Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 12 Novembre 2019

La tragedia di Lampedusa

Sono finora 111 i corpi ritrovati dei migranti vittime del tragico naufragio di ieri davanti a Lampedusa. Circa la metà donne, quattro i bambini. Decine di cadaveri attendono ancora di essere estratti dal relitto. Oggi è giorno di lutto nazionale.

Una messa si svolgerà alle 18 nella chiesa di Lampedusa per commemorare le vittime del naufragio di ieri. Dopo l'omelia celebrata da don Stefano Nastasi, partirà una fiaccolata dei lampedusani che percorreranno via Roma.

Il peggioramento delle condizioni meteo marine a Lampedusa sta rendendo più complicate le operazioni di recupero dei corpi dei migranti morti in seguito al naufragio avvenuto ieri mattina. Al momento sono state sospese le immersioni dei sommozzatori. Le motovedette con i sommozzatori a bordo restano comunque nella zona del naufragio affinché, non appena le condizioni lo permetteranno, si possano riprendere le immersioni.

Anche l'Unione Europa sostenga la candidatura di Lampedusa per il Nobel della Pace. Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, durante l'informativa alla Camera sulla tragedia di ieri notte. "Non vi e' alcuna ragione per pensare che quanto accaduto ieri a Lampedusa sia l'ultima volta".

"Sul barcone naufragato a Lampedusa c'erano forse piu' di 400 persone, sono state 155 le vite salvate, finora sono 111 le vittime". "Alcune delle vittime sono ancora tra le lamiere della barca che si e' inabissata", ha affermato Alfano.

La decisione di indire una giornata di lutto nazionale "segna un grande e apprezzato cambiamento nell'atteggiamento delle autorità italiane". Lo ha detto il portavoce dell'Alto commissariato Onu per i diritti umani Navi Pillay, elogiando "il ruolo guida svolto dal ministro Kyenge e dalla presidente della Camera Boldrini in questo cambiamento".

Raccogliendo l'invito della Sindaca Nicolini, che ancora una volta ringrazio per la straordinaria umanità e passione civile con cui svolge il suo ruolo, oggi - a conclusione dei lavori dell'aula - andrò a Lampedusa, per portare ai sopravvissuti e agli abitanti dell'isola la solidarietà mia e della Camera dei Deputati''. Lo scrive la presidente della Camera Laura Boldrini sul suo profilo Facebook. "Auspico che quanto accaduto induca a riflettere su misure concrete da mettere in campo affinché simili tragedie non si ripetano più". La "commozione" di "queste ore ci aiuti - aggiunge - a ricordare che le vittime sono persone" in cerca di "pace e sicurezza; donne, uomini e bambini che non hanno avuto, come noi abbiamo, il privilegio di poter rimanere in casa propria".

Il segretario del Pd Guglielmo Epifani chiede la costituzione di un'organizzazione europea nel Mediterraneo per affrontare l'emergenza immigrazione, misure più decise contro le organizzazioni criminali degli scafisti, e la modifica della legge Bossi-Fini. Parlando con i giornalisti a Napoli dove è intervenuto ad una manifestazione del Pd Epifani ha detto: "Occorre una organizzazione europea in grado di affrontare nel Mediterraneo il nodo immigrazione, che non può essere affrontato da un solo Paese. Bisogna poi lottare - ha proseguito il segretario del Pd - con più forza contro le organizzazioni malavitose perche è evidente un giro di affari che un giro di affari di queste dimensioni non può che essere in mano alla criminalità". Epifani ha affermato che "la Bossi-Fini va cambiata perché era fondata su un'idea di paura. Noi invece - ha concluso - dobbiamo affrontare il tema dal punto di vista del rispetto, e non del buonismo".

Un governo forte di un grande Paese come l'Italia farà sentire la sua voce in Europa. Lo ha detto il ministro alle infrastrutture Maurizio Lupi oggi a Genova. Davanti a tragedie come quella di Lampedusa, ha detto Lupi ''non possiamo essere soli a affrontarle. L'Ue deve muoversi con noi. Qui il problema non è l'accoglienza e nemmeno le leggi che abbiamo in Italia che sono positive''

Sono state sospese le immersioni dei sommozzatori. È stata proclamata per oggi una giornata di lutto nazionale "per l’immane tragedia avvenuta la mattina del 3 ottobre, quando un barcone di migranti è naufragato a circa mezzo miglio dell’Isola dei Conigli al largo di Lampedusa", ha reso noto Palazzo Chigi.
"Abbiamo salvato oltre 150 persone, ci sono ad ora 111 morti, ma il bilancio non è definitivo, perché ci sono altre decine di corpi incagliati tra le lamiere del peschereccio affondato", ha dichiarato il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, aggiungendo che "bisogna assegnare il Nobel per la pace all’isola".

Il vicepremier, in merito alle polemiche sulla legge Bossi-Fini, ha spiegato che"la situazione è veramente drammatica se si fanno polemiche politiche pretestuose per raccattare qualche voto mentre ancora si raccolgono i morti, bisogna agire in Europa e in Africa per contrastare i flussi di immigrazione illegale che causano tragedie come quelle di ieri". Dopo le critiche della Lega Nord rivolte al ministroCecile Kyengedal leghista Pini, lo stesso ministro ha risposto: "Trovo di cattivo gusto aver sollevato una polemica di fronte a questa tragedia, di fronte a tanti morti. Credo non sia il caso di dare visibilità a chi sta facendo campagna elettorale. Parliamo di un fenomeno che va avanti da oltre dieci anni. Io sono al lavoro da 4 mesi, al lavoro giorno e notte per cercare di risolvere tanti problemi. Non è il momento delle accuse ma di ragionare con freddezza, il momento di capire dove ci sono state mancanze, e ragionare su cosa si può fare coagulando le nostre forze insieme su quella che è stata considerata una emergenza per tanto tempo, e le vittime chiedono giustizia e una risposta da parte di tutti"

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI