Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 28 Febbraio 2021

Scacchi in Sicilia, Ragusa capitale per due giorni

Il presidente Sileci, al centro, con la rappresentativa siciliana ai giochi dell'amicizia del Mediterraneo contro Malta

Ragusa capitale degli scacchi in Sicilia. Per due giorni, sabato 22 e domenica 23 ottobre, la Scuola regionale di sport di via Magna Grecia ospiterà il terzo forum per dirigenti, arbitri e istruttori del Comitato scacchistico siciliano. Una full immersion nello straordinario e affascinante mondo degli scacchi che servirà da approfondimento alle nuove norme federali. Sabato, in particolare, si svolgerà un seminario sul nuovo sistema di classificazione nazionale dei tecnici, lo Snaq. Voluto dal Coni nazionale, è un sistema di valutazione internazionale che permetterà, tra l’altro, di spendere i futuri titoli anche a livello europeo. Un altro seminario specifico, invece, sarà realizzato per gli arbitri e i direttori di gara. Un appuntamento di grande interesse alla luce dei prossimi campionati italiani giovanili che si svolgeranno proprio in provincia di Ragusa dal 30 giugno al 7 luglio 2012. Domenica, inoltre, ci sarà spazio, a partire dalle 10,30, per lo spareggio, che decreterà la promozione in serie A1, tra Credito Siciliano Palermo e Rapax Horses Grammichele. Inoltre, la giornata sarà caratterizzata dall’assemblea delle società siciliane affiliate al comitato: in tutto sono 33. Tra queste, due quelle operanti in provincia di Ragusa, una a Vittoria, l’altra a Modica. Nel corso dell’assemblea si procederà all’elezione di quattro consiglieri federali in sostituzione di quelli dimessisi di recente. “Una due giorni – chiarisce il presidente del comitato regionale, Filippo Sileci – che si annuncia ricca di appuntamenti e che, soprattutto, servirà a fissare dei paletti rispetto ai percorsi futuri che il nostro organismo sportivo è chiamato a compiere. La diffusione degli scacchi, in Sicilia, ha conosciuto una nuova primavera e noi cercheremo, per quanto possibile, di assecondare questa crescita considerato che si tratta di una disciplina che stimola la mente e la tiene concentrata. Inoltre, è un gioco molto logico che include parecchia strategia e serve a prevenire, con una possibile combinazione di calcoli, le mosse dell’avversario”.

 

 


Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI