Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 16 Gennaio 2021

Il mercato e l'industria del cibnema in Italia

La Fondazione Ente dello Spettacolo (www.entespettacolo.org) opera dal 1946 all'interno della cultura cinematografica italiana. Negli anni è divenuta leader di contenuti Cinema che fornisce con il portale Cinematografo.it a: Adnkronos, Alitalia, Sole 24 Ore, AR-Code, ChiliTV-Corriere.it, Virgilio-IOL, ComingSoon Television, MTV, ITS Informatica, Tiscali, Filmauro, Dire e Dire Giovani le sezioni cinema.

 

Svolge attività di editoria tradizionale ed elettronica con il portale www.cinematografo.it, organizza eventi culturali, convegni internazionali, seminari e festival, anteprime cinematografiche, spesso in collaborazione con importanti partner italiani e stranieri, tra cui Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, Direzione Generale Cinema - MiBACT, Istituto Luce-Cinecittà, Rai Cinema, “Cahiers du cinéma”, Italian Film Commissions, Film Commission Torino Piemonte, Roma Lazio Film Commission, Fondazione Cineteca Italiana di Milano, Museo Nazionale del Cinema di Torino.

 

Pubblica giornalmente una rassegna stampa dedicata al mondo del cinema e consultabile gratuitamente su www.entespettacolo.org/rassegnastampa.

 

È editore della «Rivista del Cinematografo», il più antico periodico italiano di critica cinematografica.

 

È proprietario del portale www.cineconomy.com, nato nel 2009 per offrire agli utenti una visione organica del Mercato e dell’Industria del Cinema in Italia. Attraverso articoli di politica e finanza dei maggiori quotidiani europei, Cineconomy.com dà spazio a una pluralità di voci e di punti di vista, tentando di offrire un quadro unitario della situazione europea.

 

Pubblica ogni anno il Rapporto. Il Mercato e l’Industria del Cinema in Italia, scaricabile gratuitamente anche nella versione inglese dal portale stesso.

 

Il Tertio Millennio Film Fest (www.tertiomillenniofilmfest.org) è il primo festival realizzato con il patrocinio del Vaticano giunto nel 2015 alla sua 19. edizione e organizzato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo e dalla «Rivista del Cinematografo», con il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura e del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, con il supporto di Organizzazione internazionale cattolica per le comunicazioni SIGNIS, Centro Ebraico Italiano Il Pitigliani, Comunità Religiosa Islamica Italiana COREIS, Associazione Interazionale Protestante Cinema INTERFILM, in collaborazione con Casa del Cinema di Roma, Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, Rai Cinema, Progetto Culturale promosso dalla Chiesa italiana, TV2000, Instituto Cervantes Roma. Il Tertio Millennio Film Fest è in partnership con Istituto Luce-Cinecittà e ha il sostegno di SIAE e Direzione Generale Cinema - Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

 

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito alla 19. edizione del Tertio Millennio Film Fest una medaglia di rappresentanza.

Ottava edizione del Rapporto. Il Mercato e l’Industria del Cinema in Italia, ricerca della Fondazione Ente dello Spettacolo e della Direzione Generale Cinema MiBACT, sotto il coordinamento del curatore scientifico Redento Mori, offre dal 2009 uno studio puntuale sul comparto cinema e audiovisivo italiano, così come un quadro dettagliato del panorama europeo e internazionale.

 

Rapporto 2015 analizza dettagliatamente punti di forza e di debolezza del settore:

 

  • Sospinto dal successo di Quo Vado? di Checco Zalone e Gennaro Nunziante, il cinema italiano ha chiuso il primo semestre 2016 con una quota di mercato superiore al 30% e ha archiviato la stagione precedente segnata dalla quota più bassa – 20,74% degli incassi – dell'ultimo decennio. Ma il 2015 non è stato un anno tutto in negativo.

 

  • Con la realizzazione di 185 nuovi film l'Italia ha confermato il suo decimo posto nel ranking mondiale e la sua terza posizione nella classifica europea per i titoli d'iniziativa nazionale.

 

  • Ha aumentato da 319,5 a 338,8 milioni di euro (+5,26%) gli investimenti in nuove opere e visto crescere da 99,55 a 117,57 milioni di euro – nuovo massimo storico – l’apporto dei capitali indotti attraverso lo strumento di agevolazione fiscale del credito d’imposta.

 

  • Sesto al mondo e secondo in Europa per numero di schermi (5.044), il circuito dell’esercizio ha registrato un incremento del 10,78% di incassi al box office e dell’8,56% in termini di spettatori.

 

  • Confortanti risultano anche gli indici di frequentazione: il 49,7% degli italiani con più di sei anni (rispetto al 48,0% del 2014) si è recato al cinema almeno una volta. Per il secondo anno il pubblico femminile supera quello maschile: 14,25 milioni contro 14,18.

 

Oltre all’analisi sui dati del 2015, il Rapporto propone sempre Focus e Testimonianze che coinvolgono le principali istituzioni e realtà del settore. Hanno collaborato a questa edizione: ANEC, APT, la Biennale di Venezia, Centro Sperimentale di Cinematografia, Cineteca di Bologna, Doc/it, FICE, Istituto Luce-Cinecittà, MEDIA Salles, Medusa, Rai Cinema, Rai Fiction, Rome City of Film, Sky, Sapienza Università di Roma, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Dal 2015 il Rapporto ospita anche un Focus internazionale dedicato all'’industria culturale di un altro Paese. Dopo l’approfondimento dedicato al cinema cubano, il Rapporto fotografa nel 2016 l’industria del Cile.

 

Le edizioni del Rapporto sono gratuitamente consultabili e scaricabili in italiano e in inglese dal sito www.cineconomy.com, portale di economia, industria e mercato dell’audiovisivo della Fondazione Ente dello Spettacolo, nato nel 2009.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI