Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 28 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:1004 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1555 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1076 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1778 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2540 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2041 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2033 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1983 Crotone

Salemi - Sgarbi offre all’emiro del Qatar un’area nel quartiere arabo Rabato per la costruzione di una moschea

Realizzare a Salemi una grande moschea che diventi il luogo di preghiera di tutti gli arabi di Sicilia.  E’ questa la proposta avanzata da Vittorio Sgarbi all’Emiro del Qatar, Sheik Hamad Ben Kaliffa Al Thani.

Il sindaco di Salemi stamane ha infatti formalmente dato la disponibilità a concedere il terreno all’interno del quartiere arabo del Rabato, nel centro storico della città. Prende corpo così un progetto nato, per volontà dello stesso Sgarbi, già nel 2009.

«I finanziamenti per la realizzazione della moschea – spiega Sgarbi – sono garantiti da un accordo bilaterale tra il Comune di Salemi e il Qatar».

Il critico d’arte e sindaco di Salemi domenica sera ha incontrato a Catania una delegazione del paese arabo guidata dallo sceicco Hamadi Ahmad, Presidente della «Qatar Carity Fondation», da rappresentanti dell’Ucoii, l’Unione della Comunità e delle Organizzazioni islamiche italiane e da Giampiero Paladini, Presidente della Confime, la Confederazione delle imprese del Sud.

«La Sicilia – dichiara Sgarbi - è entusiasta di accogliere l’Islam. Nulla è più importante che trovare sentimenti e convinzioni comuni nelle diverse religioni che contemplano un unico Dio. Anche per questo, così come nelle nostre città ci sono luoghi di culto cristiani, mi sembra importante che per i cittadini di cultura e lingua araba si provveda a costruire una moschea a Salemi. Lo impone la Storia»

Sabato la delegazione del Qatar, accompagnata dall’assessore Tania Riccò e dal consigliere comunale Fabrizio Gucciardi (che è anche il delegato regionale della Confime)  ha visitato il centro storico di Salemi, e si è soffermata in particolare nel quartiere arabo del Rabato che Vittorio Sgarbi ha indicato come luogo in cui realizzare la moschea.

La città di Salemi storicamente ha rappresentato il luogo d’incontro e convivenza pacifica delle tre religioni monoteiste: cristiana, ebraica e musulmana.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI