Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 02 Dicembre 2020

170 Fiat 500 hanno invaso Ragusa Ibla

Le 500 e il Duomo di San Giorgio a Ragusa Ibla

 

Briose, effervescenti, divertenti, frizzanti, sbarazzine. E, soprattutto, capaci di adattarsi alla passione di ciascun guidatore. L’“invasione” delle Fiat 500 consumatasi ieri a Ragusa Ibla è senza precedenti. Da piazza Duomo sino a piazza Pola, con qualche auto sistemata anche in piazza Hodierna, dinanzi ai Giardini iblei, sono state oltre 170 le mitiche auto icona della tradizione italiana che si sono riversate nel quartiere più antico del capoluogo ibleo. Un successo oltre ogni più rosea previsione quello che con la prima edizione del “Raduno del barocco ibleo in 500” sono stati in grado di ottenere gli organizzatori. Il Club Ibleo Fiat 500 ha dimostrato, qualora ce ne fosse di bisogno, che la passione per questa speciale quattroruote che ha segnato, e continua a segnare, la moda dei tempi è davvero intramontabile. Anche perché gli allestimenti e le decorazioni rendono le Fiat 500 davvero uniche nel loro genere. Ci sono quelle elaborate, con assetti estremi, che non possono affatto tradire la loro ambizione corsaiola. Basta ammirarne spoiler, pneumatici maggiorati, sedili da pista. Ma ci sono anche le 500 più tranquille o quelle che rispecchiano in pieno l’animo del proprio proprietario: la 500 carrozzata con le immagini della Disney, vero e proprio motivo di attrazione per i più piccoli; la 500 per i cinefili con le immagini di Alberto Sordi e Sophia Loren sul cofano anteriore, per non parlare di Bud Spencer e Terence Hill su quello posteriore; e, ancora, la 500 a stelle strisce, celebrativa degli Stati Uniti d’America. Moltissimi gli appassionati, i visitatori, i semplici curiosi che si sono soffermati ad ammirare le splendide caratteristiche di esemplari motoristici per molti versi unici. Senza dimenticare il caratteristico rombo del motore che, come se fosse un tutt’uno, quando il corteo si è mosso per le strade di Ragusa, ha riempito di suoni inconsueti prima le viuzze di Ibla, all’ombra dei palazzi barocchi, poi le vie del centro storico di Ragusa superiore, quindi la periferia sino a raggiungere Villa Di Pasquale dove è stato consumato il pranzo. Qui uno scambio di doni tra il Comune di Ragusa, rappresentato dall’assessore allo Sport Francesco Barone che ha sostenuto la kermesse, e i componenti di una folta delegazione pugliese che ha voluto partecipare a tutti i costi alla simpatica iniziativa. Nel pomeriggio, quindi, la variopinta comitiva si è spostata sino al Castello di Donnafugata dove è stato possibile visitare le suggestive stanze dell’antico maniero. Per i componenti del direttivo del Club Ibleo Fiat 500 una esperienza sensazionale che sarà sicuramente ripetuta.

Le 500 elaborate con il gruppo direttivo del Club e l'assessore Barone

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI