Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 29 Giugno 2022

Al teatro Italia di Acerra il galà della cultura

FB_IMG_1466550971131

Il 25 giugno 2016 alle ore 19.30 nella splendida e suggestiva location del Teatro Italia di Acerra (Napoli) si è svolto il Gran Gala della XVII edizione del Premio Internazionale di Narrativa Tra le parole e l’infinito.

Il Premio letterario, ideato ed organizzato dal Presidente Nicola Paone, è nato nel 2000 e negli anni ha ottenuto una sempre crescente popolarità, diventando un evento di notevole levatura anche a livello internazionale, con autori partecipanti provenienti da diverse parti del mondo.

Tra le maggiori onorificenze ricevute, ricordiamo l’alto Onore di una Medaglia d’Oro e nel 2011 la Medaglia d’Oro rappresentativa concessa dall’allora Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano.

Gli autorevoli Patrocini ricevuti nel corso degli anni, fra cui quello del Ministero della Giustizia e della Rai, sono testimoni dell’alto profilo di sedici anni di attività, volta alla divulgazione della Cultura.

Questo evento costituisce un’occasione imperdibile per il territorio, poiché conferisce lustro alla città di Acerra, sempre attenta agli avvenimenti afferenti l’arte ed anche in questa edizione l’Amministrazione Comunale, presieduta dal Sindaco Raffaele Lettieri, ha dato il suo Patrocinio.

Come di consueto, non sono mancati autori stranieri, provenienti persino dall’Australia e dal Cile; i primi premi sono andati ad Autori di Russia, Spagna e Brasile. Quindi, anche in questa edizione, il prestigio del Premio Tra le parole e l’infinito ha travalicato i nostri confini e alla bellissima ed emozionante Cerimonia di Premiazione sono stati presenti vari rappresentanti istituzionali, di associazioni private, oltre ad esponenti di spicco del mondo intellettuale e del giornalismo.

Il Sindaco di Acerra Raffaele Lettieri nel suo intervento ha ribadito la necessità di promuovere l’arte e la cultura in questo territorio, finalizzata al recupero della consapevolezza storica della città di Acerra e per l’opportuno rilancio del turismo culturale, anche sollecitando l’interesse da parte dei ragazzi verso il proprio patrimonio culturale.

Questa edizione è dedicata alla Narrativa e la rosa dei premiati è di un certo rilievo, sia nella sezione Autori affermati che fra i Giovani Autori. Sono stati consegnati anche Premi della Critica e Premi del Presidente.

Una serata indimenticabile, iniziata con i saluti al pubblico del Cav. Nicola Paone, il quale ha dimostrato grande soddisfazione per i riscontri positivi di questa edizione del Premio, come del resto gli organizzatori, che accanto a lui tanto si adoperano per la diffusione della poesia e della prosa, nell’assoluta certezza che il sostegno alla Cultura, oggi più che mai, rivesta un ruolo di primo piano in una società che possa definirsi a pieno titolo evoluta e civile.

Madrina del Premio è stata Giuseppina Basile, la quale ha espresso il suo messaggio di benvenuto agli Autori premiati, alle Autorità e a tutte le Forze dell’Ordine intervenute per l’alto riconoscimento alla Carriera Labore Civitatis, annualmente conferito alle persone che mettono a disposizione della collettività il proprio impegno ed il bagaglio di valori umani ed etici allo scopo di rendere migliore il mondo in cui viviamo. In qualità di Vicesindaco, delegato alla Cultura, l’Assessore Tito D’Errico ha espresso il suo apprezzamento per il Premio Tra le parole e l’infinito, definendolo un momento culturale necessario per sedimentare al massimo il valore della cultura.

I riconoscimenti alla Carriera Labore Civitatis sono stati consegnati al Gen. C.A. Leonardo di Marco Capo di Stato Maggiore interforze Alleate Napoli, al Gen. S.A. Settimo Caputo Comandante Prima Regione Aerea Milano, al Commissariato di Polizia Giudiziaria San Carlo Arena Napoli, nella persona del Primo Dirigente Francesca Fava, al Giudice Giuseppe Spadaro Presidente Tribunale per i Minori dell’Emilia Romagna, al Gen. C.A. Domenico Cagnazzo Ispettore Regionale carabinieri Campania, all’Arch. Paolo Mascilli Migliorini Direttore Architettonico del Palazzo Reale di Napoli, alla giornalista Daniela Rocca Direttore Editoriale, all’Avv. Ludovico Montano Patrocinante in Cassazione, al dott. Nicola Cantore Dir. Divisione di Ematologia e Trapianto Emat. A.O.R.N. S. G. Moscati di Avellino, al Prof. Michelino De Laurentis Dir. Pres. UOC di Oncologia Medica Senologia dell’Istituto Nazionale Tumori Fondazione Pascale di Napoli.

Infine, alcuni importanti riconoscimenti alla Memoria: al Dott. Eustachio Paolicelli, all’On. Avv. Ignazio Caruso, al Prof. Salvatore Di Nuzzo e un particolare ricordo in memoria dell’Eroe Sconosciuto, che non ha riconoscimenti, né commemorazioni, ma è presente sempre ed ovunque.

Vari artisti, ospiti della Serata, si sono alternati sul palco; il cantante Francesco Esposito, la coreografa Adelaide, in arte Heidi, che si è esibita con il suo gruppo di ballerini, la cantante Anna Schiavino ed infine la Roland Music School.

20160625_203308

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI