Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 06 Agosto 2020

Il ministro Renato Brunetta prende casa a Salemi

DSC_9705  J

 

Visita a sorpresa a Salemi, domenica scorsa, del ministro Renato Brunetta.

Il titolare del dicastero della Pubblica Amministrazione e Innovazione, assieme alla compagna Giovanna Tommasoni, accompagnato dal senatore del Pdl Antonio D’Alì, è arrivato in città poco dopo le 12,30 «curioso – ha detto – di vedere le cose che ha fatto Vittorio in questa cittadina e di cui ho letto e sentito parlare molto».

E così la prima tappa è stata al «Museo della Mafia» realizzato da Cesare Inzerillo su idea di Oliviero Toscani e Vittorio Sgarbi, e dedicato alla memoria dello scrittore Leonardo Sciascia. Il commento all’uscita: «Straordinario e indubbiamente efficace dal punto di vista didattico. Una grande operazione di sensibilizzazione»

 

La visita è proseguita al «Museo del Paesaggio» e al «Museo del Risorgimento», anche questi pensati da Vittorio Sgarbi e diventati ormai meta di migliaia di visitatori paganti, e poi al Palazzo Municipale di Piazza Dittatura.

DSC_9636 J

 

A fare gli onori di casa c’erano il Vice Sindaco Antonella Favuzza, gli assessori Antonina Grillo e Bernardo Tortorici, il Comandante la Polizia Municipale Diego Muraca, la consulente legale del sindaco Chiara Donà Dalle Rose, il coordinatore locale del Pdl Antonino Scimemi e i ragazzi della «Fondazione Sgarbi» che hanno fatto da guide raccontando al rappresentante del Governo tutte le più importanti iniziative promosse dal 2008 – anno dell’elezione a sindaco di Vittorio Sgarbi – fino a oggi.

 

La visita si è conclusa con un sopralluogo in un’area del centro storico inserita nel progetto «Case a 1 euro», quella dietro di Piazza Alicia conosciuta come «Piano Cascia»: «Ecco, qui – ha detto Brunetta – mi piacerebbe ricostruire una di queste case. Parteciperò anch’io al bando e seguirò i lavori personalmente».

Prima di andare via il ministro ha telefonato a Vittorio Sgarbi esordendo così: «Vittorio, Salemi è bellissima e pure piena di turisti. Hai fatto un grande lavoro e spero che tu rimanga qui a continuarlo. Ci vediamo questa estate per la presentazione del mio prossimo libro che uscirà tra poche settimane»

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI