Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 16 Ottobre 2021

Presentata la Notte Europea dei Musei

In occasione della Notte Europea dei Musei, prevista per sabato prossimo 19 maggio, il parco Archeologico Terracqueo di Kamarina sarà aperto al pubblico con una fitta serie di iniziative per rilanciare il sito tra visite guidate, recitazione, musica e fuochi d’artificio, a suggello di una serata speciale. La manifestazione è stata presentata stamani in conferenza stampa e gode del supporto del Comune di Ragusa, della Provincia, il sostegno di Acqua Santa Maria mentre l’organizzazione è curata da MediaLive. Si comincerà sabato alle 16.30, con l'inaugurazione del laboratorio di restauro, con dimostrazioni di restauro ceramico e lapideo effettuate dagli studenti dell'Istituto Statale d'Arte e del Liceo Artistico di Caltagirone e del Liceo Artistico di Comiso. Seguirà l'accoglienza al museo con l'esibizione del coro dell’istituto scolastico "Mariele Ventre" di Ragusa, diretto dalla maestra Donatella Bucchieri. In contemporanea partirà l'estemporanea di pittura a cura di "Isol'Arte". La visita guidata al museo e all'area archeologica, a cura della dott.ssa Alessandra Cilio e della dott.ssa Giuseppina Ventura e dei soci dell'Archeoclub Italia sede di Ragusa, condurrà i partecipanti in un percorso suggestivo all’interno del parco. Non mancherà il tributo al teatro e ai classici. Alle 17.30 si svolgerà la rappresentazione della tragedia "Elettra" di Sofocle a cura del Laboratorio Dionysios del Liceo Classico Umberto I° di Ragusa, per la regia di Gianni Battaglia. Uno dei momenti più importanti sarà dedicato a "Luigi Bernabò Brea e Camarina" e sarà curato dalla prof.ssa Paola Pelagatti dell'Accademia dei Lincei, con la scopertura di una lapide in ricordo del voto del Consiglio Superiore dei Beni Culturali del Ministero a favore della tutela dell'edificio del museo promosso dall’allora soprintendente Luigi Bernabò Brea. La cerimonia sarà accompagnata dal coro Jubilatae Gentes, diretto dalla maestra Gianna Rizza, che eseguirà l'inno nazionale. Altri appuntamenti saranno la mostra fotografica "Camarina com'era", nel cortile del museo, e la mostra archeologica "Camarina magica", nel padiglione Museo Est, a cura delle Unità Operative I° e III° del Parco (Ing.Giuseppe Savarino e Arch.Calogero Rizzutto). In serata sarà inaugurata nell'auditorium del museo la mostra "Piero Guccione e l'archeologia: Le pitture rupestri del Sahara libico", a cura del Centro Studi "Feliciano Rossitto". Un vero e proprio evento nell’evento che sarà introdotto dal prof. Paolo Nifosì e dalla prof.ssa Elisa Mandarà. Le indagini de “Il commissario Montalbano” animeranno l’incontro-intervista con l'attore Marcello Perracchio, sul tema "Camarina e il teatro e Camarina nel cinema" a cura di Gianni Papa. Dopo l'esposizione delle opere realizzate nel corso dell'estemporanea di pittura, gran finale intorno alle 23 con il tenore Giuseppe Baglieri e il soprano Takako Yoshida, accompagnati dal maestro Sergio Carrubba e dal coro Jubilatae Gentes, in un momento musicale intitolato "Sognando.. Camarina". Chiuderanno la serata i fuochi pirotecnici a cura di "Elia Fire Works". “Il successo dello scorso anno, con più di 1500 presenze - commenta Giovanni Distefano, direttore del parco archeologico - ci ha spinto a rinnovare una sfida in cui crediamo ogni anno di più e per la quale ci prepariamo da mesi. Per questo, ringrazio i funzionari e gli sponsor privati che si sono attivati per la realizzazione di questo importante evento che vede tanti artisti stringersi attorno a questo progetto culturale mettendo a disposizione la propria arte”. E parlando anche del nome del sindaco Nello Dipasquale, l’assessore comunale alla Cultura, Sonia Migliore, ha ribadito la valenza della “proposta culturale territoriale che sta crescendo sempre più e che sta trovando anche una maggiore presenza di turisti con dati che sono nettamente in controtendenza rispetto ad altre realtà”. E proprio per favorire la presenza dei turisti, per l’occasione sono state contattate le varie strutture ricettive e i grandi villaggi turistici che provvederanno a diffondere il programma dell’importante appuntamento che si inserisce nel circuito della “Notte europea dei musei” avviato cinque anni fa dal Louvre di Parigi a cui idealmente Camarina si collega.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI