Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 13 Luglio 2020

San Giuseppe, pomenica processione nel centro storico

“La sapienza non conosce il culto della personalità. E San Giuseppe era un uomo sapiente. Un modello che rimane vivo nella Chiesa di oggi e che, dopo Duemila anni, continua a fungere da esempio”. Lo ha detto il vicario generale della diocesi di Ragusa, don Salvatore Puglisi, animando, nel salone parrocchiale di via Garibaldi, il quarto incontro culturale sul tema “San Giuseppe educa alla sapienza” promosso nel contesto dei festeggiamenti organizzati dalla parrocchia Santissimo Salvatore. “E’ l’uomo giusto – ha detto don Puglisi – che ci insegna ad instaurare con Dio un rapporto vero e profondo. Non è un caso che San Giuseppe sia il protettore della Chiesa universale. E’ lui, anche attraverso il modello che ci fornisce, che ci guida a dirigere la nostra vita verso quelle caratteristiche di conoscenza che ci permettono di vivere da veri cristiani. Anche al giorno d’oggi, nella società in cui viviamo, la testimonianza di Giuseppe deve invogliarci a comprendere in modo pieno quali le nostre responsabilità e soprattutto a verificare in quali campi abbiamo sbagliato”. L’incontro, che ha visto la partecipazione di numerosi fedeli, è stato aperto da don Giovanni Pluchino, parroco del Santissimo Salvatore, che ha illustrato il programma religioso degli ultimi giorni di festa. Domani, sabato 17 marzo, la santa messa delle 18,30 sarà animata dalla parrocchia Angelo custode. Il momento clou è però rappresentato dalla giornata di domenica, con la festa esterna. Le funzioni religiose si terranno alle 8, alle 9, alle 10 e alle 12,30. La messa delle 11 sarà celebrata dal vescovo della diocesi, mons. Paolo Urso, e sarà caratterizzata da un omaggio floreale da parte dei fanciulli della parrocchia a San Giuseppe. Dopo la santa messa delle 17,30, sempre domenica, si terrà la processione, accompagnata dal corpo bandistico San Giorgio, con il venerato simulacro del Patriarca. Le vie interessate sono: piazza Ss. Salvatore, via Mario Leggio, corso Vittorio Veneto, via Garibaldi, via Ss. Salvatore, via F. Schininà, piazza Tenente Schininà, corso Vittorio Veneto, via M. Schininà, via V. Lorefice, via padre Anselmo, via Palermo, piazza XVI-XVII Maggio, via Salvatore, piazza Ss. Salvaotre. All’arrivo, spettacolo pirotecnico sul sagrato a cura dei fratelli Chiarenza di Belpasso. Lunedì 19 marzo, festa liturgica di San Giuseppe, altri due momenti importanti. Alle 11 la santa messa celebrata da don Salvatore Puglisi e animata dai fanciulli della scuola elementare Santissimo Redentore. Alle 18,30, la santa messa celebrata da don Giorgio Occhipinti con l’amministrazione dell’unzione degli infermi per tutti gli ammalati e per gli anziani. In tutte le funzioni religiose, inoltre, si effettuerà la benedizione del pane di San Giuseppe e si raccoglieranno generi alimentari che poi saranno devoluti in beneficenza ad alcuni enti. Per quanto riguarda le iniziative ricreative, domenica 18 marzo è in programma la “cena di S. Giuseppe”, nei locali di via Garibaldi 139 mentre domenica e lunedì si terrà, in piazza Ss. Salvatore, la terza edizione della Sagra della provola iblea.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI