Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 24 Novembre 2020

Calabrese (PD): Cavalcare l’antipolitica è solo un pretesto

“C’è un tentativo in corso a Ragusa e in provincia. Quello di cavalcare l’antipolitica da parte di chi, da anni, si muove dentro i propri partiti utilizzando la scia berlusconiana e cuffariana, illudendo gli elettori con parole grosse che annunciavano grandi progetti. Progetti che oggi scopriamo fallimentari, dannosi e privi di contenuti anche per la nostra città, tanto da spingere gli stessi soggetti politici a mettere un piede fuori dai propri partiti, pronti a saltare altrove qualora la casa crolli, e pronti a proporsi come sostenitori dell’antipolitica pur di galleggiare. Bene, a questo tentativo noi del Pd rispondiamo con la buona politica, quella fatta tra la gente, con la gente comune, proposta da un partito che crede nella democrazia e nella partecipazione. La festa del Pd di Ragusa ne è stata la dimostrazione”.

Sono le parole di Giuseppe Calabrese, segretario cittadino del Partito Democratico nel capoluogo ibleo a proposito delle ultime evoluzioni registratesi nella politica iblea. “Abbiamo affrontato argomenti – dice Calabrese riferendosi all’iniziativa dei giorni scorsi – che riguardano il nostro territorio da dentro il Pd senza fondare pseudo associazioni che hanno solo l’obiettivo di delegittimare le classi dirigenti di quei partiti di cui i promotori fanno parte. E il bello è che continuano a starci dentro quei partiti contro ogni logica di coerenza ed etica politica. Noi abbiamo animato cinque giorni di dibattiti a cui hanno partecipato gli elettori, la gente comune e non le solite facce che fomentano l’antipolitica nonostante ognuno di loro abbia in tasca una tessera di partito. Abbiamo animato cinque giorni di dibattiti tutti molto partecipati nonostante il brutto tempo, effettuati in una pubblica piazza. Sviluppo del territorio, infrastrutture, recupero del centro storico, sviluppo economico, politiche giovanili e occupazionali, scuola pubblica: questi i temi affrontati che dimostrano come un partito vero, organizzato ed aperto può far crescere il territorio senza soluzioni improvvisate quali possono essere quelle a cui assistiamo da qualche settimana in qua da parte di chi evidentemente continua a privilegiare il posizionamento personale all’interesse collettivo. L’auspicio non può che essere se non quello di ridare ruolo ai partiti che sono il sale vero della democrazia”.

Calabrese fa poi un esplicito riferimento: “Le parole del vicesindaco neo aderente a questa nuova associazione sono chiare: “L’associazione Territorio è una di quelle forze disponibili che si affacciano con maggiore forza sulla scena politica”. Allora vogliamo che sia evidente una cosa. Il Partito Democratico di Ragusa auspica che i nostri vertici provinciali prendano le distanze da soggetti politici non partitici di chiara espressione di centrodestra come si evidenzia dalle adesioni e chiarisca il dubbio che molti iscritti ed elettori del centrosinistra abbiamo avuto leggendo qualche dichiarazione di apertura, in proposito, del segretario provinciale del Pd in vista delle prossime alleanze. Certi percorsi, con tutta la buona volontà, non sarebbero comprensibili dal nostro elettorato che, invece, ha bisogno di scelte chiare, determinate, nuove e coraggiose. Per riuscire a centrare obiettivi che, da vent’anni a questa parte, e mi riferisco alla presidenza della Provincia regionale di Ragusa, non riusciamo a focalizzare”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI