Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 18 Gennaio 2021

Salemi - Sgarbi: «Quella di sabato una contromanifestazione politica»

Vittorio Sgarbi interviene sulla contromanifestazione politica promossa dall’ex sindaco Biagio Grimaldi assieme ad esponenti del Pd e di Rifondazione Comunista:

«Condivido il commovente slancio “legalitario” dell’ex sindaco Biagio Grimaldi e solidarizzo con lui, considerando credibili i principi generali che egli espone; per questo ho difeso l’amministrazione comunale ritenendo false le dichiarazioni del maresciallo Giovanni Teri, le cui posizioni non corrispondono a quelle dell’Arma dei Carabinieri, così come i peccati di un prete non impegnano la Chiesa.

La mia corretta visione della realtà amministrativa di Salemi, collocando nella giusta posizione le presunte infiltrazioni mafiose, è soprattutto a tutela dello stesso Biagio Grimaldi (pochi mesi fa chiamato, all’interno dell’ospedale cittadino, a nuove e gravose responsabilità in contemporanea alle sue frenetiche manovre di avvicinamento al Pd) che fu sindaco di Salemi con il sostegno dell’ex onorevole Pino Giammarinaro, com’è documentato nella storia politica della città. Se così non fosse, il primo a dovere confessare le infiltrazioni mafiose dovrebbe essere proprio Biagio Grimaldi, cosa che io non voglio credere.

Tra l’altro, ci si accorge solo adesso che Giammarinaro è presente nella vita politica salemitana da 30 anni, ed in particolare anche nella precedente amministrazione a guida Pd, senza che nessuno confondesse mai l’influenza politica con una oculta regia mafiosa. E lo sanno bene proprio i promotori di questa contromanifestazione politica

E se il Grimaldi volesse negare l’evidenza, sarà utile ricordare il suo impegno – evidentemente senza scandalizzarsi o invocare l’antimafia - al fianco di Pino Giammarinaro nel corso della campagna elettorale per le regionali del 2001, quando l’ex parlamentare regionale era candidato nelle liste del Biancofiore. Vuole dunque spiegare Grimaldi ai salemitani e a quanti, magari in buona fede, parteciperanno al corteo, i suoi rapporti con l’ex sorvegliato speciale accusato di infiltrazioni mafiose in tutta l’amministrazione comunale di Salemi ?

Conosce la vergogna Grimaldi o predilige la retorica ?

E se comunque vuole dare ragione a Teri, si costituisca. Io rappresento, con la piena consapevolezza delle parole e dei fatti, la sua sola difesa. Auguri per la contromanifestazione»

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI