Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 21 Settembre 2021

Santa Severina - Il trio …

Set 10, 2021 Hits:793 Crotone

Le Colonne d’Oro di Affid…

Ago 02, 2021 Hits:2612 Crotone

Maslow: non sapevo di ess…

Lug 13, 2021 Hits:2187 Crotone

Al Ministro Franceschini …

Lug 05, 2021 Hits:2125 Crotone

A Santa Severina Chopin e…

Giu 25, 2021 Hits:1720 Crotone

Michele Affidato insignit…

Giu 25, 2021 Hits:1347 Crotone

Scaramuzza: concluso un p…

Giu 25, 2021 Hits:1258 Crotone

Scaramuzza: si è svolto a…

Giu 19, 2021 Hits:1510 Crotone

L’equipaggio Provenzale-Giglio vince il 16esimo Autogiro

Sulle strade dell’area iblea. Alla scoperta di luoghi carichi di fascino. Di bellezze monumentali impareggiabili. Di paesaggi e percorsi di grande richiamo scenografico. La sedicesima edizione dell’Autogiro della provincia di Ragusa, la manifestazione internazionale di regolarità per auto storiche promossa dal Veteran Car Club Ibleo, valida come trofeo “Vittorio Zanon”, è stata anche questo. Un tuffo nelle caratteristiche singolari del paesaggio ibleo, dal mare alla campagna. Dopo il transito al porto turistico di Marina di Ragusa, a Casuzze, a Caucana e a Punta Secca, il corteo è ritornato alla base, a Poggio del Sole resort, non prima, però, di avere ammirato le suggestioni che arrivavano dal paesaggio di contrada Kastalia compresi i campi da golf del Donnafugata Resort. Un vero e proprio spot promozionale per il territorio affinchè i concorrenti che ne sono rimasti incuriositi possano approfondire la propria conoscenza ritornando in altre occasioni. La cerimonia di premiazione è stata caratterizzata, ieri, da una novità assoluta. Per la prima volta, il podio della classifica generale, è stato calcato da equipaggi della provincia di Ragusa. “Ci sono volute sedici edizioni – ha detto il presidente del Veteran Car Club Ibleo, Vito Veninata – ma, alla fine, ci siamo riusciti, nel senso che la passione e la crescita di questo movimento ci ha portato a raggiungere risultati importanti anche per i concorrenti della nostra terra”. Questa la classifica assoluta per le prime cinque posizioni: quinto posto per l’equipaggio Lo Nardo-Piscitello su Fiat 1200 Coupè del 1958; quarto Ruggio-Lo Nardo su Fiat 1100 Tv del 1955, terzo posto per Carlo Veninata su Porsche 356B del 1963, secondo per D’Avola-Spadola su Fiat Dino Spider del 1971 mentre ad aggiudicarsi l’edizione 2011 dell’Autogiro è stato l’equipaggio Provenzale-Giglio su Lancia Augusta del 1934. Per quanto riguarda le varie categorie: nella classe Vintage primo posto per La Rocca-Turchi su Ford A Torpedo del 1928; nella classe Post Vintage primo posto per Provenzale-Giglio su Lancia Augusta; nella Classic vittoria per Ruggio-Lo Nardo su Fiat 1100 Tv; classe Post Classic primo Carlo Veninata su Porsche mentre nella classe Modern il primo premio è andato all’equipaggio D’Avola-Spadola su Fiat Dino Spider. Le rilevazioni delle due prove speciali sono state curate dai cronometristi della Federazione cronometristi italiani. A premiare il primo classificato il presidente della Provincia regionale di Ragusa, Franco Antoci, il cui ente sostiene la manifestazione che si svolge grazie anche al supporto del Comune capoluogo oltre che la efficace collaborazione della Polizia stradale e l’appoggio dell’Automotoclub storico italiano. E, a proposito di forze dell’ordine, da sottolineare il grande successo fatto registrare dalla presenza della prima “Pantera” della Polizia di Stato, l’Alfa Romeo 1900 Super del 1954, ritenuto uno dei “pezzi” più pregiati di questa edizione andata in archivio come tra le più riuscite della storia organizzativa del Veteran Car Club Ibleo.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI