Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 13 Dicembre 2018

Intervista a Francesca Berger

Ci siamo visti con Francesca Berger nel mio ufficio alla Stampa Estera, per parlare del suo nuovo progetto in esclusiva per il nostro Giornale: "Enrica La Tradita".

Cara Francesca mi spieghi piu o meno il tuo nuovo lavoro:

"Enrica la tradita mi dice in anteprima Francesca Berger è nel suo accogliente soggiorno e chiacchiera con la provocante investigatrice Miriam, che ha delle perplessità sul credo spirituale della romantica, innamorata e sognatrice padrona di casa, nella cui dimora hanno anche accesso una vicina attempata e paradossale con la mania del thriller, ed una colf estrema inviata da un’agenzia di ultima generazione, la storia sfocerà in un finale sorprendente.
A fare da trait d’union nell’ambiente super spirituale, tra una quotidianità a tratti schermata da una sorta di indifferente asocialità e l’anima, che a sua volta vuole fortemente sopravvivere sono le coinvolgenti note di un sassofono".

La commedia nello stile di Francesca Berger, che ha scritto il soggetto e ne cura la regia è garanzia di uno spettacolo moderno, che prende spunto dall’amore per mettere in risalto con ironia e sarcasmo le abitudini, il credo e gli orrori più di moda.
La sceneggiatura scritta ancora una volta a quattro mani con Salomè da Silva riconferma la forza del connubio e dell’incontro generazionale, che rende i personaggi assurdi e esilaranti.


Francesca Berger nasce come attrice di prosa, tra l’altro due lavori per la regia di Mico Galdieri, poi accanto a Valeria Valeri ed Antonella Steni, legata anche al mondo del Jet Set e dell’arte in più circostanze, entra in quel mondo accanto a Gil Cagnè curando con lui e Biagio Arixi le PR Vip, entra dall’89 nel mondo della fotografia, come produttrice, organizzatrice, nonché talent scout di Gerald Bruneau, occupandosi di questo redige la sua prima intervista a Gian Maria Volontè, dal 94 si dedica definitivamente alla scrittura, con testi teatrali e un romanzo, accede nel 1999 al mondo giornalistico, collaborando con le sue importanti esclusive a Sean e Micheline Connery, il caso Francesca Vacca Graffagni per settimanali quali CHI, L’Oggi, in seguito cura i servizi speciali per EUROPECONOMY, e intorno al 2000 inizia a scrivere per la rete che ha visto nascere, anche ideando il primo Annuario degli attori telematico in Italia ‘’Memorandum…’’, così come redige uno dei primi siti di personaggi come quello di Diego Gullo; cura Uffici Stampa e in particolare per il Teatro dei Coronari diretto da Lello Scarano, nota organizzatrice di eventi e manifestazioni come Donna Loka e il Castiglione Music Fest, nel  frattempo insegnando nella sua scuola di recitazione per due anni, nel 2010 debutta con la sua prima regia teatrale - PsychOroscopia-,nel 2012 con L’Eco della Traviata; segue dal 2013 al 2016 un periodo di fermo per cause di forza maggiore perché colpita come fu per Lamberto Sposini.

Salomè da Sillva: è figliastra di Helmut Berger, ancora marito della madre, Salomè è nata a Roma, figlia dello sport e dell’arte, in quanto nata dalla relazione tra la il padre ex asso del calcio brasiliano poi passato alla Lazio Joao Batista da Silva e la madre Francesca Berger.

A fare da trait d’union nell’ambiente super spirituale, tra una quotidianità a tratti schermata da una sorta di indifferente asocialità e l’anima, che a sua volta vuole fortemente sopravvivere sono le coinvolgenti note di un sassofono.

La commedia nello stile di Francesca Berger, che ha scritto il soggetto e ne cura la regia è garanzia di uno spettacolo moderno, che prende spunto dall’amore per mettere in risalto con ironia e sarcasmo le abitudini, il credo e gli orrori più di moda.
La sceneggiatura scritta ancora una volta a quattro mani con Salomè da Silva riconferma la forza del connubio e dell’incontro generazionale, che rende i personaggi assurdi e esilaranti .

Soggetto di Francesca Berger- Sceneggiatura
Francesca Berger & Salomè da Silva
Regia di Francesca Berger
Musiche di Paolo Russo- Aiuto regia Ugo Bentivegna - Costumi di Valentina Ciaralli- Bijoux di Daniela Cristallini - Photo di Roberto Autuori

Grazie tanto Francesca per aver scelto il Corriere del Sud per dare le anticipazioni del tuo nuovo spettacolo teatrale; saremo presenti alla prima del 5 dicembre, alle ore 21,00, al teatro delle Muse.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI