Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 20 Febbraio 2017

Incontri e ricordi fatti di sale, zolfo, mare e sogni. Memorie di un’amicizia che non avrà mai fine, tra due uomini straordinari, stravaganti, “pazzoidi” come loro stessi si definiscono. Un legame unico, indissolubile, raccontato con malinconia, mista a commozione. Loro sono Federico Hoefer e Andrea Camilleri, due intellettuali, due amici per la pelle, come si diceva una volta, che non si sono mai lasciati. La loro amicizia è raccontata nel libro "Hoefer racconta Camilleri - Gli anni a Porto Empedocle", scritto da Andrea Cassisi e Lorena Scimè, edito da Dario Flaccovio Editore, che giovedì sera ha chiuso la mini rassegna "Porto un libro - letture d'estate sotto l'ombrellone” al Porto Turistico di Marina di Ragusa. Alla presenza di Andrea Cassisi e dello stesso Federico Hoefer, detto Fefè, il pubblico presente in Piazzetta Mare al porto ha vissuto in prima persona quel rapporto, grazie agli aneddoti, divertenti, malinconici, profondi, raccontati dall’amico fraterno dell’autore di Montalbano. A fare da sfondo sempre il mare, quello visibile del porto e quello immaginato che inebria tutte le pagine del libro. Un romanzo, una storia di parte della Sicilia, quella di Porto Empedocle da cui i due protagonisti provengono e che tuttora rappresenta il sugello del loro legame: figli di una terra che rispondono costantemente e quasi senza averne coscienza ad un richiamo viscerale, silenzioso e insieme assordante. Il libro diventa allora un inno, e anche un insegnamento, all’amicizia, quella vera, che non conosce confini fisici e che si mantiene viva nei ricordi del passato e nelle condivisioni, anche semplici, del presente. Tanti i momenti raccontati da Hoefer da cui è emerso un ritratto diverso, ora divertente ora profondo, dell’uomo Camilleri. Non poteva concludersi nel migliore dei modi la prima edizione della mini rassegna “Porto un libro - letture d’estate sotto l’ombrellone”,  promossa dal Porto Turistico di Marina di Ragusa e dal Mosac (Movimento Sicilia Arte e Cultura), in collaborazione con il Centro Servizi Culturali, e curata da MediaLive. La rassegna, nata senza pretese, per far conoscere autori locali e invogliare alla lettura, magari approfittando delle ferie estive, è iniziata, lo ricordiamo, giovedì 11 agosto con la presentazione del libro "Mare Bianco" di Bruna Fornaro, edito da Le Fate, ed è proseguita il 18 agosto con il libro "Bestiario Ibleo" di Alessandro D'Amato e Giovani Amato, edito sempre da Le Fate. Appuntamento quindi al prossimo anno, con altri incontri dedicati alla buona lettura, ammirando un fantastico tramonto sul mare.

Il volume Voi predicate speranza (LEV 2016) arricchisce ulteriormente la Collana della Libreria Editrice Vaticana – Le parole di Papa Francesco – e contiene i discorsi tenuti nel corso del viaggio apostolico in Polonia dal Santo Padre in occasione della trentunesima Giornata Mondiale della Gioventù (27-31 Luglio 2016).

Leggi tutto...

Ho incontrato Piero Villaggio in occasione della presentazione alla stampa del suo libro Non mi sono fatto mancare niente (Mondadori,2016) e la breve citazione riportata in copertina – la mia vita all’ombra di un padre ingombrante - ha immediatamente colpito la mia sfera emozionale, suscitando in me un certo interesse ad intervistarlo, per capire, entrare nell’anima di questa storia di vita con un percorso umano  che rimanda ad interessanti spunti di riflessione per il lettore. Soffermarmi in ogni rigo delle pagine che compongono questo libro mi ha consentito di comprendere, al di la dei facili giudizi di merito, troppo spesso stonati e fuori luogo, alcuni aspetti di un complesso fenomeno, tuttora presente nel nostro tessuto sociale: la tossicodipendenza.

Leggi tutto...

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie.

LEGGI