Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 02 Dicembre 2021

La Open Fields Productions, realtà 100% calabrese, presenta la prima assoluta di “SCALE MODEL – La donna che uccise due volte”

Scale Model – La donna che uccise due volte - un noir dalle note drammatiche, ma anche dalla forte introspezione psicologica e dai dialoghi intensi - debutterà a Cosenza, presso il cinema Garden, venerdì 17 ottobre. Una data scelta con lo scopo di proiettare lo spettatore, sin da subito, in quella che sarà l’atmosfera della serata.

 

Questo il nuovo film prodotto interamente dalla casa cinematografica indipendente cosentina: Open Fields Productions, realtà 100 % calabrese.

Sceneggiatura, regia, fotografia, montaggio, produzione e post-produzione sono stati curati personalmente, e nei minimi dettagli, dai due registi, e fondatori della casa cinematografica, Fabrizio Nucci e Nicola Rovito, i quali hanno selezionato con estrema attenzione anche le locations, le colonne sonore, il cast, gli oggetti di scena e il team di lavoro.

I due giovani, dopo i successi ed i riconoscimenti ricevuti lo scorso anno con il lungometraggio Goodbye Mr. President, il corto Re di Roma e le realizzazioni per Lucky Red e The X Factor, hanno voluto mettere in campo e dimostrare la loro professionalità su tutti i fronti.

 

Un lavoro durato più di un anno - realizzato in co-produzione con Giuseppe Rovito & Anna Paola La Rosa - e una nuova scommessa, del tutto “Made in Calabria”, nel panorama della cinematografia indipendente.

Scale Model: venerdì 17 ottobre al cinema Garden

La colonna sonora e tutte le musiche sono state composte dai musicisti Mirko Onofrio, della celebre Brunori Sas e Red Basica, Stefano Amato, sempre della band Brunori Sas, e dal noto chitarrista Aldo D’orrico.

Suoni che si mescolano bene con la pellicola, alternando note dal ritmo chiaro e armonico, a suoni più “confusi” che interpretano e accompagnano i pensieri, le riflessioni e gli stati d’animo dei personaggi.

 

Tutti i brani scritti e incisi per Scale Model saranno raccolti in un cd, che verrà promosso dopo l’uscita del film.

 

Colonna sonora e musiche

“Abbiamo creduto fosse giunto il momento – dichiarano Fabrizio Nucci e Nicola Rovito – di spendere tutto il nostro tempo e le nostre energie nella realizzazione di un nuovo lungometraggio, un difficile e complesso progetto che siamo contenti di aver portato a termine e di poterlo, finalmente, mostrare al pubblico durante l’anteprima assoluta di Cosenza.

Inoltre, grazie a Scale Model - aggiungono i due - abbiamo voluto rendere omaggio alla nostra meravigliosa terra, mostrando, attraverso la fotografia, una Sila dai paesaggi mai visti prima, un territorio dalle straordinarie ed uniche caratteristiche, che sempre più conquista spessore a livello regionale e nazionale.

Di sicuro un ringraziamento speciale va a tutti coloro che ci hanno sostenuti sin da subito in questa avventura: il sito di crowdfunding Eppela, la Provincia di Cosenza, che ha patrocinato l’opera,  la BCC Mediocrati, il Ristorante Jimmy Valentine, l’Hotel Il Ruscello, l’Antica Pasticceria, Ezio Lauro.

Tutti hanno supportato economicamente e a livello istituzionale il progetto”.

Fabrizio Nucci e Nicola Rovito

 

Scale Model è ambientato, principalmente, tra le montagne del “Vergassano”, ovvero tra gli splendidi panorami della Lorica (Sila). Qui, nella primavera del 1998, in un tranquillo paesino di montagna, una coppia di anziani coniugi viene assassinata in modo efferato. Ancor più scioccante è il fatto che l’assassina, rea confessa, è la figlia ventiquattrenne Eva Molli.

Dopo aver scontato la pena, trascorrendo 16 lunghi anni in carcere, la donna, uscita di prigione, torna a vivere nella casa di famiglia, nel luogo dove si consumò il delitto.

Eva vorrebbe riprendere a vivere una vita normale, ma la diffidenza della gente è davvero forte e così le giornate trascorrono per lei in modo sempre uguale e in solitudine.

Nel frattempo Guido Fermi – noto presentatore della tv e promessa disattesa della psichiatria – viene incaricato di preparare una puntata del suo vecchio show televisivo “Psiche & Delitti”, trattando l’argomento della scarcerazione di Eva Molli.

Il presentatore accetta subito la proposta, sperando che questa sarà l’occasione per ridare smalto alla sua figura professionale, ormai in declino a causa di una pessima figura fatta anni prima in diretta.

 

Eva, avendo bisogno di soldi, accetta l’offerta, da parte di un editore, di riportare la sua storia in un libro, aiutata, nella stesura e nel far riemergere il passato, da un giovane biografo mandato dalla casa editrice stessa.

I ricordi della donna dovranno fare un balzo indietro di 16 anni e lei dovrà rivivere e svelare cosa accadde davvero quella terribile notte degli omicidi.

In contemporanea, Guido inizia le ricerche sulla “vicenda Molli” e su chi sia ora Eva, preparandosi, così, alla puntata della riscossa.

 

I due protagonisti, pur non essendosi mai incontrati prima, si ritroveranno a fare ognuno i conti con il proprio passato e scopriranno come, in realtà, le loro vite si siano vicendevolmente condizionate nel corso degli anni.

La trama

Emila Brandi è l’attrice scelta per vestire i panni di Eva Molli.

L’assassina è una donna dalla personalità ambigua, sempre in bilico tra realtà e finzione, tra verità e menzogna, pur riuscendo a vivere questo stato di cose in perfetto equilibrio e senza dare segni di disagio.

Un personaggio in cerca del proprio riconoscimento sociale.

Giovanni Turco interpreta, invece, Guido Fermi, un uomo ormai privo di molte opportunità. Psichiatra-criminologo, ma soprattutto conduttore televisivo che ha sacrificato e distrutto se stesso e la sua famiglia in nome di una notorietà “da piccolo schermo”. Una fama pagata a caro prezzo e dissoltasi negli anni.

La sua unica possibilità è la via del riscatto personale per riottenere la stima dei suoi cari.

I protagonisti

I biglietti per assistere alla prima assoluta sono già in vendita, on-line, sul sito www.scalemodel.it e in alcuni esercizi commerciali di Cosenza (l’elenco dei punti vendita è pubblicato sul sito).

Il costo del biglietto è di €10,00.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI