Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 20 Ottobre 2021

San Carlo, trionfo ad Hong Kong con “La Traviata” di Verdi

01

Tredici minuti di applausi alla prima della “Traviata” sancarliana all'Hong Kong Arts Festival, in scena martedì 19 marzo alle ore 19.30 (ora locale, le 12.30 in Italia). Con i suoi 1700 spettatori, il Grand Theatre dell'Hong Kong Cultural Center è risultato gremito in ogni ordine di posto. Un successo annunciato, considerato che per le prossime rappresentazioni del titolo (il 21 e il 23 marzo) si registra il “sold out” già da due mesi. Da sottolineare infine che oltre 400 studenti hanno assisitito il giorno 18 marzo alla prova aperta dell'opera di Verdi. Record di vendite dei prodotti del merchandising del San Carlo in occasione della recita del 19.
Il San Carlo ha presentato ad Hong Kong l'allestimento del capolavoro di Verdi che il 5 dicembre scorso ha inaugurato a Napoli la Stagione 2012-13 del Lirico. Assente il regista Ferzan Ozpetek, che ha affidato a Marina Bianchi la supervisione della messa in scena in Cina, con gli ambienti della Parigi del primo Novecento dal gusto ottomano del premio Oscar Dante Ferretti, i costumi di Alessandro Lai e il disegno luci di Giuseppe Di Iorio. Sul podio, il maestro Roberto Abbado ha diretto Orchestra e Coro sancarliani, quest'ultimo preparato dal Salvatore Caputo. Nei ruoli principali hanno cantato il soprano campano Carmen Giannattasio, il tenore José Bros e il baritono Simone Piazzolla. In scena anche i ballerini del Corpo di Ballo del San Carlo, diretto da Alessandra Panzavolta che ha curato le coreografie del titolo. L'Hong Kong Arts Festival ospiterà un altro appuntamento di rilievo della tournée sancarliana, che  ha portato in Cina quattro sue produzioni. Venerdì 22, Roberto Abbado dirige Orchestra e Coro in “Viva Verdi”, in programma presso la Concert Hall dell'Hong Kong Cultural Center, concerto dedicato al compositore di Busseto con dieci pezzi tra partiture sacre, brani d'opera e pagine sinfonico-corali: l'ouverture e i cori “Gli arredi festivi” e “Va' pensiero” dal “Nabucco”, le ouverture da “Luisa Miller”,  “Attila”, “La forza del destino”, “I Masnadieri” e “I Vespri siciliani”, il coro “Vedi le fosche... Chi del gitano” dal “Trovatore”, e il “Libera me Domine” dal Requiem.
Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI