Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 07 Luglio 2020

Crollo palazzina, sopralluogo dei tecnici

sopralluogo_sisosta

 

Si è svolto oggi pomeriggio un sopralluogo da parte dei tecnici e dei vertici della società SiSosta che gestisce il parcheggio multilivello "Ponte Vecchio" nella zona Carmine Putie, alla presenza dell'ingegnere capo del Comune di Ragusa, Michele Scarpulla. Dopo il crollo di parte della palazzina disabitata sita in via Dalla Chiesa, l'amministratore delegato della SiSosta, la dottoressa Lorena Virlinzi, ha voluto rendersi conto di persona dei danni che si sono venuti a creare e che impediscono la normale e piena fruizione della struttura di parcheggio in quanto l’immobile fatiscente si trova proprio all’ingresso dove la Protezione Civile ha dovuto sistemare delle transenne per mettere in sicurezza l’area attigua, tra l’altro poi posta sottosequestro dalla Procura. Il sopralluogo di oggi pomeriggio ha permesso di verificare alcune ipotesi di lavoro per cercare di riattivare prima possibile il parcheggio. Nell’attesa che la Procura possa svolgere il suo compito e dissequestrare l’area in tempi brevi, da un punto di vista tecnico è stata prospettata l’ipotesi di agire attraverso un puntellamento del palazzo fatiscente per consentire in tempi rapidi l’apertura del parcheggio multilivello. Con l’avvio dei lavori di riqualificazione di via Roma e con la riduzione dei parcheggi disponibili in centro, il parcheggio “Ponte Vecchio” era l’unica valida alternativa per gli automobilisti che si recano in centro. “Chiediamo al Comune e alle autorità competenti di procedere celermente all’abbattimento del palazzo fatiscente – spiegano da SiSosta – in modo da far ripartire prima possibile la normale attività del parcheggio. I nostri dipendenti sono in questo momento in permesso o in ferie ma se ci saranno tempi lunghi, che naturalmente noi scongiuriamo, non possiamo escludere il necessario ricorso alla cassaintegrazione. Per questo motivo speriamo che la Procura possa concludere prima possibile il suo lavoro per poi procedere, come previsto dal Comune, all’abbattimento di quel che resta del palazzo privato”. Gli utenti che sono attualmente abbonati al parcheggio otterranno naturalmente una proroga dell’abbonamento pari all’intero periodo in cui il parcheggio resterà chiuso.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI