Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 25 Giugno 2021

San Giorgio, messa solenne del vescovo

Il vescovo rende onore a San Giorgio

 

E’ stato un momento davvero emozionante per tutti i presenti quando il vescovo di Ragusa, mons. Paolo Urso, a conclusione della messa solenne di ieri sera, tenuta in occasione della festa liturgica di San Giorgio martire, ha impartito la benedizione a nome del patrono della città. Un momento di estrema pregnanza e dal grande significato religioso che, non a caso, ha visto la presenza delle massime autorità civili e militari della provincia. Ad assistere alla celebrazione, infatti, il prefetto Giovanna Cagliostro assieme al questore Filippo Barboso. C’erano anche il comandante dell’Arma dei carabinieri, Salvatore Gagliano, e il comandante della Guardia di Finanza, Francesco Fallica. Hanno presenziato alla cerimonia presieduta dal vescovo anche il presidente della Provincia, Franco Antoci, il sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale, e il vice Giovanni Cosentini.

La celebrazione della festa liturgica

 

C’era anche il gonfalone della città. Tantissimi i fedeli presenti al Duomo che hanno così avuto modo di onorare il santo cavaliere in attesa della festa esterna che, quest’anno, si terrà l’1, il 2 e 3 giugno. I componenti dell’associazione San Giorgio martire, che hanno partecipato in maniera compatta e sentita alla messa solenne di ieri sera, al termine della funzione religiosa hanno assunto l’impegno legato alla predisposizione di un calendario dei festeggiamenti da allineare alle precedenti edizioni della festa e hanno voluto esprimere il proprio ringraziamento a tutti coloro che già si sono espressi a favore dell’organizzazione di iniziative in grado di rispondere alle esigenze di una manifestazione religiosa di così grande richiamo, una manifestazione che, negli ultimi anni, ha saputo riconquistare la massima attenzione e che intende procedere su questa direzione, nonostante le ristrettezze economiche, anche per il prossimo futuro. “E’ stato l’ennesimo attestato di devozione – ha detto al termine della cerimonia religiosa il parroco del Duomo, don Pietro Floridia – che questa città nutre nei confronti del santo cavaliere. Una figura emblematica rispetto alla vittoria del bene sul male e che, ancora oggi, incarnando una non comune vitalità ed effervescenza, risulta essere di una attualità sorprendente”.

Le autorità civili e militari ieri sera al Duomo

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI