Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 23 Gennaio 2021

Presentato il progetto per lo studio all’estero dei giovani ragusani

Cintolo, Finley Vaccino e Sica

 

Una grossa opportunità per gli studenti di Ragusa e provincia. Studiare alla “Richmond-The American international university” a Londra è una occasione non da poco per programmare un futuro ricco di soddisfazioni. Questa mattina, grazie all’ospitalità garantita dalla Scuola regionale di Sport della Sicilia, con sede a Ragusa, il presidente Sasà Cintolo e il segretario Andrea Sica hanno illustrato, con il supporto di De Lise Finley Vaccino, docente di inglese che si occupa del reclutamento degli studenti nel Sud Italia, quali le prospettive che si potranno aprire. “Ancora una volta – ha detto Cintolo – la Scuola dello sport si pone come veicolo per l’internazionalizzazione. E anche per campi che non riguardano direttamente la nostra mission. Studiare all’estero, per gli studenti della provincia di Ragusa, può assumere un significato rilevante in termini di formazione, soprattutto se ci riferiamo ad una realtà prestigiosa come la Richmond”. Per garantire agli studenti del territorio la massima informazione sulle opportunità offerte, è stata già programmata, per venerdì 20 maggio, alle 16, nella sede della Scuola, in via Magna Grecia, una riunione rivolta agli alunni delle quinte classi. “Durante questo incontro – ha chiarito Finley Vaccino – illustreremo nel dettaglio tutti i particolari della nostra offerta formativa. Oggi l’Europa si apre a molte possibilità nel campo della formazione. E noi, sempre al passo con i tempi, vogliamo mettere bene in evidenza come si può interagire con la nostra Università”. Il segretario della Scuola, Sica, ha spiegato che, nei prossimi anni, potranno essere gettate le basi per la creazione, all’interno della Scuola dello sport del capoluogo, di una “Foundation school” che avrà il compito di selezionare gli studenti migliori, per poi farli studiare alla Richmond, dopo una fase di apprendistato in loco.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI