamento

Monasterace (RC)

Parco archeologico di Taureana: completamento e conseguimento della piena funzionalità e fruibilità

Completamento

Palmi (RC)

Sistemazione di Piazza Italia

Completamento

Reggio Calabria

Parco archeologico di Mileto. Completamento scavo del sepolcro di Ruggiero d'Altavilla e interventi di valorizzazione e fruibilità del sito.

Completamento

Mileto   (VV)

Museo Archeologico del Polo Culturale di Palazzo Santa Chiara

Completamento

Vibo Valentia

Restauro Villa Berlingieri e realizzazione centro servizi area archeologica Capocolonna

Completamento

Crotone (KR)

Circuito delle aree archeologiche urbane di Reggio Calabria

Restauro, apparati didattici, impianti di sicurezza, sistemazione delle aree per il miglioramento della pubblica fruizione

Reggio Calabria

Circuito delle aree archeologiche urbane di Crotone

Restauro, apparati didattici, impianti di sicurezza, sistemazione delle aree per il miglioramento della pubblica fruizione

Crotone

Parco Archeologico Urbano di Vibo Valentia

Restauro, apparati didattici, impianti di sicurezza, sistemazione delle aree per il miglioramento della pubblica fruizione

Vibo Valentia

Terme Romane – Acconia

Scavi, restauri, apparato didattico, impianti sicurezza, sistemazione area per la pubblica fruizione, realizzazione e allestimento dell’antiquarium.

 

Curinga              (CZ)

Villa Romana Larderia

Recupero e riattivazione delle strutture del parco per la pubblica fruibilità, recinzione e impianti di sicurezza, apparato didattico, scavi e restauri.

Roggiano Gravina (CS)

Area Archeologica Pauciuri

Scavi, impianti sicurezza, sistemazione area per la pubblica fruizione

Malvito               (CS)

Villa Romana del Naniglio

Consolidamento e sistemazione per la visita della cisterna e esproprio dell’esedra.

Gioiosa Ionica (RC)

Complesso naturalistico e archeologico delle Grotte di Sant'Angelo - interventi di completamento della funzionalità, accessibilità e visitabilità

Completamento

Cassano allo Jonio (CS)

Complesso naturalistico e archeologico delle grotte di Papasidero

Completamento

Papasidero             (CS)

Rocca di Neto

Scavo archeologico, valorizzazione e sistemazione dell’area per la pubblica fruizione

Rocca di Neto (KR)

Museo Archeologico Numismatico Provinciale di Catanzaro

Ampliamento e valorizzazione

Catanzaro

Scavi Archeologici Melissa

Scavi, restauri, apparato didattico, impianti di sicurezza, sistemazione dell’area per la pubblica fruizione.

Melissa       (KR)

Punta Alice Santuario di Apollo Aleo

Scavi, restauri, apparato didattico, impianti di sicurezza, sistemazione dell’area per la pubblica fruizione

Cirò Marina       (KR)

Villa Romana

Scavi, restauro, sistemazione dell’area per la pubblica fruizione.

Isca sullo Ionio

Area Archeologica dietro al Museo Civico di Tiriolo

Scavi, restauri, apparato didattico, impianti di sicurezza, sistemazione dell’area per la pubblica fruizione.

Tiriolo (RC)

Area Archeologica a Oppido

Scavi, restauri, apparato didattico, impianti di sicurezza, sistemazione dell’area per la pubblica fruizione.

 

Oppido Mamertina (RC)

Area Archeologica di Scandale

Scavi, restauri, apparato didattico, impianti di sicurezza, sistemazione dell’area per la pubblica fruizione.

 

Scandale             (KR)

Insediamenti rupestri a Zungri

Scavi, restauri, apparato didattico, impianti di sicurezza, sistemazione dell’area per la pubblica fruizione.

 

Zungri               (VV)

Grotta della Madonna

Sistemazione per la pubblica fruizione

Praia a Mare       (CS)

Grotta della Monaca

Sistemazione per la pubblica fruizione

S. Agata d’Esaro (CS)

Soverato Antica

Scavi, restauri, valorizzazione, sistemazione dell’area per la pubblica fruizione.

Soverato             (CZ)

Chiesa di Campo

Scavo archeologico, restauro e sistemazione per la pubblica fruizione

Sant’Andrea Apostolo dello Jonio (CZ)

La Grangia

Recupero, valorizzazione e restauro

Montauro (CZ)

Piano delle Aree e delle Strutture di Archeologia Industriale

Titolo operazione

Tipologia intervento

Localizzazione

Fabbrica delle armi, fonderia ed altri siti

Completamento e recupero funzionale

Mongiana       (vari siti)

Lavori di recupero insediamento villaggio minerario

Restauro archeo-naturalistico e riqualificazione ambientale

Stilo (località Chiesa Vecchia)

Completamento della Porta di ingresso e del Centro espositivo e di divulgazione dell’Eco-Museo di Bivongi

Completamento

Bivongi

Museo minerario

Completamento

Pazzano

Piano dei Castelli e delle Fortificazioni Militari

Titolo operazione

Tipologia intervento

Localizzazione

Completamento , restauro e valorizzazione del Castello di Motta San Giovanni (Sant’ Aniceto)

Completamento

Reggio Calabria

Valorizzazione del Castello Aragonese di Reggio Calabria

Completamento

Reggio Calabria

Creazione di servizi al pubblico all’interno del complesso monumentale di San Giovanni

Completamento

Catanzaro

Completamento del Castello di Roccella Jonica (Palazzo Carafa)

Completamento

Roccella Ionica

Completamento degli spazi fruibili del Castello Pietramala

Completamento

Cleto

Completamento restauro e valorizzazione del Castello di Oriolo

Completamento

Oriolo

Osservatorio Panoramico Castello normanno di Zagarise

Completamento

Zagarise

Completamento opere di valorizzazione dei ruderi   monumentali del Castello dei Conti d’Aquino

Completamento

Belcastro

Restauro e valorizzazione del Castello di Palizzi

Completamento

Palizzi

Completamento Castello di Rocca Imperiale

Completamento

Rocca Imperiale

Piano Edifici Storici e di Pregio Architettonico

Titolo operazione

Tipologia intervento

Localizzazione

Musealizzazione Codex Purpureus

Valorizzazione e conservazione Itinerario/rete

 

Rossano

Valorizzazione e piena fruibilità della Cittadella Vescovile di Gerace

Progetto di Completamento Itinerario/rete

Gerace

Completamento e restauro Chiesa Sant’Andrea Apostolo

Progetto di Completamento

Sant’Andrea Apostolo dello Ionio

Completamento e restauro Chiesa San Giovanni Acquaformosa

Restauro e completamento

Acquaformosa

Funzionalità e valorizzazione della Cattolica di Stilo

Progetto di Completamento Itinerario/rete

Stilo

Completamento e restauro Chiesa San Domenico e complesso monumentale

Progetto di Completamento

Cosenza

Completamento e valorizzazione area museale Santuario di Polsi

Progetto di Completamento Itinerario/rete

San Luca

Completamento e valorizzazione Santuario di San Domenico

Progetto di Completamento Itinerario/rete

Soriano Calabro

Completamento, conservazione e valorizzazione Chiesa di San Francesco

Progetto di Completamento Itinerario/rete

Amantea

Ampliamento Museo all’interno della Certosa di Santo Stefano del Bosco

Completamento Itinerario/rete

Serra San Bruno

Completamento Chiesetta Piedigrotta

Completamento Itinerario/rete

Pizzo Calabro

Completamento Santuario San Francesco

Progetto di Completamento

Paola

Restauro Chiesa di San Domenico

Progetto di consolidamento e restauro

Badolato

 

 

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI