Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 21 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:412 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1181 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1917 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1450 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1427 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1396 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1669 Crotone

Presentata questa mattina la personale di pittura di Clara Calì

Amedeo Fusco e Clara Calì

 

Una pittura intensa, una graduazione misurata nell’accostare le tonalità, un contrasto cromatico che è un abbraccio avvolgente. Così il critico d’arte Rosario Sprovieri presenta l’opera di Clara Calì che esporrà i propri dipinti nello spazio espositivo “Il chiodo”, in via Mario Leggio 173 a Ragusa, dal 4 al 20 maggio, ogni giorno dalle 17 alle 20. La “personale” è stata presentata questa mattina in conferenza stampa dal realizzatore Amedeo Fusco e dalla stessa Calì che si è detta entusiasta di potere esporre i propri lavori in una galleria che ha già ospitato le opere di artisti famosi. “I colori in perfetta armonia – ha spiegato Fusco – sono immagini che affascinano totalmente, anche chi si ferma, per un istante, ad ammirare le opere di Clara Calì”. Nei suoi lavori, ci sono emozioni vere, hanno una forza propulsiva inarrestabile, devono essere necessariamente espresse, per questo riaffiorano, trovano forma e si lasciano ammirare. “Sono le uniche cose che ci appartengono davvero – continua il critico d’arte Sprovieri – i sogni e la libera volontà di vivere la vita nel modo in cui desideriamo farlo. Tutto il resto lo prendiamo soltanto in prestito. C’è una tenerezza nei suoi dipinti, una magia accattivante che scaturisce dalla psiche, dalla sua inquietudine, che riaffiora prima nei pensieri e poi si affida soavemente a morbide pennellate cariche d’intensità e di pathos”. L’autrice cerca negli spazi della sua anima, luoghi nascosti dove mitigare la sua ansia. “Ho accolto con entusiasmo l’invito di Amedeo Fusco di realizzare una personale – ha detto Clara Calì – che rappresenta il vissuto della mia storia d’artista”. Una vita vissuta, nella consapevolezza di prendersi terreni e onde del futuro, una scelta costante quella di continuare a riscoprire il mondo sempre con i propri occhi, per provare a ritrovare verità e serenità. Una pittrice autentica, che risplende nella sua pacata nitidezza. La Calì è un’artista di grande sofferenza, dinanzi alle sue composizioni policrome c’è da restare ammaliati, grazie all’estro, alla sua fervida creatività e a quella sua personalissima sensibilità per gli accostamenti cromatici, riesce ad unire con naturalezza le sfumature infinite dei colori, in maniera armoniosa ed equilibrata, sorprendendo piacevolmente anche l'occhio più abituato ed esperto. L’inaugurazione della mostra venerdì 4 maggio alle 17.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI