Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 27 Febbraio 2021

Grande successo per la prima edizione di “Winefoodfest” a Palazzolo Acreide

Sultano e Quattropani

 

Grande successo di pubblico per la prima edizione di “Winefoodfest”, kermesse culinaria svoltasi il 20 e 21 agosto a Palazzolo Acreide, in provincia di Siracusa. Una manifestaziona pensata con l'intento di celebrare i prodotti tipici e la tradizione gastronomica di una terra che vanta oltre trenta ristoranti per poco più di 9000 abitanti.

“Winefoodfest”- ideata da un gruppo di ristoratori locali con il sostegno dell’amministrazione comunale, nella persona del Sindaco e dell'Assessore alle Attività Produttive, Lucio Bucello - ha avuto inizio sotto le arcate del Palazzo comunale con il “percorso del gusto”. Pietanze da gustare, realizzate secondo antiche ricette e vini di rinomate cantine siciliane. I partecipanti hanno potuto così scoprire la storia culinaria di Palazzolo, legata al mondo contadino e alla bontà di prodotti semplici e genuini, come i legumi, le carni, i mieli, funghi, i tartufi, le erbe aromatiche, i formaggi e l’olio d’oliva.

Ciccio Sultano

 

Due le cene che hanno impreziosito la manifestazione: la prima, sabato sera, a cura di Gaetano Quattropani, chef del ristorante “Valentino” di Palazzolo Acreide; la seconda, domenica, a cura di Ciccio Sultano, pluristellato chef del ristorante “Il Duomo” di Ragusa Ibla. Macco di fave, bollito di manzo, focacce, gelo di limone: sono solo alcuni dei piatti preparati con materie prime rigorosamente “made in Sicily”.

Due giorni di degustazioni, ma anche di concerti e discussioni sui prodotti tipici del luogo con  un convegno intitolato “La terra migliore” che ha fatto il punto sulla tradizione alimentare degli Iblei, partendo dalle sue origini e analizzandone il contenuto naturalistico. Esperti relatori hanno discusso di biodiversità ed economia sostenibile, della necessità di conservare al meglio la ricchezza del territorio e di valorizzarne i prodotti tipici non sempre adeguatamente conosciuti, come ad esempio il pregiato tartufo di Palazzolo.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI